LA NOTA

Non c'è pace per il Trapani:
nuovo deferimento. Il comunicato

Non c'è pace per il Trapani: nuovo deferimento. Il comunicato



Non c'è pace per il Trapani.


A poche ore dalla decisione del Collegio di Garanzia del Coni di respingere il ricorso presentato dalla società, che ha condannato il Trapani alla retrocessione in Serie C, arriva un nuovo deferimento.

 

Il comunicato:

A seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., il Procuratore Federale ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare Monica Pretti, all'epoca dei fatti consigliere delegato e legale rappresentante pro-tempore del Trapani Calcio 'per aver violato i doveri di lealtà, probità e correttezza, per non aver depositato, entro il 30 giugno 2020, la situazione patrimoniale intermedia al 31/03/2020'.


La società è stata deferita a titolo di responsabilità diretta per il comportamento posto in essere dalla Sig.ra Pretti e a titolo di responsabilità propria per non aver depositato, entro il 30 giugno 2020, la situazione patrimoniale intermedia al 31/03/2020.

 

ALTRI ARTICOLI

 

GDS - PALERMO, OBIETTIVO CATURANO. CORAZZA E BRIGHENTI LONTANI

 

PALERMO E CATANIA, IL DERBY DELLE SANTE FIRMATO TVBOY

 

UFFICIALE: IL TRAPANI RETROCEDE IN SERIE C. RESPINTO IL RICORSO

 

«DISPIACE PER I CLUB CHE NON SI SONO ISCRITTI ALLA SERIE C»

 

TRAPANI, ARRESTATO L'EX PATRON DE SIMONE






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *