L'AVVERSARIO

Avellino: rebus dopo settimane
di stop e un finale in calo

Avellino: rebus dopo tre settimane di stop e un finale in calo



È arrivato il momento dei playoff nazionali. Il Palermo ha avuto la (s)fortuna di incontrare un avversario che già conosce, ma che lo ha fatto piangere in entrambi gli incontri di andata e ritorno. Ma confrontare gli incontri della regular season con questa che verrà alle 17:30 è senza dubbio un errore. L'Avellino di adesso non si può prevedere, è fermo da 3 settimane e viene da un finale di stagione in calo e da risultati deludenti che gli hanno fatto perdere il secondo posto. 

 

CONDIZIONE E CARATTERISTICHE 

Eppure l'Avellino ha fatto una stagione importante avendo continuità di risultati e di prestazioni, ma questo finale ha fatto storcere il naso ai tifosi. Una sconfitta a Vibo Valentia e due pareggi contro Teramo e Cavese hanno dato un segnale negativo, ma adesso la squadra di Braglia ha avuto il tempo e il modo di riprendere le energie e di concentrarsi sui playoff. L'Avellino ha giocatori importanti per andare avanti come D'Angelo, Fella e Maniero che hanno fatto 28 gol in tre. 

 

PROBABILE FORMAZIONE 

Braglia ha detto in conferenza che non cambierà identità alla squadra, allora spazio al 3-5-2 senza l'acciaccato Silvestri in difesa. Laezza prenderà il suo posto, a centrocampo Carriero con Aloi e D'Angelo, mentre sarà Fella il compagno in attacco di Maniero. 

 

AVELLINO (3-5-2): Forte; Laezza, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi, D'Angelo, Tito; Maniero, Fella.


 

NEWS DI GIORNATA

 

AVELLINO: REBUS DOPO SETTIMANE DI STOP E UN FINALE IN CALO

 

GDS - PALERMO: CON L'AVELLINO C'E' UNA STORIA DA RISCRIVERE

 

REPUBBLICA - PALERMO: VINCERE PER CONTINUARE A SOGNARE





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *