ZAMPARINI

«Voglio cedere a Follieri. Ha un
organigramma importante»

«Voglio cedere a Follieri. Ha un organigramma importante»



 

Stando all’accordo firmato lo scorso 3 ottobre, per il quale Maurizio Zamparini accettava l’offerta d’acquisto di Raffaello Follieri, quella di oggi sarebbe dovuta essere la giornata del “closing”.

 

Una chiusura non arrivata entro i termini stabiliti, ma che di fatto non è saltata. Anzi.

Sull'edizione odierna de La Repubblica - Palermo, nell'articolo firmato da Massimo Norrito, apprendiamo che l'affare è in dirittura d''arrivo.

 

A differenza di quanto accaduto con Paul Baccaglini, infatti, la cessione del Palermo non è affatto saltata.

Secondo il quotidiano, alla base del rinvio ci sarebbero fondamentalmente due motivi:

  1. La società di revisione deve ancora quantificare l'indebitamento del Palermo;
  2. Il bilancio rosanero deve ancora essere approvato.

 

Mancano soltanto questi due fondamentali passaggi, poi la cessione sarà realtà. Un ulteriore passo in avanti è rappresentato dall'immissione da parte di Follieri di capitale nella propria società, la Effe 1 Limited, per 40 milioni di sterline, avvenuta nella giornata di ieri → CESSIONE PALERMO: EFFE 1 LTD INSERISCE 40 MLN DI CAPITALE.

Lo stesso patron conferma che la trattativa con Follieri è in stato avanzato:

«Finita l’esclusiva che avevo firmato con Follieri non significa che sia finita la trattativa – dice il proprietario rosanero –. Anzi io vado avanti e mi auguro di poterla chiudere. Se Follieri presenterà le garanzie che gli ho chiesto, l’indomani sono pronto a cedergli il Palermo».

 

L'INCONTRO

«L’avvocato Anania – dice Zamparini – ha incontrato un broker che lavora per Follieri. Domani (oggi, ndr) sarò a Milano per incontrare il mio legale che mi illustrerà gli esiti di questo incontro».

 

TRATTATIVA IN STATO AVANZATO

«Io spero di chiudere con Follieri – dice il patron –. Le trattative che ho in corso sono tutte importanti, ma quella di Follieri è in uno stato più avanzato. Le altre sono operazioni finanziarie più a lungo termine mentre Follieri ha già pronto un suo organigramma e una squadra di professionisti di grande valore. Inoltre, lui farebbe il presidente in prima persona così come ho fatto io quando ho acquistato il Palermo. Ecco il motivo per cui spero di chiudere con lui, anche perché in quel modo mi farei definitivamente da parte».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *