SVILUPPI SOCIETARI

Cessione Palermo, è
corsa contro il tempo

Cessione Palermo, è corsa contro il tempo



 

L'edizione odierna di Repubblica si occupa di questioni societarie del Palermo facendo il quadro delle trattative per la cessione del club rosanero in vista delle prossime scadenze: «Mancano, infatti, dieci giorni alla scadenza dell'opzione per l'acquisto del club che può esercitare la Damir per sé stessa o per conto di qualcun altro - si legge nell'articolo di Valerio Tripi - la famiglia Mirri deve manifestare l'interesse a esercitare l'opzione entro il 13 marzo. Il 18 scadrà il termine entro cui il Palermo deve saldare gli stipendi di gennaio e febbraio per non incorrere nella penalizzazione in classifica. E il 14 la Cassazione si pronuncerà sul ricorso presentato dalla procura contro il rigetto dell'istanza di sequestro di 50 milioni di euro al club di viale del Fante».

 

Per quanto riguarda le trattative con le cordate interessate al Palermo in questo momento si sta vivendo una fase di stallo: il gruppo italiano che sta trattando con Dario Mirri è quello in cui compare, anche se non direttamente, Enrico Preziosi. Si tratta di un consorzio che agirebbe come un fondo e che troverebbe una sua struttura legale per figurare come proprietario del Palermo. Questa è la direzione principale, ma Rinaldo Sagramola (l'advisor della Damir che sta preparando la due diligence) aspetta ancora un altro documento dal Palermo: la certificazione dell'Agenzia delle entrate.

 

Foschi è fiducioso sul buon andamento della trattativa fra Mirri e il fondo italiano, ma l'attuale presidente avrebbe pronte delle alternative: ma la sensazione è che «il Palermo piaccia a molti, ma nessuno sia disposto a fare il passo decisivo: in ordine sparso nell'ultimo periodo si sono avvicinati ai rosanero York Capital, che poi ha dirottato il suo interesse sulla Sampdoria; Tony Di Piazza, italoamericano che non è andato oltre una manifestazione d'interesse forse nemmeno presa troppo in considerazione in viale del Fante, Vincenzo Macaione, palermitano, dirigente della Management & Partners Srl che rappresenterebbe alcuni imprenditori siciliani e fondi speculativi interessati a muoversi solamente in caso di un'eventuale asta fallimentare».


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

•  Cessione Palermo, è corsa contro il tempo

 

• Un patrimonio da tutelare. La verità (dolorosa) di Liverani

 

• Foschi: «Dopo Crotone nessuna strigliata, serve continuità»

 






21 commenti

  1. marco 12 giorni fa

    Avete capito se non va in A non conviene a nessuno comprarla. 15 arriveranno altri 3 milioni dallo sponsor delle mutande Poi si vedrà se va in A o fallisce semplice.... O come diceva qualcuno facile. Non capisco solo Damir (aveva qualche conto in sospeso con Zampa?)

  2. Rubini 12 giorni fa

    Come mai non si facevano tutti sti discorsi finanziari quando arrivò Zamparini? La fece la due diligence, zamperino? Quale fu il suo veicolo pi niesciri i picciula p'accattarisi u pailieimmu? Sti picciula i nisciu tutt'insiemmula o step by step? ahahah nghia oh! Il fatto è che il primo pignoramento effettuato sui conti del Palermo di zampa è stato di 200mila Euro, ma era relativo alla gestione Ferrara, belli 400 milioni di lire ahahah. E che fine ha fatto il Grande Scandalo Italiano Trasferimenti Calciatori, per il quale sequestrarono pure un centinaio di Euro sul c/c di Loschi? Ahahahah

  3. Pinkhill 13 giorni fa

    Ha che corrono da mesi. Sono tutti senza soldi...pure la cordata miliardaria... meglio che mi fermo, altrimenti mi bannanno a vita. lol

  4. Rispondo 13 giorni fa

    Se avevano qualche compratore davano la prelazione a mirri? Tanto sono anni che perdiamo tempo con finte vendite.

  5. domando 13 giorni fa

    Ma se con questa prelazione di un mese a Mirri stessimo perdendo tempo?

  6. Daniele 13 giorni fa

    scusate l'off topic, ma EuropaRosanero che leggo spesso per i suoi contenuti interessanti e lungimiranti, non è più attivo?

  7. Blackmamba 13 giorni fa

    Il vice truffatore loschi, ha dichiarato ai quattro venti che entro il 15 ci sarà la cessione della società.... ovviamente tutte palle dettate dal suo complice e padrone agli arresti. Vero è che la speranza non deve morire mai, ma tranne un miracolo siamo destinati al fallimento, DURA a leggersi ma verosimile, sono preparato. Ma è vero che per carnevale ha sfilato il carro ''IL CORNOFANTE?'' hahahahahhaha ora me la faccio io una risata alla faccia di questi pagliacci e truffatori.

  8. Petronio io calunniatore II 13 giorni fa

    Redazione, stu rubino sta tutto il giorno qui dentro a offendere tutti gli utenti, e a denigrare tifosi e città. Mi sembra un CASO grave. Mi permetto di suggerirvi di prendere provvedimenti affinché cessi questo suo deplorevole atteggiamento, perché molte persone mi hanno informato che si astengono di intervenire nei commenti, e anche di leggere, a causa della sua incessante fastidiosa presenza.

  9. Ciaparàt 13 giorni fa

    La verità è che ci sono gruppi che hanno interesse a portare il Palermo all'asta fallimentare per prenderlo sottocosto (relativamente al suo vero costo commerciale) e rivenderselo poi con una naxi plusvalenza ... Chiamali fessi, altro che quel dilettante di Zamparini ...

  10. Rubini 13 giorni fa

    @Torakiki. Te lo ripeto, parli di cose che non conosci, parli a muzzo. Quanto ai MARCHI, vai a controllare TU, io l'ho già fatto e poi scritto, più volte (anche nell'ultimo commento, al quale replichi, ma evidentemente senza averlo letto!). Non ci si crede, vieni qui solo per provocare, come tanti altri, tifosi di nulla, masanielli da sagra del paese, o come chi si diverta a scrivere sui muri dei palazzi: 'Fesso chi legge'.

  11. Rubini 13 giorni fa

    @A Proposito Di Raziocinio. giginieillu tre le possibilità che tu possa un giorno andare a vedere la partita allo stadio. 1)T'accatti u bighiettu. Ragionamento assurdo. 2) Ti presenti all'ingresso Tribuna Stampa e ci rici chi si capo redattore di 'Tutto Palermo Mercato Web'. Ragionamento assurdo, ma non tanto. Potresti farcela, basta che un parri tanto 3) Aspetti ancora un po', per l'assegnazione dell'accompagno. Poi ti fai aiutare dal badante, pu scavaircu.

  12. Yes 13 giorni fa

    Non difende l indifendibile. Difende la coerenza. Un hightlander

  13. Robin Hood 13 giorni fa

    io proverei a ripartire dalla serie D,pur di vedere andare in malore il furfante......

  14. Torakiki 13 giorni fa

    Rubini capisco che stai qui per difendere l'indifendibile. Ma stai scherzando??il marchio oltre a essere gonfiato di valore é stato venduto fittiziamente zavorrando chi compra di ulteriori debiti. Vai a controllare se Ferrero si é autovenduto il marchio della Sampdoria o se lo hanno fatto le altre squadre.

  15. Rubini 13 giorni fa

    @Mau49. Hai 'fiducia nella Magistratura' ma il Giudice Sidoti è stato sbattuto in prima pagina, con il marchio feroce della corruzione. Accusa poi ben presto ridimensionata, come 'corruzione impropria' (che in termini meno tecnici vuol dire che non c'era corruzione), e la sospensione INTANTO dimezzata. Discorso simile riguarda Giammarva, che invece ha già ripreso ad esercitare la sua professione. Di tutto questo non si parla più, come non si parla più del VERDETTO relativo alla RICHIESTA di FALLIMENTO da parte della Procura. RESPINTA e passata in giudicato.

  16. Rubini 13 giorni fa

    @Torakiki. Tu non sei in mano a nessuno. A meno che tu non sia un cavallo. Non fai che ripetere da giorni lo stesso commento. L' 'innominabile' 'zampalesto' e altri nomignoli da scuola elementare. 'I soldi di Alyssa' sono 'il MARCHIO del Palermo', società calcistica di quella che chiamate, riempendovi la bocca, la quinta città d'Italia. Vai a verificare il valore, iscritto a bilancio, del MARCHIO di società come Lazio e Roma o di Genoa e Sampdoria. Quest'ultima, secondo la stampa nazionale, messa in vendita, ma a non meno di 130 milioni, da parte del Sig. Ferrero Massimo.

  17. Aggregazione galattica lame rotanti 13 giorni fa

    Ultimissime: Goldrake rende nota, attraverso un comunicato ufficiale, la disponibilità della Galassia ad acquistare il club a 20 €, il doppio dunque pagato da Facile & co. purché i debiti siano ripianati in precedenza. Il calcolo che sta alla base di tale proposta è semplice: se a livello planetario si stima un numero di tifosi rosanero attestato sui 10 milioni, tale cifra si amplierebbe a livello stellare del fattore 2000, raggiungendo dunque i 20 miliardi. Gli introiti dai diritti televisivi in 5G permetterebbero il trasloco dello Stadio Barbera su Venere. Venusia diventerebbe la nuova AD.

  18. A proposito di raziocinio 13 giorni fa

    Il gruppo italiano che sta trattando....quello in cui compare....Enrico Preziosi. Si tratta di un consorzio che agirebbe come un fondo e che troverebbe una sua struttura legale per figurare come proprietario del Palermo..sembra un altra commedia filastrocca pirandelliana dove eventualmente 1)chi ci dice che Zamparini non sarebbe l'uomo ombra? 3)altra domanda ma Zamparini non ha soldi o più semplicemente non può veicolare ufficialmente soldi? 3)la certezza della ciliegina preziosi mister plusvalenze bis CON CERTEZZA PIÙ CHESUFFICIENTE ALMENO X ME xCONTINUARE A NON ANDARE ALLO STADIO...

  19. Tony 13 giorni fa

    Hanno premura perché sanno che se non vende seriamente i domiciliari non glieli levano? Ma tutti i compratori di cui parlava Foschi dove Sono??che era un tentativo di mettergli fretta??

  20. Mau49 13 giorni fa

    Per anni il friulano ha fatto finta di voler cedere la società a fantomatici gruppi di varie etnie di tutto il mondo,mera presa in giro , come solo lui sa fare,facendo solo i suoi interessi,giocando tra discese e salite ,ombrelli,diritti tv e plus valenze.Adesso i suoi plenipotenziari fanno premura a Mirri. Ha lasciato una voragine di debiti (Magistratura, ho fiducia ).Chi voleva firmare è stato bloccato.Abbiamo assistito ad una commedia che, in confronto, il grande Pirandello farebbe la figura dello scolaretto.Adesso paghi fino all'ultimo centesimo venda a 10 euro e se ne vada,sparisca.

  21. Torakiki 13 giorni fa

    Il problema è che é difficile trovare qualcuno che investa 50 mln per un club di B..senza certezze di andare in A. Se anziché perdere mesi e mesi con la pagliacciata degli inglesi un potenziale investitore poteva rinforzare la squadra sul mercato..ma purtroppo siamo in mano a gente che ci prende in giro, dall'innominabile che diceva che le società era sana e non c'erano creditori, a fischi che dice che quello non c'entra più niente e ci sono 3000 compratori pronti, alla de Angelis che conta come credito i soldi di Alyssa che in realtà sono un costo in più per chi compra.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *