QUI ROMA - RIVIVI IL 23 MAGGIO ROSANERO (VIDEO) - Forza Palermo Calcio Giornale
LA GIORNATA

QUI ROMA - RIVIVI IL 23 MAGGIO
ROSANERO (VIDEO)




 

Alla fine il Palermo non ha conosciuto quale sarà il suo futuro e dovrà aspettare il prossimo 29 maggio a causa del rinvio dell'udienza. Ma ieri è stata una giornata importante per tutto l'ambiente che ruota attorno al club rosanero, dai tifosi ai giornalisti: tutti gli elementi erano presenti davanti la sede della Corte federale d'appello a Roma. C'è chi ha preso l'aereo, chi la nave e chi si è organizzato con i pullmann da Palermo, come documentato dalla nostra redazione, e chi ha viaggiato in macchina da altre parti d'Italia. Tutto questo per esserci, per far sentire la propria voce e raccontare una delle giornate più importanti.

 

Ma iniziamo dalle prime ore del mattino, quando il nostro inviato Manuel Mannino è arrivato davanti alla sede della Corte federale d'appello, ancora vuota all'esterno con il solo presidio della polizia in attesa dei tifosi. 

 

🔴 LIVE DA ROMA - LA GRANDE ATTESA

 

Lì, presente sia al mattino che al pomeriggio con i tifosi, c'era uno dei tifosi più illustri: Tony Sperandeo, il quale ha rilasciato delle parole in esclusiva alla nostra redazione.

 

Sperandeo a FP: «Ma picchì siemu 'cca»

 

Poco prima delle 13 ecco l'arrivo dei tifosi del Palermo, partiti alle 23 del giorno prima da Palermo in pullmann. Quasi duecento sostenitori hanno affrontato un lungo viaggio per non mancare a questo appuntamento. 

 

🔴 LIVE DA ROMA - ARRIVANO I TIFOSI DEL PALERMO

 

Nel frattempo l'udienza era stata rinviata dalle 14:30 alle 16:30 e poco prima è arrivata anche la proprietà del Palermo nelle persone di Salvatore e Walter Tuttolomondo, il vicepresidente Vincenzo Macaione e il pool di avvocati. 

 

Palermo, la proprietà arriva in Corte Federale d'Appello 

 

Il patron di Arkus, Salvatore Tuttolomondo, ha prima rilasciato delle dichiarazioni alla stampa presente sulle sensazioni prima dell'inizio dell'udienza.

 

VIDEO - Le dichiarazioni di Salvatore Tuttolomondo da Roma

 

 

La proprietà ha voluto poi salutare i tifosi del Palermo e fare loro un breve discorso.

 

Roma, i fratelli Tuttolomondo salutano i tifosi del Palermo

 

L'udienza, come ben noto, è stata rinviata al 29 maggio poiché il presidente Sergio Santoro si è astenuto per via di articoli - come anticipato da ForzaPalermo.it (CLICCA QUI per vedere l'articolo in questione) - sulla sua indagine in corso. Salvatore Tuttolomondo e l'avvocato Di Ciommo hanno spiegato i fatti e hanno espresso la loro reazione a questa decisione.

 

UDIENZA RINVIATA: LA REAZIONE DI TUTTOLOMONDO

 

La lunga giornata romana si è conlcusa così, con un nulla di fatto in termini concreti, ma l'ambiente rosanero ne esce sicuramente più compatto. Il nostro inviato Manuel Mannino ha spiegato quello che è successo e quello che potrebbe accadere in conseguenza di questa decisione. Il Palermo dovrà aspettare un'altra settimana per conoscere il suo futuro.

 

🔴 LIVE DA ROMA: UDIENZA RINVIATA






3 commenti

  1. Rubini 91 giorni fa

    IL 23 maggio, 'il giorno dell'indagato'. L'indagato? Ma l'indagato non era diventato l'arrestato ( poi 'assolto')? Non si capisce più niente. 'The Departed. Il Bene ed il Male', c'è da impazzire. Il doppio gioco che ti sembra un quadruplo gioco, per almeno metà del film, quando decidi di uscire dalla sala o di interrompere la visione. Ore di vita guadagnata. Ps 'Duecento sostenitori al seguito'. Non proprio una gran folla, direi. ' «Ma picchì siemu 'cca». Infatti, pochi metri in più e si sente ancora il canto della Tr3 '58, 4 cilindri in linea. 'Bocca di rana', per i rosiconi. Ciao cari.

  2. Ciaparàt 91 giorni fa

    Troppo facile ... In galera deve andare ...

  3. GINO 91 giorni fa

    Contemporaneamente chiederei l ' espulsione a vita del faccendiere Lotito dalle Sedi istituzionali del Calcio italiano .

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *