PARLA MATRACIA

Palermo, al «Barbera» senza
tifosi: «Ci vuole attenzione»

Palermo, al «Barbera» senza tifosi: «Ci vuole massima attenzione»



Il Palermo torna ad allenarsi al Barbera, ma a porte chiuse.

 

Gli uomini di mister Boscaglia, concluso il ritiro a Petralia, sono tornati ad allenarsi al “Renzo Barbera”, ma a porte chiuse.

 

I protocolli anti-covid impediscono ai tifosi e ai non addetti ai lavori di avvicinarsi alle aree riservate alla squadra e dunque, a differenza di un anno fa, l’allenamento è stato svolto a porte chiuse. Niente foto, niente autografi e niente chiacchiere con i tifosi per i giocatori che devono rispettare le norme dettate dal protocollo sanitario.

 

La Repubblica – Palermo, con l’intervista al direttore sanitario Roberto Matracia,  si sofferma proprio sull’allenamento a porte chiuse, sulle norme e sul protocollo sanitario:

 

«Per noi purtroppo in questi giorni la musica non cambia – spiega il direttore sanitario del Palermo Roberto Matracia – al momento la Federazione ci impone fino al 31 ottobre di proseguire con lo stesso protocollo che applichiamo dall’inizio della preparazione. E quindi andiamo avanti con i tamponi ogni quattro giorni e i test sierologici ogni quindici. Devo ringraziare per questo il dottore Walter Messina, direttore generale dell’azienda ospedaliera Villa Sofia- Cervello, la dottoressa Daniela Faraoni, direttrice generale dell’Asp di Palermo, e la dottoressa Tiziana Maniscalchi che è l’artefice dell’organizzazione di tutti i test che stanno facendo i ragazzi. A Petralia Sottana hanno pensato a tutto loro con massima disponibilità».

 

STADIO ATTREZZATO

 «Abbiamo pensato a tutto – continua Matracia – mascherine, guanti, segnaletica adesiva sul pavimento per mantenere le distanze e tenere separati percorsi di ingresso e di uscita. Finora stiamo parlando di allenamenti, però mi chiedo come si potrà continuare così, nel caso in cui fosse necessario, per tutto il campionato».

 

 

RACCOMANDAZIONI

«Abbiamo chiesto di uscire il meno possibile – dice Matracia – di fare attenzione, di non dimenticare la mascherina. Tutti fanno attenzione e sono responsabili. Per i magazzinieri, per i fisioterapisti, per lo stesso team manager Andrea Siracusa che è costretto a volte ad allontanare qualcuno è un lavoro pesantissimo, ma ne vale della salute di tutti».

 

 INFERMERIA

 «Stanno tutti bene – dice – abbiamo l’infermeria vuota. C’è solo Doda che però sta facendo passi da gigante».


 

LE NEWS DI GIORNATA

 

«PALERMO, ECCO CHI È CORRADO. SENZA BOMBER DIFFICILE SALIRE IN B»

 

PALERMO, PELAGOTTI È TORNATO IN GRUPPO

 

FORZAPALERMO.IT LIVE - CON LA REDAZIONE

 

«LEGA PRO PRONTA A RIPARTIRE, MA SENZA TIFOSI NON PUO' FARCELA»

 

FIDUCIA, IL PALERMO E' E SARA'

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

ZENGA SENZA FRENI: «PASTORE SEMPRE IN CAMPO. ZAMPARINI SA»

 

ESCLUSIVO PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA. VIDEO

 

«PALERMO PIAZZA IRRINUNCIABILE, MI SONO PRECIPITATO A FIRMARE»





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *