LINEA GUIDA

Ristoranti, ecco il vademecum
per la riapertura

Ristoranti, ecco il vademecum per la riapertura



Si discute sulle linee guida per la cosiddetta Fase 2 per quanto concerne ristoranti. Ma andiamo a vedere nello specifico quali saranno le mosse per la sopravvivenza con il virus.

«Con una persona ogni quattro metri quadri i ristoranti italiani perderebbero in un sol colpo quattro milioni di posti a sedere, ovvero il 60 per cento del totale», dichiara contrariata la Fipe che fa pressing sul governo per avere misure meno rigide.

 

Le indicazioni del Comitato tecnico scientifico «non potranno che essere di carattere generale», quindi saranno poi le autorità competenti e «gli enti preposti per settore» a dettare le regole da rispettare.

Quattro metri quadrati per ogni cliente e due metri tra un tavolo e l’altro, sono queste le norme guida per la riapertura. La prima norma è stabilire «un limite di capienza predeterminato».

 

Per comprendere - scrive il Corriere della Sera - quante persone alla volta potranno entrare in un locale bisognerà dunque dividere la superficie coperta per i quattro metri quadrati destinati a ciascun cliente, «fatta salva la possibilità di adozioni di misure organizzative come, ad esempio, le barriere divisorie». E’ impossibile mangiare con la mascherina e, se c’è un positivo, la possibilità di contaminare stoviglie e posate è alta. Ecco perché il Comitato tecnico-scientifico raccomanda di «privilegiare l’uso di spazi all’aperto rispetto ai locali chiusi».

 

Inoltre, al di là dell’igiene delle mani e degli ambienti si raccomanda «il ricambio di aria naturale e la ventilazione dei locali, anche in relazione ai servizi igienici». I dispenser con il gel disinfettante dovranno essere disponibili in più punti e i bagni saranno «igienizzati frequentemente». I cuochi e altro personale di cucina dovranno indossare la mascherina chirurgica e guanti in nitrile e così i camerieri, per tutto il turno di lavoro. Al termine di ogni servizio al tavolo, «andranno previste tutte le consuete misure di igienizzazione rispetto alle superfici evitando il più possibile utensili e contenitori riutilizzabili se non igienizzati».


 

ALTRI ARTICOLI

 

• «CI SARA' UNA SELEZIONE NATURALE DI SQUADRE IN ITALIA»

 

• SIBILIA: «NESSUNO DANNEGGI LA SERIE D» (AUDIO)

 

• BINDA A FP.IT: «UNICA SOLUZIONE E' RIPRENDERE I CAMPIONATI»

 

• FASE 2, LA PREOCCUPAZIONE DI ORLANDO (VIDEO)

 

• U' PICCIRIDDU TORNA (QUASI) ALLA NORMALITA'

 

• GHIRELLI: «RICORSI? CI DAREBBERO UN CALCIO NEL SEDERE»

 

• DA BERGAMO: "PRIMA DENIGRAVO PALERMO, VI CHIEDO SCUSA"

 

• BERGAMASCO SI SVEGLIA DAL COMA A PALERMO: "MI TATUO LA SICILIA"

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• GUIDOLIN A FP.IT: «PALERMO CHE NOSTALGIA, MI MANCA MONDELLO»

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"

 

• TOTTI E DEL PIERO LIVE: "A PALERMO MICCOLI E AMAURI..." VIDEO

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *