SI RICOMINCIA

Sicilia, nuova ordinanza: cosa
cambia da oggi nell'Isola

Sicilia, nuova ordinanza: cosa cambia da oggi nell'Isola



Con il nuovo Dpcm emanato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte da oggi si prova a tornare quasi alla normalità. In tal senso il governo rinvia alle Regioni la possibilità di perfezionare ad hoc le aperture, in base alla propria situazione sul territorio.

In Sicilia sarà obbligatoria la mascherina anche nei luoghi all’aperto, sarà possibile incontrare gli amici e invitarli anche a casa mentre sparisce l’autocertificazione per quanto concerne gli spostamenti: in qualsiasi situazione si deve essere pronti per farsi misurare la febbre.

 

Riaprono i servizi alla persona come parrucchieri e centri estetici, in tal caso resta obbligatoria la prenotazione. Resta sempre il divieto di assembramento mentre per quanto concerne i centri termali ancora nulla da fare, restano chiusi. Sarà possibile bere un caffè all’interno del bar e andare al ristorante o in pizzeria ma non in comitiva. Infatti sono concessi soltanto piccoli gruppi.

Al via anche tutto il commercio al dettaglio e dei vari mercati, mentre per quanto riguarda musei, parchi archeologici, palestre e piscine bisognerà attendere il prossimo 25 maggio.

 

Rimane invariato l’obbligo di quarantena e di registrazione per chi arriva in Sicilia da fuori regione. Ancora da decidere il futuro dei lidi balneari: il presidente della Regione concorderà con i gestori dei lidi la data della ripartenza che sarà ai primi di giugno o a metà giugno. Anche in questo caso distanza tra le varie postazioni e obbligo di sanificare i lettini.

L’ordinanza firmata ieri dal presidente Nello Musumeci è la n.21 e consente a tutta l’Isola di ripartire - con le dovute cautele - per provare a tornare alla normalità.


 

ALTRI ARTICOLI

 

SICILIA, NUOVA ORDINANZA: COSA CAMBIA DA OGGI NELL'ISOLA

 

FASE 2 IN SICILIA, MUSUMECI: TUTTI I DETTAGLI DELLA NUOVA ORDINANZA - VIDEO

 

IL PALERMO E' SEMPRE DOVUNQUE, COMUNQUE

 

«SERVONO RISPOSTE PER LA D. SUBITO NUOVA RIFORMA DEL CALCIO»






1 commento

  1. johnny69 55 giorni fa

    in Lombardia e Piemonte va bene ovunque l'obbligo della mascherina (visto l'elevato numero di contagi) ma in Sicilia all'aperto mi sembra esagerato, Come sempre il presidente della regione fa valere lo statuto speciale x provvedimenti inutili (visto il numero di contagi)....xkà nn si attiva a dare lavoro a chi nn ne ha più o alle manovalanze ridotte al lastrico (tipo artigiani) VERGOGNA

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *