AVVERSARIO

Mazzamauro (Savoia): «Moralmente
abbiamo vinto il campionato»

Mazzamauro (Savoia): «Moralmente abbiamo vinto il campionato»



La Serie D è stata sospesa definitivamente e adesso si attende la decisione ufficiale su promozioni e retrocessioni.

 

La Lnd ha proposto di promuovere le prime dei nove gironi e di far retrocedere le ultime quattro. Una decisione che sarà esaminata dal prossimo Consiglio Federale (previsto per l’8 giugno) ma che ha già scatenato qualche polemica.

 

Intanto, diverse squadre sono pronte a presentare ricorso se le decisioni della Lega Nazionale Dilettanti dovessero essere confermate.

 

Intervistato da Oplontini.com, il presidente del Savoia Mazzamauro ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

 

«Nei prossimi giorni ci incontreremo nuovamente ma la cosa importante sono le tempistiche: noi siamo pronti a fare domanda di ripescaggio ma anche il Comune dovrà essere pronto per far sì che ciò possa avvenire. Non vorrei che, come nel caso del Cerignola, il ripescaggio non fosse accolto per mancanza di autorizzazioni e/o stadio

 

 

VOLONTÀ E SERIE C

« Non farò più la Serie D, lo dichiaro da 6 mesi ormai. Moralmente abbiamo vinto il campionato, non ci sentiamo dilettanti, essendo la seconda miglior seconda di tutti i gironi di Serie D. Per quanto riguarda la Serie C semi-professionistica, se alcuni benefici dovessero rimanere immutati, ovvero diritti tv, minutaggio e premi di formazione; allora la cosa potrebbe essere portata avanti. Senza questi benefici, la Serie C sarebbe solo un costo e non credo che società con proprietà intelligenti e attente, si iscriverebbero al torneo di Serie C».

 

MESSAGGIO ALLA FEDERCALCIO

 «Non esiste un imprenditore che investe senza ricavarne qualcosa e non dimentichiamo che il prossimo anno gli introiti saranno abbattuti dalla mancanza del pubblico sugli spalti. Invito, pertanto, la Federazione ad offrire un contributo concreto ai club di Serie C. In fondo, basterebbe dividere la torta dei diritti tv in maniera diversa, d’altronde Serie B e Serie C sono un serbatoio di calciatori ed è in queste categorie che crescono i giovani talenti».

 

ALTRI ARTICOLI

 

«AVREI VERSATO TUTTO IL CAPITALE». DI PIAZZA ATTACCA

 

IL FUTURO E' AL SICURO

 

INSIEME PER PALERMO: SI CONCLUDE LA RACCOLTA FONDI

 

RIVOLUZIONE CALCIOMERCATO: DUE IPOTESI PER LE DATE






12 commenti

  1. chi non salta è zamparini 34 giorni fa

    La B è stata tolta a MZ da un tribunale sportivo. Anche se non fosse stato ai domiciliari non avrebbe messo una lira per il Palermo in qualsiasi categoria, neanche in B. Si era già visto con gli inglesi di cosa era capace il vostro idolo. Ergo le responsabilità per essere finiti all'inferno sono solo sue, non dei Truffolomondo a cui comunque sono state misteriosamente cedute le quote. Il Palermo non lo poteva comprare nessuno. Infatti York era scappato. Era destinato a scomparire e lui lo sapeva (e lo voleva) a prescindere dal fallimento che è venuto dopo.

  2. Rubini 34 giorni fa

    Ancora con questa storia delle 'responsabilità di MZ'!! Sveglia! Fino a quando non sarà chiamato in causa dal Tribunale ('azione di responsabilità'), MZ è ( e rimane) del tutto estraneo al fallimento della US Città di Palermo. Nella prima pagina del relativo faldone, due i nomi, e sono eccellenti nomi 'Palermitani'!

  3. Rubini 34 giorni fa

    C'è anche dell'altro in quel 'moralmente'. C'è l'intrusione di una squadra invitata a partecipare, a caro prezzo, il prezzo per il rilascio della patente da 'professionista' (v.dichiarazioni ex Vice Pres). Quale rosanero poi? A parte quella nera con cerotto Salvelox, sul petto, sembra la maglia della Pistoiese, dei tempi di Vito Chimenti, dopo il rifiuto di Palermo. Ed uno stemma, a caso, trovato sul web, dopo frettolosa 'ricerchina'.

  4. Aggregazione galattica lame rotanti 35 giorni fa

    I Tuttolovideo non hanno iscritto il Palermo in Serie B: è stata questa la causa della discesa agli inferi dilettantistici.

  5. Chi non salta è zamparini 35 giorni fa

    L'Acireale si che aveva vinto meritatamente.Il Savoia non mi pare proprio.Un errore individuale di Crivello ha spianato la strada al marcatore.Il pareggio era più che giusto.Né mi ricordo altri tiri in porta del Savoia prima dello 0-1 e il gioco era brutto da ambo le parti.Pesa anche il gol annullato a Ricciardo sullo 0-0 che non era affatto in fuorigioco.Comunque non è questo il punto.Non si capisce perché odiare così profondamente una squadra che indossa il rosa nero e che è dovuta ripartire dal fondo per evidenti responsabilità di MZ.Un tribunale sportivo ha tolto la B al Palermo, non Mirri

  6. redevil 35 giorni fa

    da ciò che dice si capisce che a savoia gira roba buona ???????????? a parte scherzi e vero ognuno tira acqua al suo mulino ma bisogna essere realisti sportivi si aveva una bella squadra ma il Palermo era superiore anni luce

  7. Rubini 35 giorni fa

    Non avrà vinto il Campionato, ma ha vinto comunque a Palermo, al Barbera. E meritatamente. Il Savoia era riuscito a recuperare con tenacia, fino ad arrivare a soli tre punti dalla Capolista, e con lo scontro diretto, del ritorno, da giocare in casa.

  8. Rosario Martino 35 giorni fa

    Compassione, tantisima compassione per un fratello che come è palese ha gravi disturbi del comportamento. Se di persone normali si sarebbe parlato certamente sarebbe stato grave affermare una cosa del genere, ma a lui il perdono gli è dovuto.

  9. Castaldo dei duchi di villa scroto 35 giorni fa

    Non ha torto moralmente ha vinto il campionato arrivando secondo. Erano sette punti il distacco dal Palermo, e sicuramente alla fine sarebbero stati anche di più.

  10. Dottor gabriele collini 35 giorni fa

    Va bene, grazie, le faremo sapere.

  11. Topazi 35 giorni fa

    I viddani morali del campionato vorrà dire. Provocatori e piagnoni di rara specie. Ora piangeranno per il ripescaggio ma pare non abbiano lo stadio in regola.

  12. Giovanni B. 36 giorni fa

    Caro signor Mazzamauro, i campionati non si vincono moralmente (come dice lei) ma sul campo. Quando sono stati sospesi i campionati di serie D, noi avevamo ben sette punti di vantaggio sul suo Savoia e mai, e poi mai, avremmo ridotto questo vantaggio. Quindi: si metta il cuore in pace, come il suo collega dell'F.C. Messina. Noi del Palermo, caro Presidente, se dovessimo fare l'elenco delle cose vinte moralmente, dovremmo approntare un brogliaccio intero per annotarle, a cominciare dalla Coppa Italia del 1973/74, scippataci dal Bologna di Bulgarelli.!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *