L'INTERVISTA

Lazaar: «A Palermo davo
tutto per scontato»

Lazaar: «A Palermo davo tutto per scontato»



Achraf Lazaar in attesa di ricominciare con una nuova squadra è stato intervistato da Tuttomercatoweb. L'ex Palermo ha parlato del suo momento e della voglia di una nuova opportunità. Riportiamo una parte delle sue parole. 

 

LEGGI ANCHE

LA REPUBBLICA - PALERMO, INIZIO DEL CAMPIONATO E' UN REBUS

LAZAAR: «A PALERMO DAVO TUTTO PER SCONTATO»

GDS - PALERMO, LA CARICA DI PELAGOTTI

GDS - ULTIMA CHIAMATA PER IL TRAPANI

 

"Io e la mia famiglia siamo innamorati dell’Italia, voglio sposare un nuovo progetto. Per entrare nel calcio inglese devi essere un calciatore completo, io ci sono entrato e questo vuol dire che ho tutte le carte in regola per diventare un grande giocatore”.

 

Difficoltà al Newcastle

"Magari nelle prime partite dovevo adattarmi. Ma grazie a questa esperienza sono maturato. A Palermo giocavo tutte le partite, davo tutto per scontato. Poi quando passi da titolare inamovibile ad andare al Newcastle in Serie B perché qualche agente fa più i suoi interessi ci rimetti qualche anno di carriera". 

 

Voglia di riscatto

"Ho ventotto anni e un’altra carriera davanti, guardo al futuro con ottimismo. So quali sono i punti da giocare, prendendo spunto anche dagli errori”.


 

ALTRI ARTICOLI

 

CALCIOMERCATO PALERMO: LA SMENTITA SECCA DI KANOUTE

 

COPPA ITALIA 2020/2021: PRESENTI ANCHE SQUADRE DI SERIE C

 

PALERMO, NUOVO REPORT CLINICO DI DODA: L'ESITO DEGLI ESAMI

 

AUTERI: «BARI COME PIAZZA CALCISTICA DAVANTI A PALERMO E FIRENZE»

 

MARTINELLI «FORZA ALE». IL PENSIERO DELLA LEGA PRO





16 commenti

  1. Tifoso 43 giorni fa

    Giusto Fabio, mi trovi d'accordo. Bello poter discutere di fatti concreti senza pregiudizi anche se tutto ormai è inutile. Da vecchio Tifoso posso dirti che mai il Palermo è stata una società ricca, ma la parentesi Zamparini pur in controtendenza con le altre, ha mostrato un grande limite: Zamparini non è mai stato tifoso del Palermo per cui conclusi i suoi affari imprenditoriali ha ritenuto , attenzione decisione legittima, di tirare a campare in un sistema calcio dove le piccole di A alla fine sino solo comprimarie Per intenderci: de Laurentis o Lotito non faranno mai fallire Napoli e Lazio

  2. Fabio 44 giorni fa

    Appunto tifoso, la gente non ne parla male perché non ce ne metteva più di tasca ma perché ha distrutto tutto, bugiardo all'ennesima potenza, e la sensazione che la società la usasse per farci altro e per quello sta sotto processo visto che secondo i magistrati i soldi sparivano dai conti del Palermo . Se nel momento in cui non era in grado di gestirla avesse passato seriamente di mano sarebbe ricordato con affetto e invece sarà ricordato come colui che l'ha fatta fallire e la buffonata dell 'ultimo regalo alla città con la cessione fake agli attori inglesi mica ce la scordiamo.

  3. Aggregazione galattica lame rotanti 44 giorni fa

    Disamina perfetta, quella di @Maluchiffari.

  4. chi non salta è zamparini 44 giorni fa

    Infatti questi troll/commenti sono solamente provocatori. Siamo abituati. Sono talmente solari ed evidenti le conseguenze dell'abominio zampariniano che non c'è nemmeno bisogno di replicare. Il vero MZ si è visto dal 2012 in poi, soprattutto negli ultimi anni quando non ha mai più voluto circondarsi di DS con una certa personalità e ha cooptato solo signorsì (tipo Gerolin) e procuratori slavi per dedicarsi lui in prima persona alla gestione tecnica della squadra. Stupisce come non sia andato lui in panchina a guidare la squadra. Lupo licenziato perché era 'una persona per bene'. Ipse dixit.

  5. Tifoso 44 giorni fa

    Basterebbe dire che cosi come li portava a Palermo poi li cedeva e sino a quando i ricambi furono adeguati , grazie anche alla decisiva competenza dei Sabatini Perinetti o Foschi , i conti tornarono sia tecnicamente che economicamente. Facile , basta dirlo senza vergogna o reticenze. Poi mostrò tutti i suoi limiti quando si ritenne onnipotente.e fu l'inizio della fine. Facile aggregati vari ,facile facile, basta ragionare a mente serena.

  6. Maluchiffari 44 giorni fa

    L'incapacità di formulare un giudizio sereno. Dalla scomposta adulazione dei primi anni all'opposizione fanatica e brutale del tanto peggio, tanto meglio. Da Zampaman a Zamparinese. Dai cartonati giganti che riprendono l'effige dell'eroe all'insulto infantile e all'auspicio di morte, civile o fisica. Questi siamo. Fra qualche tempo, se non dovesse avere fortuna (e non passeranno 15 anni!), toccherà a Mirri.

  7. Torakiki 44 giorni fa

    Quella squadra fu integralmente svenduta perché alla disperata bisogna di picciuli... MARESCA chi quello messo fuori rosa con rigoni e daprela perché si ribellavano alle sue follie? Che insieme a Sorrentino evitarono la retrocessione e per questo a fine anno furono fatti fuori consentendo di cominciare a giocare col paracadute?

  8. Avvocato andrea del sarto 44 giorni fa

    il cui fatturato era generato...

  9. Aggregazione galattica lame rotanti 44 giorni fa

    I lumi della ragione rimangono accesi anche grazie a Rubini@Poeta, indispensabili i suoi interventi in questo forum!

  10. Rubini 44 giorni fa

    Zamparini vendeva elettrodomestici, frigoriferi per la precisione, porta a porta. Poi si rese conto che era più conveniente venderli in blocco. MZ, per mille miliardi di Lire, ad un gruppo francese. Questa è la storia, dell’ultimo avventuriero del Calcio Italiano, mai coinvolto però nei vergognosi scandali che lo hanno infangato per sempre. Piovve denaro a cascata sul Palermo, su Palermo e sulla Sicilia. Un terzo di un miliardo nelle casse erariali della Regione. Poi il fallimento dopo 15 anni, ma era l’unica via d’uscita. È successo anche in altre città, con squadre più blasonate.

  11. Claudio 44 giorni fa

    Come adula quello, nessuno. Veramente un adulatore imbarazzante: lo leggi e ti imbarazzi per lui. La lingua più lunga del web.

  12. Rosso fiorentino 44 giorni fa

    Il mille nick tenta di farsi amico e complice Totuccione, e lo adula, ma quello lo prende per uno sc.e.m.o.

  13. Aristarco Battistini 44 giorni fa

    La squadra più forte di sempre, smantellata e distrutta pezzo per pezzo a s***o di lucro. Zamparini effect. Mentre a napoli andavano in champions a Palermo si retrocedeva... Come tutti i truffaldi che si credono geni, alla lunga sei scoperto e vai in galera da stupido. Infatti solo uno stupido per non sostituire Amauri degnamente perdette 40 milioni di introiti da partecipazione champions. La carriera imprenditoriale di zamparini vista la lunghissima sequela di errori, truffe, e MISERA NEMESI, è da considerare al 100% solo fortuna , che prima o poi abbandona gli incapaci come lui.

  14. Totuccione 44 giorni fa

    Riscussi i ru liri....

  15. Aggregazione galattica lame rotanti 45 giorni fa

    Stagioni fantastiche, Rubini@Poeta!

  16. Rubini 45 giorni fa

    A Palermo, nel gennaio del 2014, insieme a Maresca, per rinforzare una squadra fortissima, ma penalizzata dagli infortuni. Potenzialmente la squadra più forte dell’era Zamparini, quindi di sempre. Vazquez, Dybala, Belotti, Hernandez, Lafferty, Barreto, Munoz, in porta Sorrentino. In Serie B e spesso in uno stadio pressoché vuoto. Sembra passato un secolo e in fondo è proprio così. La giusta distanza ( 2007, Mazzacurati e non c’è più neanche lui).

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *