CONFERENZA STAMPA

Filippi: «Con la Cavese è la
partita decisiva dell'anno»

Filippi: «Con la Cavese è la partita decisiva dell'anno»




Il tecnico del Palermo Giacomo Filippi è intervenuto in conferenza stampa per parlare della sfida di domani allo stadio "Renzo Barbera" contro la Cavese:

 

“Per noi questa è la partita decisiva dell’anno che può avvicinarci a posizioni migliori in classifica. L’abbiamo preparata per un unico risultato: fare la prestazione e portare a casa i tre punti. Dopo penseremo alla Virtus Francavilla”.

 

ASSENZE
“Abbiamo molte assenze ma i presenti danno ottime garanzie. Doda è il sostituto naturale di Almici, abbiamo provato lui ma abbiamo provato anche altre soluzioni. Non abbiamo problemi di formazione, i sostituti sono all’altezza e possono fare un’ottima gara”.

 

INFORTUNI
“La squadra sta molto bene, domani abbiamo tanti assenti ma sono assenze di natura diversa. A parte Almici che ha un infortunio un po’ più serio gli altri hanno stop risolvibili in una, due settimane. Puntiamo ad avere tutti a disposizione per i play-off, la squadra ha dimostrato di saper assorbire bene questi carichi di lavoro”.

 

ALMICI E LUCCA
“Almici è un giocatore importante soprattutto in questo sistema di gioco. Abbiamo intensificato in maniera esagerata il recupero per tutti gli infortunati. Almici preoccupa un po’ di più ma contiamo di riprenderlo quando saremo ad un buon punto nei play-off. Lucca è molto più avanti e tra quelli infortunati è quello che desta meno preoccupazioni, contiamo di averlo già per la prossima partita contro il Francavilla perché ha già saggiato il campo. Tutti tranne Almici possono essere recuperati entro quindici giorni”.

 

FLORIANO
“Domani schiererò la migliore formazione per battere la Cavese, per tutti noi è la partita decisiva dell’anno e bisogna affrontarla per portare i tre punti in qualsiasi modo. Floriano sta bene e si è allenato regolarmente per tutta la settimana, per domani è a disposizione e può essere della partita”.

 

CALCOLI E PANCHINA
“Non sono abituato a fare calcoli a lunga scadenza, l’unico pensiero ad oggi è la Cavese. Mi sembra naturale che in tanti si candidino per questa panchina visto il blasone di questa squadra. Io con il mio staff faremo di tutto per fare il meglio possibile e centrare il pallino rosso, poi vedremo strada facendo quello che sarà. Per me è ed è stata comunque un’esperienza straordinaria come esordio di carriera da allenatore”.

 

ATTENZIONE
“Il Palermo deve vincere, se vinciamo andiamo avanti. Dobbiamo stare attenti alle amnesie avute in stagione, limare gli errori ed essere più concreti possibili”.

 

PLAY-OFF
“Ogni partita dobbiamo cercare di giocare solo per vincere, ce lo siamo imposti io e i ragazzi dal primo giorno. In chiave play-off serve vincere ed essere più concreti possibili, curando ogni minimo dettaglio. Noi non contiamo di incontrare chi o come, qualsiasi avversario troveremo dovremo imporre il nostro gioco e la nostra forza, poi dobbiamo essere pronti a qualsiasi sorpresa”.

 

SARANITI
“Le critiche, chi fa questo lavoro, sa che possono arrivare così come gli applausi. So che posso ricevere tantissime critiche e questo è lo sport quindi non credo che per Andrea possa essere una problematica. Tutti dobbiamo dare di più e cercare di sbagliare il meno possibile. Saraniti anche oggi non è stato convocato perché non si allena con la squadra da martedì per problemi fisici, stiamo cercando quindi di portare al massimo la sua condizione per averlo come arma ai play-off”.

 

RAUTI E PELAGOTTI
“Rauti sarà disponibile così come Santana e saranno entrambe possibili soluzioni così come tutti gli altri, valuteremo domani chi meglio impiegare per far male alla Cavese. Diffida Pelagotti? Lui deve giocare come sta facendo, non mi piace fare calcoli e nessuno deve farli. Fallani ha avuto un piccolo infortunio ma contiamo di recuperarlo già lunedì perché è un giocatore importante per noi, comunque abbiamo Faraone che può sostituire Fallani senza problemi”.






7 commenti

  1. chi non salta è zamparini 13 giorni fa

    il livello medio espresso da squadra e società è superiore rispetto alla cafonaggine di rubini che insulta continuamente.

  2. Ossevatore 14 giorni fa

    Commenti che riflettono, da parte dei tifosi, l'adeguatezza di questi al livello medio espresso da squadra e società.

  3. Conte Max Tarato Varaldo 14 giorni fa

    Forza Palermo SEMPRE! E Forza FORZA PALERMO! Sursum corda! Peccato, non c'è il mio ex compagno al Suiccimel di Ravenna, 'Chi salta salta', di Ballclose. Volevo chiedergli di qualche streaming, per vedere sta partita con la Cavese. Che lenza! Li conosce tutti i trucchi 'pu un niesciri picciula', come dice lui. Troppo forte, numero uno! Pure a scuola era così, gli chiedevi una sigaretta, rispendeva 'Ho smesso di fumare', poi lo trovavi in bagno che spippettava Nazionali senza filtro, una dopo l'altra! Da morire, dal ridere!!

  4. Marcello Richelieu 14 giorni fa

    Signor Giovanni B. ma lei scrive solo per criticare la squadra?

  5. Giovanni Brubini 14 giorni fa

    Forza Palermo, vai Filippi!

  6. Aggregazione galattica lame rotanti 15 giorni fa

    Sarà una festa del calcio!

  7. Giovanni B. 15 giorni fa

    Signor Filippi, ma parla sul serio? Definire Palermo-Cavese come la partita dell'anno? Poteva dire partita del secolo e non se ne parlava più! (farebbe rivoltare dagli ''arresti domiciliari'', per i successi mietuti contro squadre blasonate tipo: Juve, Inter, Milan ecc., anche Zamparini) Forse non ha guardato bene la classifica: i rosa devono incontrare al Barbera una Cavese già morta e sepolta e con tutte e due piedi già in serie D (con tutto il dovuto rispetto per questa simpatica squadra). Occorre un po' più di realismo, signor Filippi!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *