APPUNTI SPARSI

Pink carpet, Palermo comprasi:
inizia la sfilata

Pink carpet, Palermo comprasi: inizia la sfilata




Si è srotolato il tappeto rosso. Anzi rosanero. Quello che porta dritto in viale del Fante, uffici dello stadio Renzo Barbera, primo piano. Citofonare Mirri.

 

Il pink carpet da attraversare lentamente, volgendo lo sguardo un po' a destra e un po' a sinistra, sorridere in favore di camera e con una mano salutare.

 

La passerella imperdibile, su cui salire in fretta per non sprecare l'occasione di uno scatto, un flash, un microfono a cui dimostrare ad alta voce tutto il proprio interesse ad acquisire il Palermo Football Club.

 

È storia recente da queste parti: schiere di potenziali acquirenti, facoltosi imprenditori, cordate, holding, fondi d'investimento, magnati, petrolieri, sceicchi, sultani, imperatori. Rino Gaetano avrebbe detto, ancora una volta, Nun te regghe più.

 

Se nell'oceano del calcio scorre una goccia di sangue sui cartelli Vendesi, gli squali non si fanno attendere.

 

È un'occasione che tutti, ma proprio tutti, anche chi proprio non gode della minima credibilità, vuole sfruttare. Perché quando ti ricapita il titolone, la corsa all’intervista, l’ostentazione compiaciuta di questo o quell’altro avveniristico progetto da sbattere in prima pagina.

 

È la prassi, perché Palermo è vetrina ben esposta, che gode di ottima illuminazione: allora, adesso che il tappeto è lì, comodo sotto i riflettori, prepariamoci alla sfilata.






7 commenti

  1. stadio vuoto 68 giorni fa

    Quando sarà possibile recarsi allo stadio, il tifoso che non gradisce la società quindi i numerosi risultati negativi, dovrebbe disertare lo stadio. Poi la società con i suoi fans chiederà alla città di riempire lo stadio.

  2. wert 69 giorni fa

    Mirri non aveva detto che se era necessario poteva comprare le quote dell'americano? diciamo pure che la mossa del cavallo di Di Piazza a spiazzato il pubblicitario lasciandolo come si suol dire: (il re è nudo).. Di Piazza il banco è tuo........

  3. Mauri 69 giorni fa

    A me sta bene Mirri. È di Palermo e m'ispira fiducia. Grande presidente non fare caso alle malelingue.

  4. chi non salta è zamparini 69 giorni fa

    come ho scritto più volte molto fumo lo fanno i giornalisti, ma andando al concreto e vista la sobrietà del sig Mirri, sono sicuro che assisteremo a procedure un pò più serie che presentare in conferenza stampa sceicchi travestiti con auto a noleggio fuori lo stadio o ex iene tatuate equiparate ai propri figli (ipse dixit). Sarà bello riappropiarsi di una speranza di vedere passare la mano in maniera corretta senza closing finti e con evidenze fondi certificate, piuttosto che il cabaret a cui abbiamo assistito con l'arrestato. #MZfree #neveragain

  5. rosanero amareggiato 70 giorni fa

    Arabi, cinesi, messicani, russi, australiani, inglesi, alieni etc.....secondo me l'unico che dispone dei mezzi economici per poterci far sognare è Papa Francesco, anche perchè è l'unico non preso in considerazione. Forse Mirri sta lavorando sotto traccia con Città del Vaticano? Occorre fede per il futuro. Si dice che dopo un periodo buio arriva sempre la luce........ma noi.....quando la vedremo?

  6. noitifosidelpalermo.jimdo 70 giorni fa

    Mi fido di Mirri, se venderà lo farà solo se ce qualcuno serio e forte economicamente. Per adesso pero' consiglio alla stampa locale di non bombardare con notizie sulla società, la squadra ne risente.

  7. Cornelius 70 giorni fa

    Gli squali ci saranno certamente, ma perché pensare solo ed esclusivamente male di chi (eventualmente) si farà avanti per sondare il terreno? Un po' di ottimismo no?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *