REPUBBLICA

Boscaglia contro Bucaro:
sfida tra tecnici made in Sicily

Boscaglia contro Bucaro: sfida tra tecnici made in Sicily



Il Palermo, archiviata la sconfitta contro l’Avellino di domenica scorsa, si prepara ad affrontare il Bisceglie in trasferta nella prossima gara di campionato. Da dimenticare l’esordio casalingo dei rosanero, che domenica alle 15 affronteranno una squadra che ha battuto in trasferta il Foggia per 1-3 nella gara valida per il recupero della prima giornata di campionato.

 

Proprio i tre gol realizzati dal Bisceglie hanno lasciato il Palermo con un primato non proprio positivo: la formazione di Roberto Boscaglia è l’unica, in tutti e tre i gironi di Serie C, a non aver ancor realizzato gol in campionato e vuole provare a sbloccarsi proprio contro la formazione di Giovanni Bucaro.

 

A proposito del tecnico dei nerazzurri; Bucaro condivide con Boscaglia diversi elementi: entrambi siciliani (il tecnico dei rosa di Gela e quello dei pugliesi di Palermo) e la panchina del Palermo. A sottolineare questo aspetto, l’edizione odierna de la Repubblica-Palermo : «regione di provenienza a parte, c’è un elemento che tiene vicini i due allenatori, la panchina del Palermo: Bucaro l’ha sfiorata nella scorsa stagione prima che la società mettesse sotto contratto Rosario Pergolizzi. Boscaglia dopo essere stato accostato tante volte ai rosanero quest’anno è riuscito a prenderne la guida. Il modo in cui arrivano i tecnici alla sfida del “Gustavo Ventura” è decisamente diverso: la partita vinta ieri sul campo del Foggia è servita a dare consapevolezze e a sbloccare il Bisceglie di Bucaro».

 

In vista della prossima partita di campionato, il quotidiano fa il punto della situazione:

«Il problema dei pochi minuti giocati è simile per tutte e due le squadre: in calendario c’è la quinta giornata di campionato, ma il Palermo ha una partita in meno e il Bisceglie addirittura tre avendo iniziato la stagione dopo che si è esaurito il giudizio sportivo che lo ha riportato in C. L’entusiasmo per la vittoria di ieri, però, potrebbe fare la differenza: il Palermo ha ancora sulle gambe la delusione per la sconfitta in casa contro l’Avellino, mentre il Bisceglie ieri è sembrato più brillante del Foggia».


NEWS DI GIORNATA

 

PELAGOTTI: "PALERMO, CREATI PER DAR NOIA AL BARI"

 

IL PALERMO PROMUOVE IMMUNI CONTRO LA DIFFUSIONE DEL COVID-19

 

PALERMO-TURRIS: CAMBIA L'ORARIO

 

L'INFERMERIA SORRIDE AL PALERMO, RECUPERATI CRIVELLO E CORRADO





1 commento

  1. Rosanero amareggiato 8 giorni fa

    Speriamo bene in quel di Bisceglie. Fin ad ora il tecnico gelese ritenutosi offensivo per modulo di gioco ha ottenuto in 3 partite ben 0 reti ma ancor più preoccupante la produzione di gioco in avanti.....le azioni di gioco pericolose si contano in una mano (e mi tengo largo) per non parlare dei tiri in porta.....preoccupante. In avanti siamo troppo leggeri e la punta esperta e di peso è solo una chimera. Rimpiangeremo Piccolo, ma del resto alla società non si può rimproverare nulla considerato che hanno speso ben 6 MLN DI ERUO PER POTENZIARE SQUADRA PER LOTTARE PER LA LOTTA ALLA SERIE B.!!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *