IL PENSIERO

«Avrei versato tutto il capitale
sociale». Di Piazza attacca

«Avrei versato tutto il capitale sociale». Di Piazza attacca



Continua la frattura all'interno della società del Palermo. In tal senso l'ormai ex vicepresidente del Palermo Tony Di Piazza - tramite il proprio profilo Facebook - ha detto la sua per quanto concerne l'ultimo CdA di Hera Hora (società che controlla il Palermo Calcio) tenutosi un paio di giorni fa.

Di seguito le parole dell'imprenditore italo-americano.

 

Dopo ormai due giorni dalla conclusione del cda dalla Società Hera Hora srl proprietaria al 99% della SSD Palermo, continuando a ricevere innumerevoli richieste di notizie e chiarimenti in merito a quanto accaduto, non avendo la società rilasciato alcun comunicato che riportasse fedelmente quanto successo, al contrario di quanto convenuto, al fine di evitare nuovi “fraintendimenti” specifico che oltre all’esame ed approvazione del proggetto di Bilancio della società Hera Hora Srl relativo all’anno 2019, si è discusso sulla cifra dell’ulteriore versamento di denaro da eseguire a favore di Palermo SSD in esecuzione dell’aumento di capitale di quest’ultima.

 

Con grande sorpresa ho constatato che gli altri consiglieri Dario e Daniele Mirri, a maggioranza, hanno bocciato la mia proposta di versare immediatamente, entro 72 ore, ognuno per la sua quota, l’intero capitale sociale sottoscritto in Hera Hora per 15.000.000 così da dotare a sua volta la SSD Palermo di tutte le somme necessarie per coprire il budget approvato lo scorso martedì e sostenere ulteriori investimenti finalizzati a fare della squadra del Palermo una squadra sempre più forte e solida, così come merita la sua tifoseria.

 

Dopo ampia discussione è stato approvato solo il versamento di circa tre milioni a completamento del capitale sociale del Palermo SSD, da versarsi a richiesta dell’Amministratore delegato, contro la mia proposta, bocciata, di versare immediatamente la somma di oltre 11 milioni di euro. Specifico che non condivido la bocciatura della mia proposta, in quanto avrebbe consentito alla società di essere più solida eliminando sul nascere ogni polemica e ancor più i dubbi insinuati, in questi ultimi giorni, sulla capacità economica dei soci.

Dubbi questi che, unitamente a ricostruzioni imprecise circa alcuni accadimenti di questa stagione sportiva, probabilmente frutto di notizie interne, inesatte, passate ad alcuni media non correttamente da chi evidentemente ha altri interessi, stanno danneggiando gravemente il Palermo, la passione dei meravigliosi tifosi rosanero, oltre che la mia immagine personale.


 

ALTRI ARTICOLI

 

IL FUTURO E' AL SICURO

 

DA «ACCADE OGGI» A «RICORDI»: IL 29 MAGGIO DEL PALERMO

 

FINALE DI COPPA ITALIA, IL RICORDO DI NOCERINO

 

PASTORE RICORDA LA FINALE DI COPPA ITALIA

 

INSIEME PER PALERMO: SI CONCLUDE LA RACCOLTA FONDI

 

RIVOLUZIONE CALCIOMERCATO: DUE IPOTESI PER LE DATE

 






24 commenti

  1. chi non salta è zamparini 35 giorni fa

    @^Verrebbe Conseguito Il Titolo^ o Aggregazione di cose inutili: e la tiritera del Ravenna come la vede? Argomentazioni inconsistenti.Le sue sono solo volgari provocazioni. Sia educato, rispettoso, civile e non abusi troppo della altrui intelligenza.P.S.I Truffolomondo c'entrano poco.Un tribunale sportivo ha tolto la B e i play off a MZ il quale nulla ha potuto (e voluto) per ribaltare la situazione.Dunque siamo nei bassifondi del calcio italiano esclusivamente per colpa del suo padrone.PPS I Truffolomondo non avevano una lira, ma di che va blaterando? squadra fortissima con Lucchesi? ah ah

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 35 giorni fa

    Non ho mai ribattuto alla tiritera dell'Alessandria perché non volevo imbarazzare Homen.Sà.Nomen: i piemontesi, l'avrà dimenticato, giunsero fino alle semifinali della Coppa Italia (quella vera, s'intende, non la versione dilettante), sconfitti per l'occasione soltanto da un Milan sontuoso. Il Palermo tornò in quella stagione in Serie B, per disputare due anni ai vertici della cadetteria, sempre a un soffio dalla promozione. Una società capace e una squadra fortissima che sarebbe tornata a giocare un ruolo di primo piano in Italia, se fosse stata iscritta al campionato di B dai Tuttolovideo.

  3. chi non salta è zamparini 35 giorni fa

    Che stupidaggini.Il soggetto che si firma Aggregazione di cose inutili mette insieme frammenti di fatti che lui assembla per dimostrare quanto è stupido.E' un talento puro.Ignora (non ci arriva) che dopo che un tribunale sportivo ha sottratto la B al Palermo, il suo adorato Sultano non aveva alcuno strumento per ribaltare la situazione.Quello che è successo dopo è perfino irrilevante.Ergo, siamo così in basso per responsabilità dirette di MZ.Inoltre perdere col Biancavilla da pari categoria non è come perdere con Ravenna e Alessandria (C) mentre si è in A.Ripetuto mille volte ma non ci arriva!

  4. Aggregazione galattica lame rotanti 35 giorni fa

    Maurizio Zamparini ha portato il Palermo in Coppa UEFA, impreziosendo la squadra con campioni del mondo. In serie D ci sono andati i Tuttolovideo, la Società Sportiva Dilettante è poi riuscita nell'impresa di farsi eliminare al primo turno della Coppa Italia di Serie D dal Biancovilla bellu agghiacciatu, in casa. D come eliminata.

  5. chi non salta è zamparini 35 giorni fa

    Il mantra ossessivo dei giannizzeri del Sultano, coniugato con la scorrettezza e la mancanza di onestà mentale di estendere (a chi critica) pensieri mai espressi.Mai tifato per la Procura, mai per il Frosinone, mai per il fallimento.MAI. Aggiornare il repertorio.Ma non avete altro che questo tono insultante.L'unica incontrovertibile verità è che (fallimento o meno, questo si vedrà) MZ ci ha portato qui, in D.E del resto se gli è stata SCIPPATA la B e i play off da un tribunale sportivo, come sostengono i pallapiattisti, perchè non ha lottato per riavere il 'suo'?Perchè così voleva lui. Chiaro

  6. Rubini 36 giorni fa

    'Vedremo'? Ma come, prima era inutile andare in Serie A, in assenza di un PROGETTO, ed ora, senza nemmeno la sicurezza della Serie C, si può pure aspettare per vedere come andrà a finire? Parlate di Serie B, ma al momento c'è un inferno di mezzo e nessuna attrezzatura, per affrontarlo. Ci stava il Palermo, in Serie B, e AI VERTICI, ma voi tifavate Procura, Fallimento, Frosinone, golle golle, e la Serie D come il migliore dei mondi possibili. 'Vedremo' ? Aprite gli occhi, è tutto lì, davanti a voi. Ps Vi ritengo corresponsabili della fine del Palermo.

  7. Aggregazione galattica lame rotanti 36 giorni fa

    Si sta come un Papa che resta a Di Piazza San Pietro in minoranza: è il paese delle meraviglie delle società sportive dilettanti.

  8. Bugia 36 giorni fa

    ...cmq, noto grande fermento, agitazione, eccitazione..da parte di 'Franco e Ciccio e le vedove allegre'....attipo avvoltoi ...o sciacalli...

  9. Bugia 36 giorni fa

    Di Piazza, da quello che leggo, forse doveva essere coinvolto coinvolto maggiormente. Ma dimentica che in questa, strana, condizione di socio di minoranza, ma con il 40%, ci si è messo lui....

  10. Pino 36 giorni fa

    È sempre questione di soldi. Speriamo che non si sia rotto il giocattolo

  11. chi non salta è zamparini 36 giorni fa

    Il soggetto che si firma aggregazione di cose futili ha l'ago della sua bussola impazzita.Uniforma il suo 'pensiero' (ah ah) a seconda dei fatti.Di base c'è l'odio per qualsiasi squadra cittadina che non abbia la targa friulana.Così adesso prova simpatia per Di Piazza, (in funzione anti Mirri ovviamente).Dimentica che il portavoce in Italia del simpatico (oggi) Di Piazza è Paparesta, oggetto delle sue imperdibili invettive moraliste.Sarebbe bene decidersi da quale parte ondeggiare.Sedicenti indifferenti alle sorti della SSD, postano decine di commenti. Valli a capire questi servi di MZ!!!

  12. stadio 36 giorni fa

    Di Piazza crei una seconda squadra, lasciamo stare i fans di Mirri cuocere nel loro brodo della serie C.

  13. noitifosidelpalermo.jimdo 36 giorni fa

    Troppe polemiche che fanno male ai tifosi. Possono discutere quanto vogliono l’importante è che ognuno fa la sua parte e mettono i soldi per fare un forte Palermo che possa ottenere la promozione in serie B

  14. stadio 36 giorni fa

    Se è interessato al calcio Palermitano crei una seconda squadra cittadina.

  15. stadio 36 giorni fa

    Torino Di Blasi. I tifosi sono imprenditori? Un imprenditore investe sperando in un guadagno come giusto che sia,. Ti ricordo che x entrare allo stadio si paga regolare biglietto, abbonamento. Nessun imprenditore investe x regalare denaro.

  16. Torino di blasi 36 giorni fa

    Devo constatare che tra i commentatori diversi pretendono di divertirsi coi soldi degli altri. Non si capisce in nome di quali diritti per i tifosi, o obblighi per gli stupidi che metterebbero i soldi. Per esempio, @cittadino,in nome di cosa tu chiedi se Di Piazza ha nove milioni? E tu quanti soldi possiedi? Perché non metti i tuoi soldi, insieme agli altri tifosi, per divertirti col TUO, VOSTRO, Palermo?

  17. Francesco 70 36 giorni fa

    Buoni.....non sottovalutate Dario Mirri..Zamparini il peggior presidente della storia del Palermo calcio....

  18. Cittadino 36 giorni fa

    Io mi fiderei più di Di Piazza e di possibili soci statunitensi. Mirri ha un orizzonte limitato riconosciuto da lui stesso in tempi non sospetti: raggiunta la B lascerei ad altri .... Piuttosto chiederei a Di Piazza: ha la forza economica per mettere sul piatto i 9 mln mancanti a raggiungere quota 15 mln?

  19. Zamparizio 36 giorni fa

    Quindi, ricapitolando: prima Di Piazza non vuole pagare il premio promozione ai giocatori, poi vuole restituito il milione di euro pagato per l'iscrizione, dopo ancora nel corso del cda propone di abbassare il budget di 6 mln programmato per il prossimo anno (Reggina e Monza avevano un budget simile) e si dimette da vicepresidente; infine nel corso del cda di Hera Hora propone di versare entro 72 ore gli 11 mln di capitale sociale che devono essere versati entro 3 anni per dimostrare di avere i big moneys e screditare Mirri, non per una reale necessità. Una delusione, lo credevo più serio.

  20. Blackmamba 36 giorni fa

    Ho scritto un paio di giorni fa, che Di Piazza potrebbe se andiamo in B proporsi per acquisire l'intero pacchetto, che con altri italo americani, non avrebbe difficoltà a reperire fondi per una scalata veloce alla A. E' chiaro a tutti che Mirri DEVE andare in B prima di subito perchè la tifoseria non ha più tanta pazienza, e una volta raggiunta la promozione dovrebbe iniziare a guardarsi attorno per cedere a persone economicamente molto solide, lo farà? Sappiamo che l'appetito vine mangiando, e potrebbe non volere più lasciare, vedremo.

  21. Palermoforever? 36 giorni fa

    Perché Mirri & Co. non vogliono versare l'intero capitale? Forse perché non hanno la birra necessaria?

  22. Robert 37 giorni fa

    Signor Di Piazza, non metto in dubbio la sua capacità finanziaria, ma secondo me la sua proposta è stata bocciata perché gli altri soci, mi sa', mi sa' che forse i soldi da versare subito non li hanno. Cmq vediamo di non continuare oltre con queste polemiche e andate avanti insieme per il bene del Palermo calcio e della città di Palermo.

  23. Rubini 37 giorni fa

    'E mò mettece 'n po' 'na pezza!' E' un detto romanesco. Lascio all'esperto 'conoscitore' Menelao GIGIniellu (da Ballclose) la spiegazione del significato.

  24. Aggregazione galattica lame rotanti 37 giorni fa

    Provo sempre più simpatia per l'imprenditore Di Piazza, che sembra essere del tutto cosciente della necessità di ingenti risorse finanziarie per sostenere l'attività di una società calcistica degna di tale nome. Altrimenti si può naturalmente scegliere di preferire il vero dilettantismo, nel senso nobile del termine: il calcio a viva il parroco che ha certamente la sua ragion d'essere. Ma alla Favorita sono necessari ingenti capitali, come ha ben dimostrato Maurizio Zamparini, il miglior Presidente della storia rosanero.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *