ESCLUSIVO FP

«Volevo chiudere la carriera
a Palermo» Nocerino a FP.it

«Volevo chiudere la carriera a Palermo» Nocerino a FP.it



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

Il momento più bello erano i ritiri, non vedevo l’ora di ricominciare. Mi sono goduto ogni istante a Palermo e ovviamente il dispiacere più grande è stato essermene andato in quel modo senza salutare nessuno, ma perché non ne ho avuto il tempo.

 

Continua con i ricordi Antonio Nocerino in esclusiva ai nostri microfoni, parlando del momento in cui ha lasciato o, come dice lui stesso, è stato “costretto” a lasciare Palermo.

 

Il mio intento era terminare la carriera in Sicilia ma come sai i matrimoni si celebrano in due e dall’altra parte non c’è stata la volontà di continuare insieme. Così com’è accaduto poi quando c’era Iachini: il mister mi avrebbe portato con sé in Sicilia ma Zamparini non ha voluto.

 

Un rimpianto.

«Ero in scadenza di contratto ma volevo rimanere per chiudere la carriera a Palermo. Non volevo fare cambiamenti ma dare continuità alla mia vita sia familiare che calcistica, però per volere del presidente che ha iniziato a smantellare la squadra sono dovuto andare via. Se fosse dipeso da me avrei rinnovato il contratto per altri cinque anni».

 

A proposito di Zamparini.

«Ha fatto tutto bene all’inizio però mi dispiace come ha lasciato. Avrebbe potuto lasciare il Palermo a persone serie, con una certa solidità finanziaria per il bene del futuro rosanero».

 

In conclusione un pensiero per i tifosi.

«Ho un rapporto stupendo con il popolo rosanero e la città, ne sono innamorato. L’unica cosa che spero - con tutto il cuore - è di poter tornare presto al Barbera per salutare i tifosi come meritano. Spesso con Balzaretti si parla dell’ipotesi di organizzare una partita tutti insieme a Palermo con i compagni di squadra di allora. Ho sempre un ricordo bellissimo e quando si parla di Palermo mi vengono in mente ricordi più che belli.

È stata la parte calcistica e umana più importante della mia vita».


 

ALTRI ARTICOLI

 

IL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO FRENA LE RIAPERTURE: IL DOCUMENTO

 

SPADAFORA: «FACILE DIRE CHIUDIAMO IL CAMPIONATO» VIDEO

 

MUSUMECI: «SONO DELUSO, MOLTO DELUSO DA CONTE»

 

LA UEFA AIUTA LE FEDERAZIONI: EROGATI 236,5 MILIONI DI EURO

 

CORONAVIRUS, SEI CASI A TERMINI IMERESE






3 commenti

  1. chi non salta è zamparini 147 giorni fa

    Grande Antonio. Dì le cose come stanno. Nocerino Uno di noi (tifosi rosanero veri, non tifosi di zamparini)

  2. Bugia 147 giorni fa

    Zamparini non amava giocatori attaccati alla maglia e/o desiderosi di venire a Palermo. Mirri cerca prevalentemente questi. Trova la differenza.

  3. Bugia 147 giorni fa

    Certo, avrebbe potuto lasciare il Palermo a persone serie, ma si sa a cosa gli serviva negli ultimi tempi...quindi non lo ha mollato e lo ha trascinato sul fondo insieme a lui. Pensa un po': c'è ancora chi ha il coraggio di difenderlo ed esaltarne le gesta..

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *