IL COMMENTO

A Terni vince l'equilibrio:
pareggio d'oro

A Terni vince l'equilibrio: pareggio d'oro



Si chiude il mercato e, dopo il rinvio del match di domenica contro il Potenza, per il Palermo è il momento di tornare in campo. I rosa devono riprendersi dopo la sconfitta all’esordio contro il Teramo ma davanti a sé si presenta la Ternana, additata da molti come una delle principali contententi per la vittoria finale del campionato.

 

Palermo che scende in campo con un 3-5-2 che vede Doda, fresco di rientro in squadra dopo l’infortunio, sulla corsia di destra a garantire una maggiore copertura difensiva e Valente sulla corsia opposta a offrire maggiore spinta offensiva. A fianco di Saraniti Boscaglia ha scelto il nuovo arrivato Rauti per dare maggiore mobilità in avanti.

 

Il Palermo appare sin da subito più in palla e meglio messo in campo rispetto al match di Teramo e inizia la partita creando non pochi grattacapi alla difesa della Ternana. Importante il movimento soprattutto delle punte, che stringono e allargano il campo in verticale per supportare gli esterni e garantire gli inserimenti delle mezzali. Su tutti spicca la prestazione di Rauti, vera e propria mina vagante per la retroguardia rossoverde e utilissimo nell’aiutare la squadra anche in fase di non possesso.

 

Alla lunga i padroni di casa hanno iniziato a mostrare la maggiore freschezza atletica che ha portato ad un paio di occasioni pericolose, i rosa tuttavia sono riusciti a tenere bene il campo e a mantenere il match in equilibrio di fronte ad un avversario più che temibile ma che non ha particolarmente brillato. Stesso tenore che si ripete anche nel secondo tempo dove l’equilibrio fa da padrone con volate offensive da entrambi i lati. In un paio di occasioni la Ternana ha avuto la palla del vantaggio ma prima Pelagotti e poi Accardi salvano il risultato con interventi prodigiosi.

 

Un match nel quale alla fine a vincere è un sostanziale equilibrio, con il Palermo che sforna una prestazione nettamente superiore a quella di Teramo e con una buona organizzazione di squadra riesce a strappare al “Liberati” di Terni un pareggio preziosissimo per dare il vero avvio al campionato rosanero.


 





5 commenti

  1. Marco Palermo 140 giorni fa

    ci vuole coraggio a dire che un pareggio è d'oro; con i 3 punti alla vittoria, per una squadra che vuole vincere il campionato, un punto è come zero poi un tiro in porta in 180 minuti, è la dimostrazione provata che si vince facendo gol, non con le chiacchiere e l'appartenenza MIRRI HE HORA CHE TE NE VAI

  2. Anarchico 140 giorni fa

    Si jhonny.. Pensa a Terni come rosicano se la sono presa dritta dritta nel c... Convinti che ci potessero sbranare, è anche vero che abbiamo preso un palo, con il terzino destro questa squadra è veramente ottima per la categoria.

  3. Mic 140 giorni fa

    Presi a pallonate ....squadra scarsa....situazione preoccupante

  4. Il tifoso sportivo 140 giorni fa

    Si un punto molto d'oro ahah.

  5. johnny69 140 giorni fa

    È vero che c'era un rigore nettissimo x noi ma mi sembra che Iannarilli nn si sia mai sporcato i guantoni,la Ternana oltre ad avere avuto il maggior possesso palla hanno creato almeno 5 nitide palle gol. Il risultato è un vero miracolo ma senza attaccanti,con il centrocampo è statico e nn tira nessuno mai in porta e, una difesa traballante nn si va lontano.Soffriremo parecchio quest'anno.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *