IN SALA STAMPA

Puscas: «Ora penso al Palermo
Sappiamo cosa fare»

Puscas: «Ora penso al Palermo. Sappiamo cosa fare»



Autore del gol vittoria contro il Lecce domenica scorsa allo stadio “Via del Mare”, George Puscas è stato protagonista della conferenza stampa di oggi.


LEGGI:

PUSCAS: «POSSO IMPARARE TANTO DA STELLONE. STIAMO CRESCENDO TUTTI»


Ecco le sue dichiarazioni:

 

«Da quando è arrivato, Stellone ha ribadito il concetto del gruppo. Siamo tanti, tocca a noi far vedere in campo delle belle cose, provando a dare il massimo per questa squadra che merita di più. Sono entrato carico come sempre, che parta dal 1' o a partita in corso, è la passione che ho dentro».

 

PRIMO GOL IN ROSANERO

«Non so perché ho dovuto aspettare per il primo gol (ride, ndr). Un attaccante vuole far gol sin dall'inizio. È arrivato ora e va bene, l'importante è stare lassù, dove dobbiamo stare. Sono contento per il gol e soprattutto per la vittoria in trasferta, non era facile».

 

PRIMO APPROCCIO

«Ci sono stati degli step da affrontare per ambientarmi, ma non voglio dare la colpa a questo, le occasioni le ho avute e la palla non è entrata. Ora voglio pensare alle prossime partite».

 

COMPAGNO DI REPARTO

«Con Nestorovski, come con tutti gli altri, mi trovo bene, non ho mai trovato difficoltà nel giocare a due. Qualsiasi giocatore che va in campo secondo me fa bene, perché abbiamo i concetti giusti, sappiamo tutti cosa dobbiamo fare».

 

 

OBIETTIVI

«La squadra conosceva già l'allenatore, quindi non è stato difficile ambientarsi dopo il cambio. Sappiamo cosa fare, dobbiamo continuare a fare punti e a fare bene».

 

GOL IN NAZIONALE

«I gol con la nazionale mi sono serviti molto. Giocare per la Romania è sempre bello, è stata una grande gioia qualificarci all'Europeo, era da 20 anni che non lo conquistavamo, quindi sì, è stato importante. Ora voglio pensare al Palermo, alle partite che mancano, per fare bene».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *