MARIO ALBERTO SANTANA

«Tutti a casa, i giocatori
siano esempio per i giovani»

«Restiamo tutti a casa, i giocatori siano esempio per i giovani»



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK


Palermo e tutto il mondo rosanero, così come il mondo intero, vivono un momento difficile per l'emergenza Coronavirus e non poteva mancare la voce del capitano. Mario Alberto Santana ha voluto lasciare delle dichiarazioni sul sito ufficiale del club rosa, facendo appello a tutti di rimanere a casa in particolare i giocatori per essere d'esempio ai giovani: 

 

CORONAVIRUS E STOP ALLENAMENTI, PARLA SAGRAMOLA

 

«E' stata una settimana molto intensa, è difficile parlare di calcio, il nostro pensiero oggi è rivolto a chi sta soffrendo per questa emergenza mondiale. Come tanti altri club anche noi abbiamo sospeso gli allenamenti, vista la gravità della situazione è stata una giusta decisione. Soprattutto nei prossimi giorni la forza mentale di ognuno di noi sarà fondamentale, non sarà facile isolarsi da quello che succede fuori, ma noi calciatori abbiamo una grande responsabilità perché siamo d'esempio per tantissimi giovani e dobbiamo essere i primi a seguire il giusto comportamento. Bisogna assolutamente restare a casa».

 

«SACRIFICIO NECESSARIO, SALVEREMO I CAMPIONATI»

 

GRUPPO 

«In questo periodo molto delicato ho avuto la conferma che siamo un gruppo davvero unito, in campo ma anche fuori ed è un onore essere il capitano di questa squadra. L'affetto dei miei compagni e di tutti quelli che lavorano per il Palermo è stato molto importante per me in questi mesi difficili, il loro entusiasmo mi dà la carica per tornare in campo il prima possibile. Lavoro ogni giorno con questo obiettivo personale che voglio raggiungere insieme a quello del club e poter finalmente esultare due volte con la nostra gente. Quando torneremo a giocare, infatti, sarà fondamentale il sostegno dei nostri tifosi, che non è mancato neanche nei momenti di difficoltà. C'è tanta voglia di tornare al più presto alla normalità e finalmente potremo pensare di nuovo al calcio».







Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *