EDICOLA 13 SETTEMBRE

Tedino pensa al turnover, caso
Nazionali aperto. La rassegna

Tedino pensa al turnover, caso Nazionali aperto. La rassegna



«Via al primo tour de force» titola così il Giornale di Sicilia, riferendosi a ciò che attende i rosa nelle prossime settimane: il Foggia sabato, il Perugia martedì prossimo ed a seguire la Pro Vercelli. Non avrà quasi il tempo di pensare mister Tedino, che per il fitto calendario ha in mente il turnover, in modo da gestire al meglio la condizione di tutti. I candidati principali sono: Gnahoré, ormai entrato nell'orbita dei titolari, Murawski, che concederà un turno di riposo a uno tra Chochev e Jajalo, Morganella, in panchina contro l'Empoli e, infine, Szyminski, pronto a ritrovare una maglia dall'inizio. Il tecnico dovrà ovviare ai tanti impegni cercando di gestire le forze, contro il Foggia tornerà Trajkovski, dopo la panchina contro i toscani. 

 

A tenere banco, però, c'è ancora la questione Nazionali, di cui si parla in spalla«L'assemblea di Lega si riunirà questo pomeriggio a Milano, con la questione Nazionali messa all'ordine del giorno insieme all'elezione del nuovo Presidente». Tutto ruota attorno alla nuova elezione, il rischio che la Lega venga commissariata è sempre più concreto ed una soluzione del genere potrebbe non dispiacere al Palermo. Se si dovesse insidiare un commissario, sarebbe lui stesso a prendere tutte le decisioni, a quel punto il club rosanero, che oggi dovrebbe essere rappresentato dal ds Lupo e da Maurizio Zamparini, potrebbe affidarsi al "buon senso" e ottenere il rinvio delle celebri tre gare: Palermo-Parma, Cremonese-Palermo e Carpi-Palermo. 

 

In taglio basso si parla del "duello" sulla fascia destra tra Rispoli Morganella«Ribaltate le gerarchie, l'esterno campano s'è ripreso la maglia da titolare dopo un'estate passata sul mercato. Ma lo svizzero è pronto a dare battaglia». Un dualismo che verosimilmente si protrarrà per tutta la stagione, lo scorso anno non c'è stato neanche da discuterne, la titolarità di Rispoli non è mai stata in dubbio, al punto che alla fine del campionato Morganella era pronto a lasciare Palermo. In estate lo svizzero ha cambiato idea, complici anche le tante voci di mercato che volevano Rispoli lontano dai rosa, alla chiusura del mercato Tedino ha fatto capire che, data la sua permanenza, Rispoli tornava avanti nelle gerarchie, ma Morganella, questa volta, è tutt'altro che fuori dai giochi. L'esterno elvetico è disposto ad adattarsi anche a sinistra e la sua duttilità sarà utile nel corso della stagione, considerando che gli impegni delle Nazionali priveranno Tedino di Aleesami, il mancino titolare. 

 

Anche il Corriere dello Sport parla della questione Nazionali, oggetto di discussione dell'Assemblea di Lega in programma oggi pomeriggio. Il caso delle convocazioni, però, non sarà il primo argomento all'ordine del giorno, la questione principale, infatti, riguarda l'elezione del Presidente, con il rischio di commissariamento sempre più reale. Il Palermo si aggrapperà al "buon senso", sperando di ottenere un provvedimento straordinario ed immediato, per tutelare la falla ed a seguire ad un ragionamento più ampio che porti ad una modifica del regolamento. La Juventus nel 2006 usufruì di una deroga per ovviare al problema delle tante assenze causate dagli impegni delle Nazionali. Nel ribadire l'anomalia, il Palermo oggi presenterà anche nel dettaglio un programma per lo spostamento delle due gare prese in esame, con il tentativo di recuperarle nel più breve tempo possibile. 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *