TURNOVER

Tedino ed i suoi dubbi.
E da sabato è tour de force

Tedino ed i suoi dubbi. E da sabato è tour de force



Il Palermo si prepara alla quarta uscita stagionale, la seconda trasferta, su un campo ostico come quello del Foggia

 

Dopo i cinque punti raccolti nelle prime tre partite giocate, la sfida contro i pugliesi sarà la prima di un vero e proprio tour de force: i rosa giocheranno quattro partite nel giro di due settimane, ecco perché mister Tedino dovrà in qualche modo ovviare al problema ed affidarsi al turnover

 

>LEGGI LA RASSEGNA STAMPA DI OGGI

 

Già contro i rossoneri potremmo assistere a qualche modifica rispetto alla gara contro l'Empoli. La prima questione a tener banco è il dualismo per la porta: Posavec ancora una volta non ha convinto e Pomini è acclamato a furor di popolo da tutta la piazza; il croato però è il titolare e a meno di clamorosi colpi di scena, contro il Foggia ci sarà ancora una volta lui tra i pali. Altro duello, che sarà una costante per tutto il corso della stagione, riguarda la corsia di destra: Rispoli è tornato in auge contro l'Empoli, riprendendosi una maglia da titolare, ma Morganella in settimana è stato provato e la sua duttilità ad adattarsi sia a destra che a sinistra potrebbe essere ripagata con una maglia da titolare, se non con il Foggia, sicuramente più avanti: al posto dell'esterno campano o in alternativa ad Aleesami, che non potrà giocarle tutte. 

 

Chi reclama spazio è senza dubbio Szyminski, titolare nelle prime due gare e in panchina contro l'Empoli. Bellusci sabato scorso non ha offerto una grande prestazione e dunque il polacco potrebbe sostituirlo allo "Zaccheria". Rischiano il posto anche Chochev e Jajalo, a vantaggio di Gnahoré, considerato ormai un titolare, e di Murawski, che potrebbe far rifiatare i due mediani titolari in qualcuno di questi impegni così ravvicinati. Sicuro di una maglia dall'inizio sabato prossimo è Trajkovski, preservato in parte contro l'Empoli e pronto a formare nuovamente il tridente con Coronado e Nestorovski. 

 

>PIETRO GRASSO: PALERMO SQUADRA DEL CUORE ANCHE NELLE DIFFICOLTÀ

 

Bruno Tedino nel frattempo confida nel buon esito dell'Assemblea di Lega, in programma oggi pomeriggio ed a cui dovrebbero partecipare il ds Fabio Lupo e Maurizio Zamparini. All'ordine del giorno c'è ancora la questione legata al "caso Nazionali", il Palermo confida nel buon senso della Lega e spera in un provvedimento immediato per rinviare le tre gare che si dovrebbero giocare in concomitanza con gli impegni delle Nazionali e in cui, come già successo a Brescia, la squadra rischia di dover fare a meno di nove giocatori. 





1 commento

  1. marco 69 giorni fa

    Pomini per posavec, szyminksy per bellusci in attesa che trovi un minimo di condizione, gnahore per jajalo, rispoli in campo anche con una gamba sola. La formazione ,in realtà, in situazioni NORMALI sarebbe di facilissima lettura....presidenti e servi permettendo...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *