AI NOSTRI MICROFONI

La Marca: «Pettinari eccezionale
Fella una garanzia»

La Marca: «Pettinari eccezionale, Fella una garanzia»



Entrambi sono ottimi tecnici, nonostante si tratti di profili diversi, visto che Boscaglia è un allenatore di grande esperienza, mentre Caserta è un tecnico emergente che al momento ha mostrato il suo enorme talento solo sulla panchina della Juve Stabia.

Una curiosità accomuna questi due allenatori: entrambi hanno vinto il campionato di Lega Pro nella stagione 2018-2019.

 

Inizia così la nostra chiacchierata con il giornalista, esperto di Lega Pro, e conduttore televisivo del noto programma "Taca La Marca" Domenico La Marca, che ai nostri microfoni ha parlato dell’arrivo di Roberto Boscaglia sulla panchina rosanero. È stata l’occasione per fare anche il punto sul mercato del Palermo ponendo l’attenzione su due profili che fanno sognare i tifosi come Pettinari e Fella.

 

Personalmente reputo le loro due promozioni delle autentiche imprese: infatti da un lato la Juve Stabia in quella stagione è stata la vera outsider del girone Meridionale, avendo la meglio su avversari che avevano investito molto di più e dominando per larghi tratti il campionato, perdendo soltanto due volte nell’intero anno. Dall’altro, invece, l’Entella di mister Boscaglia – nonostante i favori del pronostico - ha dovuto sempre rincorrere le altre, in particolar modo il Piacenza, visto la partenza in ritardo a determinato dal caos ripescaggi. Ecco, l’undici di Boscaglia durante questo difficile percorso ha sempre dimostrato una tenuta mentale e fisica encomiabile.

 

LEGGI ANCHE

GAZZETTA - IL PALERMO AGLI ORDINI DEL SERGENTE BOSCAGLIA

GDS - MERCATO: BROH PRESTO IN CITTA'. BELOKO ASPETTA ALTRE OFFERTE

LA REPUBBLICA - PALERMO, SI FATICA PER IL 27 SETTEMBRE

CORSPORT - PALERMO, DAL MERCATO SERVONO DUE BIG

 

Quindi?

Il Palermo credo che abbia fatto un’ottima scelta puntando su Boscaglia perché mi sembra più adatto per una piazza come quella rosanero, che necessita di certezze ed in questo momento l’ex allenatore di Trapani ed Entella da questo punto di vista offre maggiori garanzie.

 

Pettinari colpo eccezionale

Sarebbe un colpo eccezionale da parte del Palermo, che si assicurerebbe un centravanti che nelle ultime due stagioni di B ha realizzato la bellezza di 30 reti. Difatti la scelta della punta titolare rappresenta una decisione sempre delicata e rischiosa, soprattutto in un girone e in un campionato dove se un attaccante realizza 20 reti ha fatto un qualcosa di straordinario. Però, poter fare affidamento sul capocannoniere del girone spesso non basta per garantire la vittoria finale: basti pensare agli ultimi due principi del gol Antenucci (20 reti con il Bari) e prima ancora Gigi Castaldo (17 reti con la Casertana).

 

Continua

Un altro aspetto da non trascurare sarà l’eventuale capacità di Pettinari di calarsi in una realtà come quella della Serie C, un campionato completamente diverso rispetto alla Serie B: questo è un fattore da non trascurare rispetto per esempio ad un Fella, vice-capocannoniere dello scorso campionato e per due anni di fila in doppia cifra nel girone Meridionale.

 

Castaldo calciatore pazzesco

Parliamo di un giocatore pazzesco per la categoria, in grado - nonostante la sua non giovanissima età - di spostare gli equilibri: basti pensare che in due campionati comunque complicati alla Casertana ha realizzato ben 26 reti impreziosite da un 11 assist. Si tratta di numeri importanti per la Serie C, inoltre è anche un giocatore carismatico in grado di prendersi le responsabilità nei momenti più difficili.

 

Auteri certezza per il Bari

Auteri per il Bari è la scelta giusta: è uno dei migliori tecnici della categoria, che però è reduce da un’esperienza poco convincente a Catanzaro. Sicuramente avrà voglia di riscattarsi: Bari può essere la piazza ideale e certamente la società lo accontenterà in maniera importante sul mercato. Poter fare affidamento su uno degli allenatori più esperti della categoria e del girone potrebbe dare al Bari quelle certezze che forse sono mancate lo scorso campionato.

 

Fella intelligente tatticamente

Sorrido se penso che questo ragazzo solo due anni fa era in D mentre adesso è l’oggetto dei desideri dei top club di C. In questi due campionati è stato eccezionale, coadiuvato da tecnici come Modica e Scienza che ne hanno esaltato le qualità. Di questo calciatore apprezzo molto l’intelligenza tattica: infatti riesce ad adattarsi facilmente a moduli differenti, basti pensare che negli ultimi due campionati ha giocato con Modica che viene dalla scuola di Zeman con il suo 4-3-3 e successivamente con un altro tecnico molto abile sul piano tattico come Scienza che invece ricorre al 3-5-2. Pertanto anche per tale motivazione per Boscaglia e per il Palermo riuscire ad ingaggiare uno come Fella sarebbe un colpo eccezionale.


 

ALTRI ARTICOLI

 

STADIO, CONVENZIONE E CENTRO SPORTIVO: PARLA DARIO MIRRI

 

«ECCO DI COSA HANNO BISOGNO I CLUB DI C PER EVITARE CRAC»

 

FOTO - PALERMO, A PETRALIA ANCHE IL NUOVO ACQUISTO CORRADO

 

«RIAPERTURA STADI? ASSOLUTAMENTE INOPPORTUNA». PARLA CONTE

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *