TRM

Mercato di riparazione, parla
il ds Renzo Castagnini

Mercato di riparazione, parla il ds Renzo Castagnini




Parola a Renzo Castagnini.
Dopo la chiusura della finestra di mercato di riparazione, che ha visto il solo ingresso di Francesco De Rose a centrocampo, il direttore sportivo del Palermo è intervenuto ai microfoni di TRM per parlare delle poche manovre dei rosa e della situazione della squadra con il malcontento della piazza che cresce:

 

“Boscaglia non ha chiesto niente. Pensavamo di aver fatto una squadra di un certo tipo e io ci credo ancora, Boscaglia non ha chiesto nulla. Abbiamo preso De Rose, sono certo che il mister sia contento di quello che abbiamo fatto. A partire da me e la parte tecnica pensavamo davvero di fare molto di più di quello che stiamo facendo e le responsabilità sono mie, del tecnico e dei giocatori. Abbiamo ancora tempo per dimostrare che possiamo fare meglio di così, dobbiamo andare avanti con il sangue agli occhi. Le scuse non vanno bene nel calcio, siamo consapevoli di essere in ritardo ma abbiamo il tempo per rifarci. Alla fine vedremo come finirà il campionato”.

 

SARANITI
“Delle volte i calciatori hanno reazioni, Saraniti è considerato al pari di tutti gli altri giocatori. Non c’è nessun caso Saraniti, lui come tutti deve rimboccarsi le maniche e dare di più come dobbiamo fare tutti. Bisogna essere decisi e convincersi che bisogna migliorarsi. La colpa è di tutti, bando alle chiacchiere ora bisogna lavorare. La serenità nel calcio non esiste, bisogna solo lavorare. Il mister deve dare di più cosi come i giocatori e tutti quanti noi. Tutti noi possiamo fare meglio e ci impegneremo tutti per fare meglio”.






4 commenti

  1. Palermoforever? 27 giorni fa

    Continui così e si delegittima da solo. Ma si sente almeno dopo che rilascia simili commenti?

  2. Chiddici 29 giorni fa

    Ci siamo stancati di voi, abbiate almeno la correttezza di non offendere il tifoso Palermitano, ci sentiamo presi per il c**o, avete sbagliato in tutto, ma almeno abbiate rispetto per chi vi sente parlare , l’unica cosa a voi concessa è di ammettere gli errori fatti a partire dal Sig. Sagramola che non può essere perdonata la sua gestione, avrebbe dovuto dimettersi anche uno estraneo avrebbe gestito meglio di lui, per non parlare dell’allenatore che ad ogni fine partita dice che stiamo lavorando per migliorare le giocate sotto porta, questo va fatto prima no a campionato in corso.

  3. Giovanni B. 29 giorni fa

    Dopo Boscaglia ce n'è un altro che predica che bisogna andare avanti col 'sangue agli occhi'. Caro signor Castagnini, col sangue agli occhi non si può scendere in campo per affrontare l'avversario, bisogna andare subito dall'oculista. Ci vogliono semplicemente: gambe, piedi buoni e intelligenza calcistica. Mi sbaglio?

  4. Palermoforever? 29 giorni fa

    Ma abbia almeno il pudore di tacere ... Le prese per i fondelli le riservi ad altre piazze.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *