GDS

Palermo, lo Statuto Sociale e
gli equilibri societari

Palermo, lo Statuto Sociale e gli equilibri societari



Quando mancano poco più di ventiquattrore al nuovo summit in quel di Palermo, il Giornale di Sicilia stamane in edicola pone l'accento sull'attuale equilibrio societario.

Nella fattispecie, il quotidiano riporta anche una parte dello Statuto Sociale che fotografa nel migliore dei modi la geografia all'interno di Viale del Fante.

 

L'art. 16 recita che "le deliberazioni dell’assemblea ordinaria e straordinaria sono valide se prese con le presenze e le maggioranze stabilite dalla legge”. Inoltre l’art. 22 (con riferimento al Consiglio) prevede la presenza e il voto favorevole della “maggioranza” dei membri.

 

Una situazione ben conosciuta al momento della costituzione di Hera Hora ma che spiega plasticamente la distanza fra Mirri e Di Piazza. Infatti il presidente rosanero detiene il 10% ma anche l'altro 50% attraverso la Damir, quindi la maggioranza con il totale del 60%. Mentre l'imprenditore italo-americano possiede il 40%.

Di Piazza - conclude il quotidiano - cerca un acquirente per le sue quote ma questo dovrà accettare il ruolo di socio di minoranza all'interno della società, quindi con poteri limitati. 


 

ALTRI ARTICOLI

 

FORZAPALERMO.IT LIVE CON MANUEL MANNINO E ROBERTO CHIFARI

 

ESCLUSIVO CICCIO GALEOTO A FP.IT/VIDEO

 

CAMPIONATO, CALCIOMERCATO E OBIETTIVI. PARLA FLORIANO

 

PALERMO, LO STATUTO SOCIALE E GLI EQUILIBRI SOCIETARI

 

CORONAVIRUS, UN NUOVO CASO POSITIVO IN SICILIA






3 commenti

  1. totuccione 27 giorni fa

    riscussi i ru liri....

  2. Rubini 27 giorni fa

    Ho sentito poi parlare di una non meglio precisata 'azione di responsabilità' vs Di Piazza, per le dichiarazioni su FB relative alle dimissioni e alle critiche verso un progetto definito 'poco ambizioso'. Ogni azione di responsabilità punta ad un risarcimento, che si deve quantificare sempre in relazione al bene che si presume danneggiato. Esempio: provoco il danneggiamento di una Panda del 1975, il massimo che dovrò rimborsare sarà il suo valore di mercato, non certo quello di una Ferrari 'Roma', immatricolata 2020.

  3. Rubini 27 giorni fa

    Nel mondo degli affari si dice 'In una società o il 51 per cento o niente'. Francamente non si capisce il ruolo di Di Piazza, che pure si è impegnato con una quota importante (nei limiti dell'investimento). Non so poi chi potrebbe essere interessato a rilevare il 40 per cento di una società che ha meno di un anno di attività, opera in un settore in profonda crisi ed ha già generato un passivo di oltre 1 Milione di Euro ( nonostante ricavi record per la categoria da abbon., botteghino, sponsor e costi limitati per m/ingaggi da dilettanti).

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *