Palermo: i buoni propositi per il 2018 - Forza Palermo Calcio Giornale
TIMORI E SPERANZE

Palermo: i buoni
propositi per il 2018

Palermo: i buoni propositi per il 2018



Il Palermo si appresta a cominciare l'anno nuovo con tanti nuovi propositi per lasciarsi alle spalle un 2017 pieno di delusioni. I rosanero sono campioni d'inverno, perciò il primo proposito per il 2018 è quello di tornare in Serie A. La risalita immediata è un obiettivo mai nascosto della società, il Palermo dovrà continuare a lottare per tornare nel campionato che più gli appartiene. I 39 punti del girone di andata sono un ottimo bottino, ma la compagine di Bruno Tedino dovrà, quantomeno, ripetere la media punti della prima parte della stagione. 

 

Il mercato di gennaio può portare rinforzi che possono essere decisivi per il prosieguo del campionato: a detta del ds Lupo, un esterno è la priorità. Attenzione, però, anche a non perdere pezzi importanti con Nestorovski e Rispoli corteggiati in Serie A. La rosa del Palermo ha una buona base e non necessita di grossi investimenti, il primato in classifica ne è una dimostrazione, ma un puntellamento potrà rendere questa squadra una vera e propria corazzata e garantire, così, un ritorno nella massima serie più sereno. 

 

Lupo: «Bilancio positivo. Palermo città meravigliosa»

 

Il 2018 sarà un anno importante per il Palermo soprattutto dal punto di vista societario. Tra un mese si attende la sentenza del Giudice dopo la perizia terza per l'istanza fallimentare in corso richiesta dalla Procura. La decisione che arriverà dal Tribunale potrà compromettere l'intera annata rosanero se le cose dovessero andare male per le parti della società di viale del Fante con possibili aste fallimentari, retrocessioni a leghe inferiori, smantellamento della squadra o conseguenze peggiori. Invece, in caso di esito positivo per il Palermo, Zamparini potrà continuare con il suo piano per risalire in A. In ogni caso si dovranno appianre i debiti esistenti e garantire un campionato di buon livello anche in Serie A. 

 

Il 2017 è stato un anno di delusione per i tifosi che volevano un cambio ai vertici societari, Zamparini spera che ci possano essere degli investitori pronti a rilevare il Palermo. Questo, insieme ad un ritrovato entusiasmo, potrebbe far tornare i tifosi allo stadio. Questo è uno dei propositi principali: quello di riempire lo stadio dopo un anno di record negativo per presenze al "Barbera". L'anno passato è stato pieno di contestazioni, rabbia e indifferenza da parte della gente, solo una svolta potrebbe far riavvicinare i tifosi al Palermo.

 

Anche se è difficile ripetere, o fare peggio, del 2017; i tifosi sperano in un 2018 pieno di gioie, senza paure per possibili guai finanziari e che il Palermo possa tornare in A con un progetto in grado di far tornare la passione a un'intera città e dimenticare l'anno appena trascorso. 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *