PRESIDENTE

Mirri: «Gara vinta perché il
nostro progetto è invincibile»

Mirri: «Gara vinta perché il nostro progetto è invincibile»



Parola d'ordine: trasparenza.

Il concetto espresso dal presidente del Palermo Dario Mirri, durante la diretta organizzata da AmiciRosanero, è chiaro. Il numero uno rosanero non ha lesinato risposte decise su argomenti delicati quali la vittoria del bando l'anno scorso da parte di Hera Hora e l'importanza di costruire basi solide per non far cadere più il Palermo sull'orlo del baratro:

«Credo sia un dato di fatto che il Palermo non vincerà lo scudetto, ma non perderà mai la determinazione e la trasparenza del progetto. Vogliamo mantenere solidità ma vogliamo anche raggiungere traguardi sportivi importanti. Chi tifa Palermo ha un coraggio diverso rispetto a chi tifa le grandi. Se tifi Palermo sei palermitano, nella mia visione del tifo se sostieni altre squadre non sei palermitano. Non mi interessa avere vetrina e non ho bisogno di essere visibile, voglio solo il bene del Palermo. Abbiamo cambiato cose pazzesche come gestione di bar e negozi assurde, adesso il Palermo è di una trasparenza unica. Stiamo lavorando sullo sviluppo commerciale, su accordi con sponsor regionali per far crescere il territorio».

 

VITTORIA BANDO
«La gara è stata vinta perché il nostro progetto è invincibile. Ho chiesto ad Orlando di pubblicare le lettere dei progetti dei Colella e degli arabi, lettere che noi abbiamo pubblicato da subito. Nella lettera dei Colella non c’era niente, gli arabi erano un flop, erano tutte chiacchiere. Non ho avuto cortesie da nessuno, la commissione ha preso atto di un progetto sul quale abbiamo lavorato alacremente per tre mesi. Ferrero ha presentato un progetto di due paginette per una città come Palermo. Il nostro era semplicemente il progetto migliore perché era costruito per esserlo».

 

INVESTIMENTO
«Non mi pento di niente perché ho ragionato con il cuore. Ripeto non sono un benefattore, ma quando si parla di Palermo io ragiono con il cuore. Nessuno viene per beneficenza, il Palermo non è un gioco, è un investimento e con i risultati può essere anche un ottimo investimento».

 

MERCHANDISE
«Ci siamo trovati uno store con il marchio Palermo sui quali gli accordi presi in passato presentano aspetti da visionare in tribunale. I signori che gestiscono questi store avevano accordi strani con la vecchia proprietà. Avevamo avviato accordi prima del Covid per aprire dei corner in città con il controllo diretto. Crediamo molto nel merchandise e l’e-commerce è il futuro. Aprirà questo venerdì lo store ufficiale all’interno dello stadio».

 

RITIRO A PETRALIA
«Non compete a me parlare di questo. Il Bisceglie ha iniziato la preparazione due settimane fa e ci ha comunque battuto, non credo che il ritiro a Petralia o la mancanza di allenamenti sia il problema perché il Bisceglie ci ha battuti senza ritiro e senza amichevoli».

 

PIANIFICAZIONE MARCHIO
«La strategia è vincere, senza quello è tutto inutile. Dobbiamo lavorare sulle vittorie. Sul museo stiamo facendo un investimento, stiamo tenendo fede a quanto detto ma è una cosa che dà valore nel lungo periodo. Non possiamo non fare progetto a lungo termine se ci concentriamo solo sul lato puramente tecnico. Il centro sportivo è la fortuna del Catania e se non è fallito è successo proprio perché aveva il centro sportivo. Dobbiamo avere anche noi qualcosa di patrimonio, diventa essenziale per dare fondamenta alle società più dell’attaccante buono. La mia responsabilità più grande è l’equilibrio».

 

“LO SCEICCO”
«Se viene lo sceicco sono l’uomo più felice del mondo. Il Palermo non è di Mirri, il Palermo deve spiccare il volo e al momento ci siamo noi per farlo. Se c’era davvero lo sceicco poteva venire l’anno scorso, la verità è che gli unici che si sono presentati siamo stati noi tutto il resto erano chiacchiere».


NEWS DI GIORNATA

 

PALERMO-TURRIS, I CONVOCATI DI BOSCAGLIA

 

PALERMO-TURRIS: PROBABILI FORMAZIONI

 

BOSCAGLIA: «USCIREMO TUTTI INSIEME DA QUESTA SITUAZIONE»

 

GIOVANILI: SOSPESA ATTIVITÀ PER TAMPONE POSITIVO

 

IL SALUTO DEL PALERMO ALL'EDITORE DI RADIO TIME LELLO SANFILIPPO

 

PALERMO SUL BANCO DEGLI IMPUTATI. SERVE UNA SVOLTA

 

GAZZETTA- IL PALERMO IN CRISI

 

PALERMO-TURRIS: BIGLIETTI IN VENDITA

 





3 commenti

  1. Aggregazione galattica lame rotanti 27 giorni fa

    Un progetto fantastico, una squadra tecnicamente eccelsa e una gestione esemplare dei giocatori durante la seconda ondata della pandemia. Invincibili insomma nei fatti.

  2. Il tifoso sportivo 32 giorni fa

    Mica puo' dire il contrario.

  3. Palermoforever? 33 giorni fa

    Contento tu ...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *