INTERVISTA

Ritorno al gol, Silipo e Savoia
Parla Felici

Ritorno al gol, Silipo e Savoia. Parla Felici



 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

Dopo la batosta rimediata a Licata, il Palermo si rialza e lo fa in maniera convincente contro il Nola.

I rosanero, con una tripletta di Floriano e il gol di Felici hanno messo a segno l’ennesima vittoria di questo campionato.

 

Oltre all’ovvio Floriano, che da quando è arrivato a Palermo non fa che rendersi protagonista tra gol e assist, anche Felici torna a sorridere e a segnare.

 

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport Mattia Felici parla del ritorno al gol e di tanto altro:

 

«È uno dei più grandi che mi è stato sempre vicino, fin dall’inizio. Ed è prodigo di consigli. Mi aveva detto “oggi segni tu” e per questo ho fatto mezzo campo per andare da lui».

 

PANCHINA A LICATA

 «Volevo riscattarmi, ho giocato al massimo, sono uscito dal campo per crampi, penso di avere fatto una buona gara e non voglio fermarmi».

 

PERGOLIZZI E LE CRITICHE

«Bisogna dire che il campo lì non ci ha aiutato, era molto duro e stretto. Il mister fa le sue scelte, se magari vincevamo 3-0 era il più forte di tutti, visto che abbiamo perso, ha sbagliato. Però ci siamo rifatti subito. Non trovo giusto attaccare in questo modo l’allenatore,abbiamo solo tre sconfitte e due pari, non si può criticare così».

 

CALO

 «Ho avuto un calo fisiologico perché ho giocato praticamente tutto il girone d’andata e non ci ero abituato. L’anno scorso a Lecce ho giocato solo otto partite con la Primavera e poi sono passato in prima squadra. Dopo la panchina ho fatto una settimana al 100% e domenica si è visto che stavo bene. Quali numeri voglio migliorare? I gol e gli assist ».

 

DOPPIA CIFRA

 «È vero, mi preme che la squadra vinca, però proverò a sfruttare le occasioni per arrivare alla doppia cifra. Ci spero. Acchiappa rigori? Mi viene istintivo. Saltando l’uomo in area è inevitabile che mi tocchino».

 

 

SILIPO

 «Siamo nati entrambi il 17 aprile del 2001 (ride) è una bella coincidenza, così come è bello il rapporto tra noi. Stiamo spesso insieme, facciamo delle cene a casa mia. Speriamo prima o poi di giocare insieme. È forte, ha fatto 2 gol incredibili».

 

CORIGLIANO E SAVOIA

«Se le prossime due sfide saranno decisive? Potrebbero. Ma adesso testa al Corigliano. Il Savoia dopo la sosta? Avremo più tempo per riposare e curare meglio ogni minimo dettaglio».

 


ALTRI ARTICOLI

 

FORZAPALERMO.IT LIVE - LA RASSEGNA SERALE DI MARTEDÌ 3 MARZO

 

«PALERMO? FAREMO DI TUTTO»

 

PRIMA DI TORRE ANNUNZIATA






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *