Palermo eccessivamente sicuro: sconfitta meritata - Forza Palermo Calcio Giornale
IL COMMENTO

Palermo eccessivamente sicuro:
sconfitta meritata

Palermo eccessivamente sicuro: sconfitta meritata



 

Il Palermo inaugura il suo 2019 con l'interruzione della striscia positiva iniziata con il ritorno di Stellone. La Salernitana contro ogni pronostico torna dal "Barbera" col prestigioso scalpo della prima della classe: a far male è soprattutto il modo in cui è maturata questa sconfitta, che nel complesso si può definire giusta.

 

Lo è sia perché i granata hanno giocato, consapevoli dei loro limiti e della portata dell'avversario, una partita onesta e gagliarda di catenaccio e contropiede alla vecchia maniera; sia perché il Palermo ha più che non sfruttato, letteralmente vanificato le opportunità che aveva per vincere. 

 

Il bel gol di Jajalo, nato da una circostanza fortunosa, poteva e doveva essere l'occasione perfetta per piegare definitivamente le resistenze di un avversario colpito nel suo momento migliore: al contrario invece ha avuto un effetto sedativo, con la squadra che ha cominciato a piacersi e a specchiarsi troppo, fino a quando la fortuna non ha saldato il debito con i granata, avvelenando con una deviazione il tiro di Andrè Anderson. Uno dei tanti errori pagati a caro prezzo.

 

Al ritorno al 4-2-4 con l'ingresso di Puscas la Salernitana ha risposto parcheggiando davanti la porta di Micai un autobus con le chiavi nel quadro e la quinta inserita: i granata sono andati fuori strada una volta sola, nella quale Rispoli ha fatto tra tutte le cose possibili, l'unica che non avrebbe dovuto fare. Poi è arrivato il momento nel quale il cerchio della partita si è chiuso allo stesso modo in cui si era aperto: una punizione orribile di Trajkovski, nell'occasione perfetto kamikaze nel 4-2-Banzai. Il gol di Casasola è il castigo tanto doloroso quanto giusto degli errori commessi dal Palermo.

 

Questa sconfitta (che prima o poi, probabilità alla mano, sarebbe dovuta arrivare) non vanifica il gran lavoro fatto da Stellone sino ad ora e non pregiudica nulla in classifica. Tuttavia essa contiene una lezione della quale il Palermo deve fare immediatamente tesoro: anche se si è forti, gli eccessi di sicurezza sul campo si pagano. Talvolta a caro prezzo.


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

ALTRI ARTICOLI

 

• JAJALO UNICA CERTEZZA DI UN PALERMO POCO CATTIVO. LE PAGELLE

 

• GDS - CESSIONE PALERMO, DOMINIC WHITE E L'AUMENTO DI CAPITALE

 

• CASO FROSINONE, ACCOLTO IL RICORSO DEL PALERMO






11 commenti

  1. Auguri 212 giorni fa

    Sul tifo, poco da dire Rubini. Desolante alla vista, inspiegabile, ma l'atmosfera era buona, curva Nord splendida, i cori costanti... sembravano in 15000 invece eravamo 8000. Si giocava bene avvolti dal calore della gente.

  2. Auguri 212 giorni fa

    Non è tanto il voler vincere o no. È come proviamo a vincere una determinata partita. Ieri, come in altre occasioni (Livorno, l' ultima), il Palermo ha sbloccato il risultato è si è affloscicato. Il pareggio è arrivato dopo un assalto alle belle statuine. Tranne falletti nessuno si fionda in area per dettare il passaggio, trajkosky passeggia. È un problema di assemblaggio squadra. Basta un Po di rapidità ed organizzazione è il pur volenteroso Palermo gira a vuoto in avanti è perde i riferimenti dietro

  3. Anarchico 212 giorni fa

    Io credo ca s'av a canciari l'aria. Tutto questo clima così negativo è dovuto ad una squadra dove giocano sempre gli stessi bolliti. Rispoli, jajaloo, chocev sono con noi dal 2014-2015 sono espressione del calcio di Zamparini che negli ultimi anni è stato disastroso. Per questo la piazza non si accende. Per questo non si fa mai il salto di qualità, si vincono le partite ma quelle che non si possono perdere poi alla fine si perdono. Ci vuole nuova gente nuovi innesti altro che mantenere intatto il gruppo

  4. Francesco 212 giorni fa

    Foschi deve andare via ha fatto il suo tempo...bene che ami Palermo e il suo amore ma questo nn ci porterà lontano.. Ormai parla come il vecchio friulano è questo nn mi piace.. meglio che a fine stagione vada via.. piuttosto punterei su un DS giovane ma di valore.. Voi che ne pensate??

  5. Rubini 212 giorni fa

    Sempre meglio questo Palermo, questa squadra, dei suoi tifosi. Il tifoso che non c'è. 'La chiesa al centro del villaggio' è vuota, a Palermo è un'altra la religione e può contare su una fede di molto migliore. Quanto a Stellone, ha il vizio di voler vincere sempre, anche quando diventa evidente il rischio di perdere. Un vizio che non mi dispiace del tutto. Vincere per cosa, poi, per portare con la Serie A, un migliaio di spettatori in più in uno stadio già triste e vecchio di suo? E' già troppo anche la serie B, dove per presenze il Barbera è agli ultimi posti. Come la Città, per vivibilità.

  6. Salvatore 212 giorni fa

    Si continua a sopravalutare una squadra che finora ha vinto con gli episodi senza mai riuscire a dominare le partite sul piano del gioco. Esperienza e giocate individuali non ti portano lontano (come l'anno scorso) perché alla fine vince sempre il gioco e l'organizzazione. Inoltre le contendenti si rafforzeranno (come lo scorso anno) mentre noi abbiamo già ceduto uno dei 3 centrali a disposizione. Il modulo con i due fantasisti è figlio della filosofia della giocata individuale ma non ci farà andare lontano.

  7. noitifosidelpalermo.jimdo.com 213 giorni fa

    Servono centrocampisti dai piedi buoni che possono servire le punte. Foschi deve rinforzate la squadra altrimenti si rischio l'ennesimo fallimento.

  8. Silvio 213 giorni fa

    Dove sono i paladini di Foschi? Quello di siamo fortissimi e non serve nulla....e poi si gioca con gente effettivamente ingurdabile come Accardi e Pirrello....lo stesso Puscas sembra non veda un pallone da quando non gioca più con continuità

  9. Rosanero 213 giorni fa

    Migliore in campo Jajalo. Bene anche puscas e Rajkovic. Puscas ha fatto un salvataggio miracoloso che vale quanto un gol. Assurdo tenerlo in panchina. Con puscas dal primo minuto non avremmo perso. Assurdo anche tenere embalo in panchina. Con i terzini disastrosi di oggi (accardi e rispoli prestazioni da incubo) sarebbe servito qualcuno vivace e veloce sulla fascia. Oggi nella sconfitta ha grosse responsabilità stellone, che schiera giocatori non da b come accardi e pirrello o giocatori pronti a partire come rispoli, e non schiera giocatori di talento come puscas ed embalo. Inspiegabile stello

  10. Rosanero 213 giorni fa

    Sconfitta meritata, il Palermo più brutto della gestione stellone. Disastrosa prestazione di rispoli, accardi e pirrello. Male anche moreo e falletti.

  11. Rosanero 213 giorni fa

    Non c'entra niente Trajkovski. Non ha nessun rapporto causa effetto una punizione nell'area avversari con il gol successivo. Il gol della salernitana è colpa di una difesa da incubo che da quando è uscito Rajkovic non ne ha indovinata una che sia una! La difesa accardi-pirrello-rispoli non dovete più riproporla la gente era infuriata con questi 3. Quando rispoli ha sbagliato un gol fatto, il Barbera si è infuriato. Questa difesa non va più riproposta, da incubo. La gente parlava di difesa da serie dilettantistiche!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *