L'INIZIO

REPUBBLICA - Palermo e non solo
Parte la Serie C dei campanili

REPUBBLICA - Palermo e non solo. Parte la Serie C dei campanili



Manca poco e partirà il campionato dei campanili siciliani. Così La Repubblica questa mattina in edicola sottolinea la presenza di Palermo, Catania e Trapani nel torneo di Serie C che è iniziato con l'anticipo di ieri pomeriggio.

 

In realtà - continua il quotidiano - a Trapani la situazione è molto precaria, mentre il Palermo è ripartito dal basso con una proprietà palermitana che fa dell'identità il suo punto di orgoglio. Stesso discorso del Catania la cui società è stata acquisita da un forte marchio catanese.

 

Le due realtà siciliane, Palermo e Catania, devono ora dimostrare alle rispettive piazze quella capacità economica in grado di riportare i colori nel grande calcio. Nonostante alcune perplessità la piazza deve avere fiducia in Mirri - scrive in conclusione il giornale - perché se un giorno vorrà vendere la sua creatura è anche suo interesse farla crescere e non permettere che si svaluti. 


 

NEWS DI GIORNATA

 

TERAMO - PALERMO: LE PROBABILI FORMAZIONI

 

REPUBBLICA - PALERMO E NON SOLO. PARTE LA SERIE C DEI CAMPANILI

 

GDS - PALERMO, A TERAMO PRIMO ESAME VERITA'

 

FORZAPALERMO.IT LIVE - CON FRANCESCO LUPO E ROBERTA MANNINO

 

AUMENTO PUBBLICO STADI, IL CTS: «NON CI SONO LE CONDIZIONI»

 

SERIE C, GIRONE C: IL PROGRAMMA DELLA 1A GIORNATA

 

PACI (ALL. TERAMO): «PALERMO HA ENTUSIASMO. NOI SIAMO PRONTI»

 

PALERMO, I CONVOCATI DI BOSCAGLIA PER IL TERAMO

 

BOSCAGLIA: «TERAMO TRASFERTA INSIDIOSA, SQUADRA ORGANIZZATA»

 

LIVE - LA PRESENTAZIONE DELLE MAGLIE DEL PALERMO

 

ALTRI ARTICOLI





2 commenti

  1. Alfonso de corvaia 26 giorni fa

    'perché se un giorno vorrà vendere la 'SUA' creatura è anche suo interesse farla crescere e non permettere che si svaluti'. Cambiano le parole, il senso è immutato, da secoli. Popolo 'funzionale' (agli interessi dei padroni), subalterno, colonizzato, inattivo, incapace di auto determinazione, che passava e passa da un padrone all'altro. Ora, anche per lo sport, si parla solo di interessi: il tifoso funge da utile idiota per sostenere la crescita economica, affinché l'attuale padrone tragga vantaggi da una futura vendita. Appartenenza, identificazione, simboli sociali, affettivi... ZERO!

  2. Tifoso 26 giorni fa

    Riparte la C dei campanili terremotati. Calcio siciliano davvero precario per voler usare un un'eufemismo. Ma ritorniamo a soffrire e gioire per il nostro Palermo , questo è quello che conta. Ho avuto il piacere di vedere tanti anni di A e addirittura il mio Palermo in Europa e pensavo di essermi lasciato alle spalle i campi della terza serie. Mi sbagliavo purtroppo ma vi confesso che da buon palermitano cercavo di non illudermi troppo. A quasi 60 anni conosco la precarietà della mia terra. Per questo vi invito ad apprezzare lo sforzo di Dario Mirri persona perbene e vero Tifoso .

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *