APPUNTI SPARSI

Un cannolo scomposto

Un cannolo scomposto




A una manciata di ore dal calcio d’inizio della sesta giornata, il Palermo è ultimo in classifica.
Zero vittorie e una X, sei gol subiti e uno solo realizzato con fatica dopo 356 minuti. Il peggior attacco di tutta la Serie C, insieme con la Fermana (che però ha giocato una partita in più).
Sono i numeri che fanno dei rosanero il fanalino di coda del proprio girone.

 

È a tutti gli effetti la narrazione di un inizio drammatico: poteva andare peggio solo se a Terni non si fosse consumato il doppio miracolo di Pelagotti e Accardi.
E passi il k.o. all’esordio stagionale, contro un Teramo che sta dimostrando di avere ambizioni ed attributi; passi pure il risultato negativo alla prima al “Barbera”, dove l’ospite, l’Avellino di Piero Braglia, non era dei più docili. E però, se anche a Bisceglie, contro una squadra sì concreta ma non irresistibile, approdata in Serie C con due settimane di ritardo rispetto ai rosa, il Palermo che domina il campo e si fa pericoloso nell’area avversaria dura 15 minuti, allora va preso atto senza tanti giri di parole che in seno alla squadra di Boscaglia c’è più di qualcosa che non va.

 

Non si può parlare di caduta, perché questo gruppo neonato non ha ancora provato il brivido di stare in piedi sulle proprie gambe. Sembra più un corpo immobile, supino, che si fa pedana, comoda, per il nemico che passa. Non si vede, nemmeno nascosta, l’ombra di una identità: se invece che rosa questi calciatori indossassero una maglia viola, verde, o gialla, non sarebbero comunque riconoscibili.
Perché c’è gruppo ma non c’è squadra. Come il puzzle mille pezzi che sulla scatola è disegnato, ma poi la apri e vallo a comporre; come un arredamento Ikea ma senza libretto d’istruzioni; come un cannolo… scomposto.

 

Le attenuanti c’erano, evidenti e indiscutibili, ma si stanno esaurendo.
La forma fisica? Ieri non si è corso meno del Bisceglie, si è corso peggio.
Il grado di conoscenza tra giocatori? Sembrano sconosciuti anche quelli che giocano insieme da un anno.
Avventurarsi poi su questioni tattiche è roba da… allenatori: lo saprà bene Boscaglia perché il centrocampo a 2 e non a 3, perché Floriano e Silipo fuori, eccetera eccetera.

 

Adesso arriva la Turris, tre vittorie ed un pareggio, 10 punti, in testa con Teramo e Bari. E tra il Palermo e il suo prossimo avversario, parimenti neopromosso, ci sono già 9 lunghezze. L’orgoglio e la fame di rivalsa non basteranno: adesso, finché non è troppo tardi, vanno tirati fuori gli attributi. E il primo dell’appello è, come in ogni gruppo di persone, il leader.






24 commenti

  1. Tifoso 33 giorni fa

    Sig. quinta colonna manca un passaggio fondamentale : il gruppo che lo ha portato alla morte è stato monitorato per 30 giorni dalla Figc ls quale ne ha decretato sicura onorabilità e corposa solvibilità. Sono i due requisiti indispensabili per ottenere l'affiliazione . Cerco da mesi di avere risposte su un punto che è decisivo. Stessa cosa accaduta al Trapani. Solo il Catania ha saltato tutti gli ostacoli e ora tacopina ha chiesto ai soci di ridurre il passivo fermo a 60 milioni prima di un suo possibile ingresso. Come la mettiamo?

  2. Quinta colonna 34 giorni fa

    Purtroppo per certuni, il Palermo di Zamparini non è mai fallito (lo hanno sancito sia il Tribunale fallimentare, sia la giustizia sportiva). La US Città di Palermo è sparita solo perché qualcuno (soggetto diverso da Zamparini che non ne era più proprietario) NON LO HA ISCRITTO NE' AL CAMPIONATO DI B, NE' AD ALTRO CAMPIONATO. Senza la possibilità di produrre introiti il soggetto sportivo non iscritto non ha potuto onorare i debiti precedentemente contratti. FATEVENE UNA RAGIONE.

  3. Fabio 34 giorni fa

    A zampalesta il cervello gli è funzionato pure dopo semplicemente ha pensato di utilizzare il Palermo per farci altro, e per questo va a processo e se ha commesso illeciti pagherà anche se già per la giustizia sportiva è colpevole senza appello , è stato spremuto riempito di debiti per poi essere abbandonato come un rifiuto tossico.

  4. Tifoso 34 giorni fa

    Si anarchico ma non conoscendo le altre realtà ti dico che Zamparini sino a quando gli ha funzionato il cervello ha dimostrato che anche a Palermo si può fare calcio arrivando a fatturare anche 50 milioni. Quale migliore occasione, anche adesso, per investire , portarlo in un paio di anni in serie A agganciando diritti TV e sponsor più consoni ? Questo non riesco a capire e la soluzione locale in 50 anni di calcio è stata solo C o B di bassa levatura purtroppo. Altrimenti occorre accontentarsi di ciò che passa il convento ma la vedo dura.

  5. Francesco 70 34 giorni fa

    Un qualsiasi imprenditore che investe nel calcio,vuole oggettivamente un suo tornaconto.Mirri è un imprenditore locale,conosce perfettamente le dinamiche della nostra città.Non è facile questo mestiere a Palermo,esistono dinamiche molto complesse.La fine del Trapani è sotto gli occhi di tutti,Zamparini alla fine c'ha mollati come sacchi di patate,a Livorno vedere cosa sta succedendo.Stiamo calmi,arriveranno tempi migliori.Forza sempre Palermo!

  6. Anarchico 34 giorni fa

    Si fede condivido in pieno il tuo pensiero, tuttavia i fattori che influenzano la scelta di investire in un luogo, sono molteplici, anche Ancona, Ravenna, Venezia o Trieste, piuttosto che Taranto non trovano mai un compratore pur essendo piazze importanti. Prendi invece Cagliari, ha sempre qualcuno che li tiene in serie A, indubbiamente l'economia locale gioca un ruolo importante ma non è la sola cosa.

  7. Palermo Domina 34 giorni fa

    silipo e floriano, ma cosa hanno fatto per meritare un posto da titolare? floriano uno dei peggiori in campo contro il teramo e ieri quando è entrato non ha toccato palla. silipo ieri è entrato e si è distinto per l'ammonizione, per un passaggio sbagliato e per un liscio su un pallone facile.

  8. Tifoso 34 giorni fa

    Le considerazioni di Federico sono perfette. Quale migliore occasione per un gruppo solido non locale prendere il Palermo ripulito dai debiti per avviare finalmente un vero progetto? Niente di tutto questo e non mi venite a dire che Orlando aveva già investito Mirri, troppo facile. Ci aspettano anni difficili ma siamo abituati. A parte la parentesi iniziale di Zamparini il Tifoso rosanero vero ho molto sofferto e poche volte gioito. Incoraggiamo la squadra non ci resta altro da fare.

  9. Tony 34 giorni fa

    In serie c o d non la comprano perché per andare in A ci potrebbe volere diverso tempo. Il sultano in serie C non sarebbe mai arrivato

  10. giovanni rosanero 35 giorni fa

    Colella non aveva gli assegni pronti? Questa è bellissima, chi te l' ha detto l' amico tuo Orlando ?? Quindi Mirri avrebbe una solidità finanziaria maggiore a Colella ?? Grazie a tifosi come voi siamo diventati la barzelletta d' italia , sfottuti pure dai cacanesi che non aspettavano altro.

  11. Federico 35 giorni fa

    Ma finitila cu stu Colella che ci sarebbe stata poca differenza con quelli di adesso. Anche io pensavo che dopo il fallimento un Palermo pulito dai debiti a zero euro avrebbe fatto gola a tanti.....invece. la York Capital?, I fondi esteri?, Gli Italoamericani e molti di origine palermitana che comprano tutto tranne proprio il Palermo? Dove sono tutti questi? Perché non si vedono? Il Palermo è così appetibile nella realtà visto che il tessuto economico-sociale è da terzo mondo? L'unica speranza che abbiamo è che qualcuno vada a rompere i Maroni a Dolce e Gabbana per invogliarli a comprarci

  12. Per la precisione 35 giorni fa

    Giovanni rosanero, quello del pullman per Teramo, oltre a Orlando c’erano anche il giudice Guarnotta e Carlo Vizzini a decidere e poi il signor Mirri fu l’unico a presentare nell’offerta l’assegno da 1 milione per l’iscrizione. Colella non aveva assegni pronti. Continua a occuparti di trasporti interregionali.

  13. giovanni rosanero 35 giorni fa

    Blackmamba a proposito di memoria corta in serie D al bando si è presentato il sig. NUNZIO COLELLA proprietario di ALCOTT ma il sindaco Orlando ha scelto MIRRI........

  14. Robert 35 giorni fa

    Io credo che paragonare il palermo di oggi ad un cannolo scomposto sia corretto, anche perché in palermitano si chiama scafazzato e la società nel mettere insieme questa squadra a scafazzo' alla grande

  15. noitifosidelpalermo.jimdo 35 giorni fa

    Il Palermo prima o poi si riprende, l'obbiettivo sono i playoff, serve tempo per creare un gruppo vincente

  16. Blackmamba 35 giorni fa

    Aggiungo che un VERO grande errore nella comunicazione e mi sorprende, è avere parlato di acquisire le quote di Di Piazza, di centro sportivo, e di serie B in due anni, per poi passare la mano, cosa che ha fatto intendere di avere una ottima liquidità, ma che è poi andata in antitesi con un mercato a parte Boscaglia, assolutamente non in linea con certe dichiarazioni. Ecco suggerirei più cautela conoscendo il mondo del pallone. Per chi invece urla a Mirri di cedere il Palermo, vale quando detto prima, A CHI? Si facciano avanti gli acquirenti, ma se non c'erano in D figuriamoci adesso....

  17. Blackmamba 35 giorni fa

    Ricordo a chi è di memoria corta o in malafede, lo schifo degli ultimi 8 anni con gente come l'arrestato, gli inglesi, i Truffolomondo, arabi, con rinvii a giudizio ecc. Continuo ricordando che c'era una società fallita con un bando regolarmente depositato e che NESSUNO se presentato tranne improbabili soggetti come Ferrero, un imprenditore con problemi di tasse, e arabi inesistenti, e ribadisco NESSUNO tranne Mirri che ci ha messo soldi veri. Sono stati fatti errori e lo sappiamo, ma usciremo da questa situazione, perchè i primi MIRRI & SAGRAMOLA hanno dignità al contrario dei sopracitati.

  18. Bugia 35 giorni fa

    Quindi il sig la bua preferirebbe avere la rosa del Bisceglie...

  19. noitifosidelpalermo.jimdo 35 giorni fa

    La colpa è della società che da marzo sapeva di essere promosso in C e ha preso i giocatori solo dieci giorni prima dell’inizio del campionato, questi giocatori non si sono allenato tra di loro, il ritiro è stato inutile.

  20. Palermoforever? 35 giorni fa

    Mi spiace doverlo dire, ma questa - se non c'era il Trapani escluso dal campionato - è squadra da retrocessione diretta. E non datemi del catanese perché dimostrereste soltanto la vostra malafede.

  21. Giovanni B. 35 giorni fa

    Ma anche scomposto il cannolo siciliano, com'è mostrato nell'articolo, fa venire l'acquolina in bocca! Piuttosto paragonerei il Palermo a una frittata voltata e rivoltata in padella che è venuta malissimo, direi quasi sdegnosa anche nel guardarla. Naturalmente, il dito è puntato sulla dirigenza, al suo entourage e ai giocatori presi di qua e di là per abbozzare una squadra senza costrutto (tanto rimpianto per Felici). Purtroppo l'allenatore può fare ben poco, anzi direi niente! La speranza (ultima a morire) è quella di mantenere, a qualunque costo, la categoria.

  22. Massimiliano la bua 35 giorni fa

    Ricordo al signor bugia che il Bisceglie doveva partecipare alla serie D ed è stato ripescato in serie C . Per cui abbiamo perso contro una formazione dilettantistica. In virtù di ciò che abbiamo visto ieri di dilettanti c'era solo il palermo . Ah scusate la società palermo non la squadra. Il mister è minimamente colpevole . I giocatori sono quelli che sono. Non possiamo pretendere la luna.

  23. Toni 35 giorni fa

    La mia impressione è di società impreparata, stagione preparata male nonostante il campionato finito con largo anticipo , mercato fatto non si capisce come, il mister arrivato praticamente in ritiro che si ritrova una squadra Senza testa né coda piena di mezzepunte, nessun bomber e nessun regista.

  24. Francesco 70 35 giorni fa

    Nell'insieme questa squadra non è malissimo.Che sia chiaro che non è da primissimi posti,ma nemmeno da ultimo posto.Probabilmente sono stati fatti errori di valutazione,oppure come tanti (tifosi)dicono non sono stati fatti i giusti investimenti.Però adesso e con questo organico,occorre trovare una soluzione.Anche se lento,Martin potrebbe essere d'aiuto nell'impostazione del gioco.Silipo riesce a saltare l'uomo,crea superiorità,non è Messi,ma in questo Palermo ci può stare.Floriano idem,ha più esperienza di altri che sono inguardabili.Boscaglia si deve sbracciare,e subito.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *