CORSPORT

Palermo, fissato budget mercato:
innesti in tutti i reparti

Palermo, fissato budget mercato: innesti in tutti i reparti



Soltanto 24 ore e la nuova stagione del Palermo potrà ufficialmente iniziare. 

Pochi festeggiamenti ma tanta sostanza in termini di programmazione, con l'obiettivo di costruire una squadra che possa ambire alla seconda promozione consecutiva e proseguire la scalata verso la cima del calcio italiano. 

 

Più di sei milioni di euro, stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, il budget messo a disposizione dalla società in sede di mercato per poter fare la differenza anche in Serie C, con aumenti di ingaggio che per i big sono stimati fra i 100 mila e i 150 mila euro annui. Attualmente l'unica vera certezza è il modulo, il 4-3-3 visto e costruito durante il campionato di Serie D e che verrà plasmato dal nuovo allenatore che siederà sulla panchina del Palermo.

 

L'idea della società è quella di fare innesti in ogni reparto, tuttavia vista l'immobilità di un mercato che in questa finestra estiva sarà fortemente condizionato dagli eventi ormai noti il lavoro preliminare del quale si sta attualmente occupando il duo Sagramola-Castagnini è quello relativo alla rosa attuale e giocatori come Lucca, Doda e Rizzo Pinna hanno già avuto le offerte per rimanere nel capoluogo siciliano. Molto probabile la conferma di Andrea Accardi, simbolo di appartenenza, mentre è ancora incerto il futuro di Sforzini

 

La strategia della dirigenza rosanero prevede l'addio ai prestiti secchi: il ds Castagnini è intenzionato a lavorare sulla base di acquisti a titolo definitivo ma soprattutto sui prestiti con diritto di riscatto, formula sulla quale si fonderanno le conferme dei vari Silipo, Peretti, Fallani, Kraja, Langella, Fallani e Felici, con il "ritorno" di quest'ultimo che al momento rimane l'operazione più complessa ma assolutamente non proibitiva. 







Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *