ESCLUSIVA

Di Michele: «Zamparini grande
intenditore di calcio»

Di Michele: «Zamparini grande intenditore di calcio»



 

Per analizzare l'attualità in casa Palermo nonché i ricordi con la maglia rosanero abbiamo raggiunto telefonicamente David Di Michele. Nel ringraziarlo per la sua disponibilità e collaborazione riportiamo quanto emerso.

 

Iniziamo dalla sua stagione con la maglia rosanero.

«Il ricordo più bello è l’esordio. Dopo la doppietta sono stato accolto dai tifosi con gli “olè”: il pubblico nei miei confronti ha mostrato grande entusiasmo, è stata una bella sorpresa. Un’emozione immensa».

 

Su Zamparini.

«Posso soltanto parlarne bene. Mi ha voluto fortemente e si è sempre comportato bene nei miei confronti. E’ un presidente che capisce di calcio: ognuno ha il suo carattere, ma grazie a quello ha raggiunto gli obiettivi che conosciamo. E’ sbagliato parlarne soltanto in senso negativo, mi dispiace per quello che è accaduto e per la situazione societaria del Palermo. Ma – come tutto nella vita – ogni cosa ha la sua conclusione».

 

Chi sentirà di più la mancanza tra Zamparini e il Palermo?

«Entrambi. Forse Zamparini percepirà maggiormente la mancanza visto che è un uomo di calcio, un passionale. Lasciare sarà più una sconfitta per lui».

 

Sul rapporto con il presidente Zamparini.

«Sono arrivato in Sicilia grazie alla volontà del presidente e di mister Guidolin. Quello tra Zamparini e il mister è stato un ottimo binomio e i risultati lo hanno dimostrato.

Zamparini a noi calciatori dava tanti consigli, anche privatamente. In privato mi ha consigliato spesso. Checché se ne dica è un grande intenditore di calcio, infatti - a Palermo - ha portato calciatori di livello».

 

Sull’affetto dei tifosi.

«Fa molto piacere perché Palermo mi ha dato tanto. Mi dispiace che la squadra stia vivendo questa parentesi societaria negativa e spero che si sistemi tutto. Conosco Stellone e il suo staff, mi auguro che la squadra possa raggiungere la serie A al più presto. La scelta di questo tecnico credo non sia casuale: oltre ad essere un professionista competente è un’ottima persona».

 

Infine, le piacerebbe un giorno sedere sulla panchina rosanero?

«Fare l’allenatore in una piazza importante come quella rosanero sarebbe qualcosa di incredibile. Se vai ad allenare in una città dove hai giocato, la gioia è doppia».

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

ALTRI ARTICOLI

 

• IL SILENZIO CHE FA RUMORE

 

• GDS - PALERMO, GOODBYE JAMES: SHEEHAN FUORI DAL GRUPPO INGLESE

 

• PALERMO, C'ERA UNA VOLTA L'EFFETTO "BARBERA"

 

• QUEL POCO CHE SAPPIAMO DI JAKE LEE, COLLABORATORE DI RICHARDSON

 

• COSA HANNO COMUNICATO SPORT CAPITAL E FINANCIAL INNOVATIONS

 

• PALERMO, CHI È DEAN HOLDSWORTH, IL NUOVO CONSULENTE DI RICHARDSON

 

• TUTTAPPOSTO VAI TRANQUILLO






1 commento

  1. Fabio 63 giorni fa

    Grande intenditore di come commercializzare i calciatori.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *