Come sarà il nuovo Palermo di Marino - Forza Palermo Calcio Giornale
LA NUOVA SQUADRA

Come sarà il nuovo
Palermo di Marino

Come sarà il nuovo Palermo di Marino



 

Un Palermo da rifare, soprattutto a centrocampo: è questo il messaggio che passa dall'articolo di Valerio Tripi su La Repubblica per delineare il nuovo Palermo di Pasquale Marino

 

«Sarà un Palermo giovane, fatto in casa e ambizioso quello di Pasquale Marino. Il direttore generale Fabrizio Lucchesi e il nuovo tecnico hanno già iniziato a mettere nero su bianco quello che serve alla squadra che fra circa un mese partirà per il ritiro» si legge.

L'idea è quella di formare un Palermo in grado di giocare col 4-3-3 o col 3-4-3 con i tanti giocatori in scadenza di contratto che andranno via, eccetto Alberto Pomini che potrebbe sostituire Brignoli se quest'ultimo venisse ceduto per fare cassa, ma l'ingaggio dell'ex portiere del Benevento rientra nei parametri della nuova società e non è scontata la sua partenza.

 

Per il resto sarà rivoluzione: «In questi giorni tutti i giocatori saranno contattati uno per uno: si tratterà di rimodulare o cedere quei calciatori che per la società rappresentano un costo lordo superiore ai 400 mila euro o non fanno parte dei piani tecnici». Il reparto più rinnovato sarà il centrocampo dove saranno necessari diversi acquisti, essendo rimasti solo Murawski e Fiordilino

 

L'articolo de La Repubblica si conclude con il compito di Marino, «quello di trovare giocatori competitivi visionando partite, relazioni di osservatori e gli scampoli dei tornei giovanili tutt'ora in corso. Un lavoro di casting per costruire una rosa competitiva, che rientri nel budget e che possa ambire almeno a un posto nei play-off».

 

Anche la Gazzetta dello Sport parla della squadra che sarà fornendo altre indicazioni: con Murawski, certi della permanenza, ci sarebbero Szyminski, Salvi, Mazzotta e Moreo con l'aggiunta di Lo Faso, che si deve riscattare. I macedoni Trajkovski e Nestorovski sono considerati in uscita, mentre resta da valutare Bellusci insieme a Puscas, se arriveranno offerte importanti. 


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

 

🔴 ForzaPalermo.it LIVE da Piazza Vittorio Veneto

 

Come sarà il nuovo Palermo di Marino

 

 

Fabio Lupo tra passato e presente: «In B contano le idee»






6 commenti

  1. Il Moro 70 giorni fa

    Volete lo squadrone e con quali soldi? Ora vi spiego. Quando 1fauna operaz. impegna capitali strategie, manonle impiega la piazza. Allora, sesi vuole fare strategia al postonostro, invito la piazza a mettere mano al portafoglio. Si tende a idealiz. o rendere vittima la De Angeli. Noi siamo e restiamo a Palermo, non come gli inglesi. Il ds Foschi è il miglior operatore sul mercato, ha tenuto in vita questa squadra: ma xké dovrei privarmi di questa risorsa?La sig. De Angeli: io non devo accontentare né certisentimenti della piazza, né delPalazzo.Nonvedo xké dovrei privarmi di una risorsa simile

  2. Torakiki 71 giorni fa

    Ahahahah rubini tu invece al mare non vai invece di fare la guardia pure la domenica??

  3. Paolo 71 giorni fa

    A chiacchere vogliono andare in serie A?.....

  4. Rubini 71 giorni fa

    @Tora. Ricominciamo con ste tarantelle? oh signur dei puarit! Non è stato abbastanza chiaro, il dottor Worldwide? Ne ripeto il pensiero, in estrema sintesi: 'su n ti sta bbieni, niescila tu i picciula'. E' chiaro così? Did you understand? Vous comprenez? Mai poi con questo caldo, state a pensare a sti problemi, di domenica?!? non ce l'hai il motore per fare u bagno, a Mondello?

  5. Torakiki 71 giorni fa

    Cioè puscas e brignoli sono arrivati in serie b, non è che sta società i debiti li ha fatti perché ha acquistato giocatori fuori portata ma per via di manovre folli dell'ex proprietario che tra l'altro non pagava manco fornitori e procuratori.ora non si capisce visto che lor signori almeno a parole sono in grado di coprire debiti per decine e decine di milioni come nulla fosse(macaione io fondi come York ne posso portare quattro) , anziché puntare subito alla A vogliano gestire il Palermo manco fosse il cittadella...

  6. Torakiki 71 giorni fa

    Fare la squadra con gli scarti dello scorso anno più qualche giocatore preso a poco mi sembra la politica di una società con l'acqua alla gola altro che grandi investimenti, vergognoso vendere pure brignoli e puscas. Visto che parliamo degli stessi che generosamente si sono accollati i pesanti debiti del domiciliato la situazione è bizzarra. La società la risani solo se vai in A non certo cavando il sangue dalla rosa col rischio di rimanere in B per qualche milione da risparmiare.sembra l'ennesimo passo del ridimensionamento in atto da anni. Il prossimo passo quale sarà evitare i playout?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *