L'ANALISI

L'avversario: la Turris in cerca
della vittoria scacciacrisi

L'avversario: la Turris in cerca della vittoria scacciacrisi



 

Dopo la ritrovata vittoria contro il Bisceglie, il Palermo sfida la Turris nel complicato campo del "Liguori" di Torre del Greco. Una squadra che ha cominciato il campionato come sorpresa, ma che adesso deve rivedere i suoi piani per il calo di risultati e una crisi che dura da due mesi.

 

CONDIZIONE

La Turris del tecnico Fabiano, infatti, viene da 3 sconfitte e due pareggi nelle ultime 5 partite. All'ultima giornata è arrivata una sconfitta pesante sul campo del Monopoli per 3-1 che la porta fuori dalla zona playoff dovendosi guardare, anzi, dai playout. Così, nonostante la partita casalinga mister Fabiano ha deciso per il ritiro forzato per sperare in una svolta positiva. Tra le cause il tecnico ha parlato anche di calo fisiologico di giocatori che prima avevano reso più di quello che ci si aspettava, ma che adesso stanno pagando lo scotto e stanno arrivando parecchi errori individuali.

 

CARATTERISTICHE

La perdita di Pandolfi, andato al Brescia a gennaio, ha inciso sugli ultimi risultati. Fabiano non sembra aver trovato il partner adatto per Giannone, il giocatore più rappresentativo della Turris con 9 gol segnati da seconda punta. Ma i biancorossi restano una squadra tosta, capace di difendersi e ripartire con pericolosità e all'andata il Palermo è stato punito proprio da un contropiede all'ultimo minuto proprio di Pandolfi. Ma oltre Giannone, la qualità in questa squadra la si può trovare in Franco, un centrocampista che si sta mettendo in mostra.

 

PROBABILE FORMAZIONE

Nel 3-5-1-1 classico ci dovrebbe essere Persano in attacco con Giannone, Franco guiderà il centrocampo con Romano e Carannante, in porta l'affidabile Abagnale. Sotto esame la difesa dopo i tre gol presi a Monopoli, potrebbe cambiare qualcosa il tecnico, l'unico certo sembra essere Di Nunzio. Tra i convocati anche il neo tesserato Ferretti, esterno destro italo-francese classe 1994, ma non sarà impegnato dall'inizio essendosi allenato individualmente da gennaio dopo l'esperienza negativa al Gubbio nella prima parte di stagione.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *