PENSIERI

La poesia di Malaury: la qualità
conta ancora qualcosa

La poesia di Malaury: la qualità conta ancora qualcosa



Il Palermo si regala la seconda vittoria consecutiva e punta con decisione e fiducia il Catanzaro. Una recita certamente di livello in cui la squadra rosanero ha saputo interpretare perfettamente quel "senso del pericolo" predicato dal suo tecnico. Le ultime due partite ci raccontano però un dato incontrovertibile: la qualità conta ancora qualcosa, sia lode.

In realtà per noi ha sempre rappresentato l'humus primordiale et imprescindibile su cui plasmare le vittorie di una squadra. 

Cinque reti realizzate nelle ultime due apparizioni e guarda caso - le coincidenze della vita - con Santana e Martin in campo. È stato proprio il francese ieri a togliersi l'intramontabile "sassolino dalla scarpa": "Ho fatto soltanto la A e la B. Se qualcuno dice che non posso giocare in C beato lui".

 

Ha risposto così - senza orpelli e meravigliosamente diretto, come sono i suoi assist - Malaury Martin in conferenza stampa. Sì, perché in questi mesi il tormentone "Martin non può giocare in C perché troppo lento" ha scalato la classifica delle..... vabbuó ci siamo capiti.

Per fortuna poi c'è il campo che ridimensiona tutto e Martin - lo diciamo senza metafora alcuna - sul manto di Torre del Greco ha dimostrato che avere i piedi buoni conta ancora qualcosa, per fortuna.

Sì ma non corre, ha perso quel pallone di là, è stato intercettato di qua, e ma se... Però Roccapinnuzza è più veloce: ok, allora parliamo di atletica, dei cento metri o dei mille. In un campo rettangolare deve correre la palla: per fare questo serve fosforo e qualità tecnica, altrimenti non vinci. È il pallone che deve finire dentro la rete, non il calciatore: "mi dicevano che perdevo perché non correvo, ma un giorno arrivò lui e mi spiegò che perdevo perché correvo troppo”, racconta Pep Guardiola in riferimento a Johan Cruyff. Poesia.

 

È chiaro - precisiamo per evitare diverse interpretazioni - una squadra è tale quando ha la corretta sinfonia al suo interno. Quindi oltre alla poesia serve anche la prosa, ma se la qualità c'è non si può lasciarla nella periferia dell'idea tecnico-tattica.

Malaury c'è e c'è sempre stato: lui ha una velocità diversa, dei prediletti, quella del pensiero. Questo Palermo non può abdicare alla sua poesia. Inoltre proprio Martin nella nuova veste (non per lui) di mezzala, beneficia della presenza di De Rose (il capitano che decantiamo dalla scorsa estate) come play basso. Santana, Martin, De Rose, Silipo (speriamo di vederlo presto) la qualità al potere. Le migliori prestazioni di questa stagione sono arrivate con certi calciatori in campo e i numeri sono inappellabili, non mentono mai.

Per la corsa si va allo Stadio delle Palme non al Barbera.


 

NEWS DI GIORNATA

 

TURRIS-PALERMO: GLI HIGHLIGHTS

 

LUCCA SEMPRE PIU' DECISIVO, MARTIN NON DELUDE: LE PAGELLE

 

LUCCA E L'ARTE DI SAPER SOFFRIRE: IL PALERMO AFFONDA LA TURRIS

 

BOSCAGLIA: «TRE PUNTI IMPORTANTI, LA SQUADRA HA SAPUTO SOFFRIRE»

 

MARTIN: «QUANDO IL MISTER CHIAMA DEVO SEMPRE FARMI TROVARE PRONTO»

 





5 commenti

  1. Paragone 61 giorni fa

    Su Lucca la società ha visto giusto così gioca e fa gol. Per la proprietà transitiva del vederci bene, evidentemente la stessa società ha ragione a non fare giocare Silipo. Per coerenza dovrebbe essere così, oppure la critica funziona solo a seconda di chi la fa?

  2. Bugia 61 giorni fa

    @CurvaSud Pienamente d'accordo. Facciamo giocare Silipo, vedrete che esplode come Lucca.

  3. CurvaSud 61 giorni fa

    Per me i quattro citati (Santana, Martin, De Rose, Silipo) devono giocare sempre finchè stiano bene. In serie C sono un lusso. A Boscaglia il compito dì organizzare di conseguenza il resto della squadra.

  4. Palermoforever? 62 giorni fa

    @Noitifosi ... Concordo.

  5. noitifosidelpalermo.jimdo 62 giorni fa

    Ogni tanto perde palla ed è un po lento, ma con squadre che si chiudono in difesa serve Martin. De Rose e Martin fanno girare bene il pallone

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *