NICOLA VALENTE

«Palermo piazza irrinunciabile,
mi sono precipitato a firmare»

«Palermo piazza irrinunciabile, mi sono precipitato a firmare»



Dalla Carrarese al Palermo per conquistare una promozione sfuggita di un niente. 

Uno dei nuovi volti del mercato rosanero è Nicola Valente, che dopo aver ben figurato nel girone A con la compagine di Silvio Baldini eliminata alle semifinali play-off ha deciso di accettare la sfida rosanero per ritentare nuovamente il salto in Serie B. Intervenuto in conferenza stampa dal ritiro di Petralia, l'esterno offensivo rosanero ha parlato del suo approdo al Palermo e delle difficoltà del girone C di Serie C:

 

LEGGI ANCHE

 

BENVENUTI A BOSCAGLIA LAND: IL PALERMO CHE SARÀ

 

LA MARCA: «KANOUTE PROFILO DA B, SE STA BENE FA LA DIFFERENZA»

 

VIDEO - «FILIPPI (VICE BOSCAGLIA): PALERMO SOGNO CHE SI AVVERA»

 

«Ogni calciatore punta sempre a dare il meglio per arrivare nelle prime posizioni. Il sogno di un giocatore è vincere il campionato: noi faremo di tutto per arrivare pronti alla prima partita del torneo, poi si vedrà. Sono sempre arrivato ai playoff, ora spero di fare qualcosa in più. A Carrara è stato il mio anno migliore: Palermo è una piazza irrinunciabile, così quando mi hanno chiamato mi sono precipitato a firmare. Avevo parlato in passato con Berti di Palermo e mi ha sempre augurato di venire qui. Mi ha chiamato ed era felice per me così come il tecnico Baldini, perché sono arrivato in una piazza che non ha nulla a che fare con la serie C. Sono onorato di essere qui».

 

POSIZIONE

«Nasco esterno sinistro dove ho giocato la maggior parte della mia carriera. Sono qui per allenarmi e seguire le disposizioni del mister, farò anche il difensore se dovesse servire».

 

CARRIERA E PALERMO

«La mia è una storia particolare. Ho fatto tanta gavetta, ho sofferto tanto in Serie D dove mi sono state negate delle opportunità. Poi mi sono comprato il cartellino per andare nei professionisti: ho pagato per giocare. Mi chiamavano la trottola ma non so perché, forse per la mia caratteristica di agilità. Quando ho trovato l'accordo con il Palermo? I rosa mi hanno cercato proprio post lockdown. Ero nel periodo dei playoff e quindi non volevo pensare al futuro: appena sono finiti i playoff ero già d'accordo con i rosanero».

 

GIRONE C E BOSCAGLIA

«Conosco bene questo girone. A Siracusa sono arrivato dopo un anno di giocare poco a Pordenone: con la fiducia del mister ho fatto una scalata che voglio portare a termine con il Palermo. Boscaglia? Ho firmato in concomitanza con il mister e sono contento di averlo qui. Un tecnico esperto e sono contento di essere allenato da lui. Conosco Boscaglia per fama. Ha fatto campionati importanti: vedo una persona molto sicura, decisa e sa esprimere i suoi concetti trasmettendoli ai calciatori e avremo modo di conoscerci a vicenda. Sono qui per dare il meglio al gruppo e a tutti».


 

ALTRI ARTICOLI

 

CORAZZA HA SCELTO PALERMO. IL PALERMO KANOUTE

 

FORZAPALERMO.IT LIVE CON ROBERTA MANNINO E ROBERTO CHIFARI

 

SARANITI: «ORGOGLIOSO DI ESSERE VENUTO NELLA MIA CITTA'»

 

«MI ISPIRO A CARACCIOLO. POSSO SOPPORTARE LE PRESSIONI»

 

PALERMO, SCELTA LA HALL OF FAME DAI TIFOSI ROSANERO

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *