RINALDO SAGRAMOLA

«Per il mercato abbiamo speso
i sei milioni previsti»

«Per il mercato abbiamo speso i sei milioni previsti»



Parola a Rinaldo Sagramola. 

L'amministratore delegato del Palermo, in una lunga intervista rilasciata per TRM e pubblicata dai canali ufficiali della società, è intervenuto per commentare la finestra estiva di mercato chiusasi ieri soffermandosi sul budget speso per la campagna di rafforzamento della squadra e delle critiche che sta ricevendo il club ormai da settimane circa le operazioni andate in porto e il modus operandi della dirigenza: 

 

«Nessuno vuole tradire la fiducia di nessuno. Tutti sappiamo con chiarezza qual è l'obiettivo di questa stagione ma soprattutto l'obiettivo di questa società e i sacrifici fatti che, checché se ne dica, sono importanti specie in un momento difficile come quello che sta vivendo l'intero paese per chi fa impresa. L'impresa Palermo fa i conti con una contrazione di ricavi e con difficoltà enormi, nonostante questo l'attuale proprietà ha mantenuto gli impegni di spesa presi diciotto mesi fa quando c'era un'altro mondo. La società ha fatto tanto, quello che ha ritenuto opportuno fare nel costruire una dquara da subito competitiva, esperta ma non vecchia, che possa essere nel caso non dovessimo riuscirci quest'anno una solida e valida base per tentare l'assalto alla Serie B nel prossimo anno in coerenza con il contratto biennale fatto all'allenatore. Non so quale calciomercato si aspettasse la gente, abbiamo preso undici nuovi giocatori».

 

SPESE

«Le spese sono state in linea con il budget già presentato all'amministrazione lo scorso anno. Si era immaginato di destinare una somma importante in termini gestionali quindi poi uno o paga gli stipendi o compra i giocatori, si parla di costo allargato ovvero la somma di quanto acquisti il calciatore e dello stipendio che riconosci. Era stata destinata una cifra significativa per la costruzione di questa squadra, circa sei milioni di euro solo destinati a quello ed è l'importo che è stato investito che non è assolutamente poco in considerazione di quelli che sono gli impegni di questa categoria e sono in linea con le spese fatte lo scorso anno dalle squadre che hanno lottato per vincere il campionato. Non ci sono soldi? Una grande fesseria, quelli che avevamo fissato sono stati spesi nonostante i disagi di una stagione fortemente segnata dal punto di vista dei ricavi, molto minori di quelli attesi per gli effetti della pandemia. Oggi di fatto abbiamo zero alla casella incassi dei botteghini, nonostante tutto sono stati mantenuti gli impegni, penso che tutti abbiano rivisto le loro capacità di spesa».

 

CRITICHE

«Dietro le critiche c'è lo sport preferito dagli italiani ovvero la dietrologia. Non è una novità né una caratteristica originale o esclusiva di Palermo, ho girato professionalmente l'Italia e ho trovato le stesse situazioni più o meno ovunque vale a dire una tifoseria con pregiudizi e gente arrabbiata. Mi dispiace che chi deve fare da intermediario della comunicazione dalla società alla gente spesso secondo me non fa bene il suo lavoro, visto che nessuno si fa scrupoli di giudicare e darci dei cretini a noi che non sappiamo organizzare amichevoli anche io posso permettermi di giudicare gli altri visto che ne conosco molti su tutti i livelli. Mi trovo con personaggi che scrivono senza interlocuzione e contraddittorio anche su importanti quotidiani e che non chiamano da tre mesi e non vedono allenamenti da tre mesi, questo trasferisce informazioni sbagliate e distorte che probabilmente contribuiscono anche ad alimentare qualche perplessità. L'esperienza mi insegna che tanto quello che conterà saranno soltanto i risultati e solo quelli potranno tacitare i detrattori di oggi. C'è la serenità di aver fatto con onestà intellettuale quello che ritenevamo giusto fare, non abbiamo fatto nulla per ingraziarci la folla e non abbiamo sparato mortaretti ma abbiamo preso i giocatori giusti privilegiando chi ha dato risposte entusiastiche piuttosto del nome ad effetto per accontentare la piazza». 






14 commenti

  1. Aristarco Battistini 15 giorni fa

    @Anarchico ti associ a Troll come Massimiliano la Bua, Jhonny69, Marco Palermo, e Rubinetti vari, che sono dei multi nik. Dite che il modo di fare di MIrri è lo stesso di Zamparini? Dimenticate che il ladro ha lasciato 50 milioni di debiti, ci ha fatto fallire, e comprava in nero trafficando resche da tutto il mondo slavo facendo strani tracchiggi con i procuratori. Ebbene fino a oggi mi pare che nel Palermo hanno messo solo soldi e incassato zero. I fatti vi smentiscono e smerd.......no, oltre che rendervi ridicoli.

  2. Palermoforever? 16 giorni fa

    Quando i nodi verranno al pettine (ed è immancabile che ciò avvenga), Sagramola sarà calvo ...

  3. Tifoso 16 giorni fa

    Tutti grandi manager ed esperti di economia con soldi altrui. Come più volte detto dimenticatevi per un bel po' i milioni, a volte fittizi, del grande calcio. Almeno sino a quando la proprietà sarà di questo tipo. Locale e con disponibilità limitata e non ultimo, in pienissima pandemia. Tifare Palermo o... levateci mano.

  4. Massimiliano la bua 16 giorni fa

    anche io tifo palermo ma non sopporto i l......... Sono ominidi.

  5. Francesco 70 16 giorni fa

    Massimiliano,io tifo Palermo,e difendo la mia società.Di tutto il resto e soprattutto di quei tifosetti come te me ne foxxo!!

  6. Anarchico 16 giorni fa

    In questo marasma generale di lamentele io sono d'accordo con la Bua su una cosa: il modus operandi è abbastanza simile a quello di Zamparini, del resto Sagramola ci ha lavorato per 8 anni. Quindi si punta sempre di mezze punte perché i centravanti costano di più, si tentano all'ultimo operazione assurde che poi sfumano sistematicamente. La differenza è che zampa più furbamente acquistava gente in ex jugoslavia che costava meno e quindi mai entrava in concorrenza con i suoi competitor che acquistavano in Italia con risultati migliori chiaramente

  7. Anarchico 16 giorni fa

    Fate dei discorsi un po infantili, questa storia del bomber da 20 gol essenziale per la promozione è una bufala. Un esempio concreto, serie C1 anno 1998-1999 la pistoiese di Agostinelli arriva 5 e va in B con vittoria nello spareggio play off. Il capocannoniere fu Fioretti con 8 gol, non proprio un goleador. Il Palermo è una squadra piena di gente di serie B, probabilmente questo campionato è anche più difficile della serie B. Infatti ne il Monza di Berlusconi, ne il Napoli e il Bari di Dela sono riusciti a salire io primo anno.

  8. Massimiliano la bua 16 giorni fa

    il l......Francesco difende il pinocchio. Spesi 6 milioni di euro x il mercato. Ma come cin il catanzaro hanno fatto tira e molla x 50.000 euro da pagare in 3 anni e pinocchio dichiara di aver speso i 6 milioni? Manco il bari ha speso questa cifra ed ha preso giocatori di categoria superiore . Mi pare di vedere in questa società quella precedente dell'altro pinocchio zampatirchio. Pensava che a palermo avessimo l'anello al naso . Dov'è la tanta decantata trasparenza? Mirri e l...... via da Palermo.

  9. Marco Palermo 16 giorni fa

    AHAHAHAHAHAHHAA!! ma a chi vuoi prendere in giro?? non avete speso manco 60 euro al mercato san lorenzo!! avete chiesto pure l'elemosina per i 50 mola euro di kanoutè, volendoli spalmati in tre anni!! R-I-D-I-C-O-L-I

  10. johnny69 16 giorni fa

    MA FINISCILA DI DIRE CAVOLATE SE QUESTI SONO GIOCATORI FORTI SOLO PER TE ANCHE IL TUO ALLENATORE SI E' LAMENTATO DI UNA CAMPAGNA ACQUISTI FALLIMENTARE CON GIOCATORI NN ADATTI AL SUO CREDO E FUORI FORMA. LA VERITA' E' UNA SOLA SIETE INCAPACI E SENZA PICCIOLI NN SI ACQUISTANO GIOCATORI SOLO SVINCOLATI E X DI PIU' SCARTINE DELLE ALTRE SQUADRE SENZA PRENDERE UN VERO BOMBER...COME PENSATE DI VINCERE IL CAMPIONATO?AVEVATE SBANDIERATO LA SERIE A IN 3 ANNI MI SEMBRA CHE ADESSO AVETE RIDIMENSIONATO IL PROGETTO QUINDI ANDATE A PRENDERE IN GIRO CHI NN VUOLE CAPIRE AVETE ROTTO.E OGGI ALTRA CAFIATA...

  11. Pissi Pissi Bau Bau 16 giorni fa

    A me i conti non tornano ...

  12. Rosanero amareggiato 16 giorni fa

    In virtù della tanta sbandierata trasparenza, chiedo gentilmente se può essere fatto un riepilogo dei 6 mln spesi per il mercato. Mica Sagramola intende per 6 mln gli ingaggi e relativi stipendi per tutta la durata diel contratto? No perché così dicendo significherebbe quindi che i 6 mln non sarebbero stati investito quindi per la stagione in corso ma per più anni. E premetto....inizialmente dicevano di non voler fare prestiti.....eh pinocchi

  13. Francesco 70 16 giorni fa

    Pienamente d'accordo con Sagramola.Questo è un anno particolare,bisogna fare i conti con la pandemia,quindi tantissime incertezze.La squadra messa in piedi è discreta,potrà lottare per i playoff.I tifosi sono bravi a chiedere,ma bisogna capire che i soldi sono degli altri.È stato detto che nell'arco di due anni si sarebbe andati in B.Nessuno ha fatto falsi proclami,alla gente piace essere presa in giro.Io sto con la società,Forza sempre Palermo!

  14. Rosa&nero 16 giorni fa

    Mirri e lei avevate detto 6+4 degli incassi fatto l anno scorso

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *