IL PENSIERO

«Palermo è casa mia, i tifosi
una famiglia». Parla De Bellis

«Palermo è casa mia, i tifosi una famiglia». Parla De Bellis



Parola a Tonino De Bellis. La sua è una carriera a tinte rosanero: sia da allenatore che da calciatore il suo destino è stato fortemente intrecciato al Palermo. In quanto a presenze soltanto Biffi e Benedetti hanno fatto meglio, mentre per quanto concerne la promozioni in Serie A, il primato è tutto suo.

 

«Qui mi sono sempre sentito a casa, i tifosi rosanero sono sempre stati la mia famiglia», racconta l'ex calciatore rosa ai microfoni de Il Giornale di Sicilia con cui ha condiviso le sue emozioni legate alle promozioni con il Palermo in Serie A nelle stagioni 1959, 1961, 1968.

 

«La squadra non è male, ma è stata assemblata con troppo ritardo. Chissà quando rivedremo il Palermo in Serie A». De Bellis conclude parlando del presente, non nascondendo la propria amarezza per un inizio di stagione certamente sottotono da parte dell'attuale Palermo.

 

La versione integrale dell'intervista la si può trovare sull'edizione odierna de Il Giornale di Sicilia


 

NEWS DI GIORNATA

 

«CON PAZIENZA VERRA' FUORI IL VERO PALERMO». DI BARI A FP.IT

 

GDS - DIFESA SEMPRE PERFORATA IN TRASFERTA, CERCASI EQUILIBRIO

 

«PALERMO E' CASA MIA, I TIFOSI UNA FAMIGLIA». PARLA DE BELLIS

 

RAUTI: «SEMPRE PIU' INNAMORATO DEL PALERMO»

 

PALERMO, NUOVO CENTRO SPORTIVO. IL SERVIZIO DELLA RAI





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *