LA RICHIESTA

Coronavirus, Orlando propone il
Reddito di sopravvivenza

Coronavirus, Orlando propone il Reddito di sopravvivenza



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

Lo Stato pensi a chi a causa del Coronavirus è costretto a stare a casa e non ha più il minimo vitale per andare avanti. Serve un Reddito di sopravvivenza: ovvero estendere il Reddito di cittadinanza a coloro i quali erano inseriti in un'economia collaterale, a volte sommersa, ma non per questo necessariamente illegale, e oggi non hanno più i mezzi di sussistenza necessari. A Palermo ce ne sono tanti: dagli istruttori sportivi ai lavoratori a giornata, a quelli occasionali o stagionali. Penso anche alle vedove che non posso più ricevere aiuti economici dai familiari. 


CORONAVIRUS, COSA PREVEDE IL DECRETO LEGGE


Esordisce così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando nel suo intervento su Feel Rouge Tv. Il primo cittadino propone al Governo un “Reddito di sopravvivenza” per contrastare il disagio economico che l’attuale emergenza Coronavirus sta seminando tra la popolazione.

Continua in riferimento all’aiuto che il Comune sta dando ai più fragili.

«Lo stiamo facendo grazie all'aiuto di 300 volontari che hanno finora assicurato sostegno a 600 famiglie. Sul sito internet del Comune è possibile avanzare domanda per l'assistenza alimentare a domicilio».


DECRETO, RESTRIZIONI E PROVVEDIMENTI: PARLA CONTE


La proposta del sindaco sarebbe un’evoluzione dell’attuale Reddito di cittadinanza posto in essere dal governo e voluto dal M5S. In tal senso Orlando chiede all’Esecutivo di fare uno slancio verso un provvedimento che assicuri un aiuto a chi a causa dell’emergenza “non ha più sostentamento”.


 

ALTRI ARTICOLI

 

RAZZA: «IN SICILIA PREVISTI DAI 4500 ai 7000 CONTAGI»

 

EMERGENZA  CORONAVIRUS A TROINA, SARÀ ZONA ROSSA

 

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DI MARTEDÌ 24 MARZO IN ITALIA

 

SIBILIA: «CI VORRÀ TEMPO, MA IL CALCIO RIPRENDERÀ»






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *