Il comunicato poi cancellato, ennesimo dietrofront? - Forza Palermo Calcio Giornale
MISTERO

Il comunicato poi cancellato
ennesimo dietrofront?

Il comunicato poi cancellato, ennesimo dietrofront?



 

Nei giorni scorsi, soprattutto nella giornata del 31 gennaio, l'ultimo di calciomercato, a Palermo si è scatenato il putiferio con Richardson che ha annunciato ai nostri microfoni le dimissioni e il licenziamento per Rino Foschi. Ma tutto questo non è stato seguito da una comunicazione ufficiale. Infatti, dopo qualche ora il vertice tra la dirigenza rosanero ha stabilito che tutto doveva restare così com'era, almeno fino alla partita contro il Foggia per non coinvolgere negativamente la squadra. 

 

I giocatori hanno reagito bene disputando una buona partita finita 0-0, ma le dichiarazioni di Bellusci nel post hanno rivelato le fragilità della nuova società. Il giorno dopo Richardson, sempre attraverso ForzaPalermo.it, annuncia le dimissioni seguita dal comunicato comparso ieri sera di Emanuele Facile sul sito ufficiale del Palermo:

 

 

L’U.S. Città di Palermo comunica che il signor Clive Richardson e il signor John Michael Treacy hanno rassegnato ieri formalmente le loro dimissioni dalle rispettive cariche di presidente e consigliere. È convocata per i prossimi giorni l’assemblea per la nomina del nuovo consiglio di amministrazione.

L’Amministratore Delegato precisa che il signor Richardson è sempre stato al corrente della situazione finanziaria della Società, come per altro evidenziano significative documentazioni risalenti al mese di ottobre. Pertanto le informazioni contenute nella lettera di dimissioni inviata agli organi di stampa sono prive di ogni fondamento.


 

In merito alla gestione societaria l’attività dell’Amministratore Delegato è stata volta a ridurre frizioni e attriti di natura caratteriale e professionale che si sono venuti a creare tra il signor Richardson e la struttura tecnica e sportiva dell’U.S. Città di Palermo.

L’Amministratore Delegato coglie l’occasione per rinnovare la fiducia nei confronti del Direttore dell’Area Tecnica Rino Foschi e per sottolineare la professionalità dei giocatori e dell’allenatore manifestata nella partita con il Foggia.

In merito alle notizie divulgate alla stampa dal signor Richardson, la Società ha dato mandato ai propri legali di valutare le affermazioni rilasciate.


 

Emanuele Facile


 

Amministratore Delegato U.S. Città di Palermo

 

Dopo qualche ora però, il comunicato è scomparso dal sito ufficiale. Un vero e proprio mistero e il motivo di questo dietrofront non si sa. Che si tratti di un ennesimo dietrofront? 


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

ALTRI ARTICOLI

 

• «IL PALERMO RESTA LA SQUADRA DA BATTERE». PARLA BINDA

 

• PUNTO PER PUNTO COSA HA DETTO L'AD DEL PALERMO EMANUELE FACILE

 

• ESCLUSIVA - DOPO FOSCHI SALTA ANCHE IL PONTE CON GLI INGLESI

 

 ESCLUSIVA- RICHARDSON: «FACILE HA LICENZIATO FOSCHI»

 

 PALERMO, RICHARDSON SI SFOGA: LA LETTERA DI DIMISSIONI






3 commenti

  1. Isatacuracaticachi 198 giorni fa

    Ma veramente il comunicato è ancora li...Non che questo significhi granché, ma è sempre li

  2. Isatacuracaticachi 198 giorni fa

    Ma veramente il comunicato è ancora li...Non che questo significhi granché, ma è sempre li

  3. Auguri 198 giorni fa

    Fine dei giochi. Fate presto. La città in realtà ha annusato con anni di anticipo questo finale, lasciate in pace pure i palermitani. C è sempre un simbolo di resistenza finale, un Leonida, in questi casi. Il nostro Leonida è Bellusci. Grazie compare. Tutti i tasselli erano pronti. Ora si stanno sistemando al posto giusto. Auguri, grande Palermo! Abbandonato da tutti, come tanti anni fa, risorgerà dalle tue ceneri. I tempi sono cambiati, ma la tua storia resterà sempre nei cuori di noi vecchi amanti. Quella è nostra per sempre. Saluta pure questo commentatore.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *