Embalo, Aleesami ed Haas: il Palermo che scalpita - Forza Palermo Calcio Giornale
PROTAGONISTI

Embalo, Aleesami ed Haas:
il Palermo che scalpita

Embalo, Aleesami ed Haas: il Palermo che scalpita



 

Mentre nella pausa dal campionato si analizzano le cause che hanno portato ai due pareggi e si cercano soluzioni per migliorare alcuni aspetti con diversi giocatori che devono trovare la forma psico-fisica migliore, c'è un Palermo che scalpita e non vede l'ora di giocare.

Prendiamo ad esempio Carlos Embalo, tornato a Palermo per ritagliarsi un posto importante: da titolare o a partita in corso il guineano può avere un ruolo importante, specialmente se si usano le fasce. 


LEGGI: 

→ Nations League: bene la Macedonia, dov'è Struna?

→ Giammarva: «Zamparini persona perbene. I conti sono al sicuro»


Embalo è reduce dal gol all'esordio con la sua Nazionale della Guinea Bissau contro il Mozambico e Tedino dovrà considerare il suo entusiasmo per la gara contro il Foggia. Fino ad adesso Embalo è riuscito a ritagliarsi soltanto due spezzoni di partita nei match di Coppa Italia, mentre in campionato ha fatto solo panchina. 

 

Come si legge dalla Gazzetta dello Sport, non c'è solo Embalo che vuole ritagliarsi più spazio. Anche Haitam Aleesami prova a riprendersi il posto sulla fascia sinistra. «L'esterno norvegese è uno di quegli elementi ai quali brucia ancora la mancata promozione della passata stagione». Inoltre, Aleesami è stato vicino all'addio, ma il suo trasferimento non si è concretizzato. Così, il suo obiettivo è quello di riprendersi il posto da titolare e cercare di fare il meglio possibile per lui e per la squadra in modo tale da ottenere visibilità e ritrovare anche la Nazionale, persa in questa tornata di impegni di Nations League. Ma vincere la concorrenza di Mazzotta non sarà facile, il palermitano è andato in gol contro la Cremonese e ha sempre giocato nelle prime partite ufficiali. 

 

Chi cerca spazio è anche il nuovo arrivato Nicolas Haas, il quale è sceso di categoria proprio per avere più minutaggio. In rosa non ci sono molti centrocampisti: Jajalo, Fiordilino e Murawski stanno facendo bene, ma lo svizzero punta a ribaltare le gerarchie in breve tempo. All'Atalanta gli spazi erano chiusi e in Serie B vuole essere protagonista per poi tornare alla base e giocarsi il posto. La concorrenza a centrocampo aumenterà con il rientro di Chochev e qualcuno resterà scontento del poco impiego, ma l'obiettivo principale, per tutti, è quello di riportare il Palermo in Serie A.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *