DA PETRALIA

Stadio, convenzione e centro
sportivo: parla Dario Mirri

Stadio, convenzione e centro sportivo: parla Dario Mirri



Parla Dario Mirri.

Il presidente del Palermo, dal ritiro dei rosa a Petralia, si è soffermato a parlare con i giornalisti presenti toccando temi quali il centro sportivo, l'ammodernamento dello stadio Renzo Barbera e la situazione legata alla riaprertura degli stadi: 

 

«Attendiamo indicazioni, non dipende da noi. Noi l'apriremmo domattina ma dobbiamo attenerci a certe normative. Abbiamo avuto notizie eccellenti sul fronte stadi, è stata votata al Senato una norma che consente di avviare velocemente dei lavori di ristrutturazione degli stadi a livello nazionale e si tratta di una indicazione politica molto importante. Siamo completamente adeguati alle normative, augurandoci che si riterrà possibile la riapertura degli stadi magari con criteri di dimensionamento in funzione della capienza dello stadio. Ho letto che alcune società di A hanno chiesto la possibilità di aprire gli stadi al 30-40% e questo ci consentirebbe di avere circa 12-14 mila spettatori sugli spalti, per noi sarebbe il minimo indispensabile perché i nostri tifosi per fortuna sono sempre stati numerosi. In termini di società avevamo un budget che non prevedeva ancora la chiusura dello stadio, ci aspettavamo che sarebbe stato riaperto e ce lo auguriamo perché per la Serie C è fondamentale come dice anche il presidente Ghirelli avere i tifosi sugli spalti». 

 

AMMODERNAMENTO BARBERA

«Lo faremo nel momento in cui si avvierà il procedimento per la cessione del diritto di superficie che l'amministrazione comunale ha avviato con un delibato di giunta di febbraio del 2020. Si attende una verifica della Regione sul diritto di proprietà del terreno e quindi le relazioni tra Comune e Regione, appena avranno risolto fra di loro credo che il delibato della giunta comunale di Palermo avvia il procedimento per la cessione del diritto di superficie. Qualsiasi lavoro lo potremo fare soltanto dopo aver ottenuto un diritto perché non avrebbe senso fare investimenti su beni altrui».

 

CONVENZIONE E CENTRO SPORTIVO

«Tutto procede, abbiamo ricevuto stamattina il testo definitivo e lo verificheremo con gli uffici del Patrimonio e speriamo di individuare un percorso per sottoscrivere al più presto la convenzione. Il centro sportivo è un tema che riguarda non tanto e direttamente il Palermo ma l'utilizzazione. L'investimento dovremo farlo in altro modo, abbiamo Amici Rosanero che hanno voluto sostenere il progetto a suo tempo, io e la mia famiglia vogliamo fare questo investimento per dare al Palermo una casa dove far crescere i talenti del futuro». 


ALTRI ARTICOLI

 

ORA È UFFICIALE: PALAZZI È DEL PALERMO. IL COMUNICATO

 

«RIAPERTURA STADI? ASSOLUTAMENTE INOPPORTUNA». PARLA CONTE

 

MERCATO PALERMO: PROSEGUONO CONTATTI PER BELOKO

 

AIC IN AGITAZIONE: SERIE C, INIZIO CAMPIONATO A RISCHIO

 

«MINACCIA DI SCIOPERO DELL'AIC E' IRRICEVIBILE». GHIRELLI RISPONDE

 






8 commenti

  1. chi non salta è zamparini 12 giorni fa

    Troll, null'altro

  2. Rubini 12 giorni fa

    ‘Io e la mia famiglia’, gli ‘Amici Rosanero’, che c’entrano con il Palermo? ‘Come parli, frate?’ (1974). Ps Il Palermo non c’è più.

  3. Bugia 12 giorni fa

    Arrivò...NostradamusGalacticus

  4. Antonio Zampi 12 giorni fa

    @Aggregazione Galattica Lame Rotanti questa traduzione la leggi solo tu, e ti ricordo che il tuo padrone friulano ha per anni imbrogliato tutti dicendo che lo costruiva. Il centro sportivo si farà perchè costerà pochi spiccioli, nessuna speculazione edilizia come a cacania con 60 milioni di debiti. Qualsiasi banca dà senza problemi un mutuo per la costruzione del centro sportivo del palermo, che con esso raddoppia il proprio valore patrimoniale.

  5. Massimiliano la bua 12 giorni fa

    ma come si fa a parlare del centro sportivo se non ha i soldi x comprare un attaccante da 20 gol. Boh

  6. Aggregazione galattica lame rotanti 13 giorni fa

    Tradotto in un linguaggio semplice: il centro sportivo non verrà mai realizzato.

  7. Tifoso 13 giorni fa

    Avanti il prossimo. Ecco un'altro grande imprenditore , mai sentito prima, pronto a rilevare il Palermo. Mettere i soldi sul tavolo carissimi miliardari e compratevelo . Fate meno chiacchiere e più fatti. Facile sputare veleni e straparlare. Invitare ad andarsene e vendere equivale esattamente al nulla cosmico Come quando lo si gridava a Zamparini per intenderci e avete visto come è finita. Ma evidentemente le esperienze passate sono già dimenticate.

  8. Marco 13 giorni fa

    Smettiamola, una campsgna acquisti indecente! e mi parlamo di centro sportivo etc! diciamo le cose come stanno non hsnno un euro per comprare neanche un giocatore di lega pro! Vendete subito il Palermo andatevene!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *