DIFENSORI DECISIVI

Palermo, difesa «double face»:
da ballerina a goleador

Palermo, difesa «double face»: da ballerina a goleador



Anche nel match di venerdì contro il Verona la difesa, nel bene e nel male, è stata determinante. Il gol di Rajkovic ha confermato il forte impatto del reparto arretrato anche in zona gol, ma il vantaggio dei padroni di casa è arrivato su un errore proprio della retroguardia causato dallo schieramento fortemente sbilanciato in attacco della squadra rosanero. 

 

«Certo, i difensori non sono pagati per far gol, ma il Palermo è la squadra della B che ha trovato più volte la via della rete grazie a loro e spesso si sono mostrati decisivi per il punteggio finale»: scrive oggi Benedetto Giardina per il Giornale di Sicilia aggiungendo, nella sua disamina, che Rajkovic è il quinto membro del reparto difensivo a timbrare il cartellino in campionato dopo aver già segnato una doppietta decisiva in Coppa Italia contro il Vicenza. La sua rete ha permesso ai rosa di acciuffare il pareggio al "Bentegodi" e di mantenere il primato in classifica, possibile anche grazie proprio alle incursioni offensive dei difensori rosanero. 

 

Nel Palermo super-offensivo di Stellone sono proprio i giocatori del reparto arretrato che si proiettano in avanti per dare manforte all'attacco, come successo con Salvi a Verona che ha offerto tanta spinta sulla fascia ed è già autore, in questo campionato, di due reti contro Foggia e Cosenza. Difesa però che, proprio per queste proiezioni offensive, più volte si è trovata fuori posizione e ha subito gol dagli avversari in contropiede come accaduto proprio con il Cosenza e contro il Verona, dove la retroguardia ha gestito male il possesso regalando il vantaggio a Di Carmine.

 

«Buon per il Palermo che le titubanze dei difensori in fase difensiva vengano "corrette" dai loro inserimenti in fase offensiva. Perché con quello di Rajkovic sono sei i gol realizzati dalla difesa rosanero in campionato e otto in stagione, col serbo capocannoniere a quota tre (due in coppa, uno in campionato)»: continua Giardina, e se si considerano soltanto i "bomber" in campionato fra i difensori comanda Salvi con due reti, seguito da Bellusci, Mazzotta e Struna a quota uno. Anche queste ultime due reti si sono rivelate, alla fine, decisive per il risultato finale e aggiungendo quello del serbo contro il Verona in tutti e tre i casi sono valsi il pareggio. 2-2 con la Cremonese in occasione del gol del terzino palermitano, 1-1 contro il Venezia con la zampata del centrale sloveno e sempre 1-1 contro la squadra di Grosso grazie all'incornata di Rajkovic: punti importanti raccolti grazie ai difensori rosanero, che devono ancora oliare qualche meccanismo in fase difensiva ma si confermano i più "goleador" di tutta la Serie B.

 

► NON SEGUI FORZAPALERMO.IT SU INSTAGRAM? CLICCA QUI


LEGGI:

 

• RISPOLI: «SE NON MI CACCIANO RESTO QUI. VOGLIO PORTARE IL PALERMO IN A»

 

• GDS - CESSIONE, DA DOMANI PARTE IL COUNTDOWN PER IL CLOSING


 

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *