LA PROTESTA CONTINUA

Il Palermo è primo, ma lo stadio
è deserto. I tifosi dicono «No»

Il Palermo è primo, ma lo stadio è deserto. I tifosi dicono «No»



Mancano tre giorni alla partita contro il Frosinone. Il match di sabato pomeriggio sarà già un crocevia importante per il Palermo e servirà per trarre un bilancio di questa prima parte di stagione che, ad ogni modo, al momento risulta essere positiva: va dato atto ai tifosi che questa squadra ancora non brilli sotto il profilo del gioco, ma almeno fino a sabato sarà in testa alla classifica di un campionato equilibrato e competitivo come raramente si è visto da qualche anno a questa parte. Il Palermo è primo ed imbattuto e questo è un dato di fatto. 

 

>>NAZIONALI: SOLO CIONEK VA IN RUSSIA, BASTA ASSENZE DI MASSA<<

 

Altro dato di fatto, questo senz'altro più allarmante, è quello relativo alla presenza dei sostenitori rosanero al Barbera. In estate, infatti, la stragrande maggioranza dei tifosi ha scelto di non partecipare più alle partite casalinghe dei rosa, un segnale chiaro e legittimo di protesta nei confronti di Maurizio Zamparini

 

Le prime avvisaglie le aveva fornite la scarsa affluenza ai botteghini per l'acquisto degli abbonamenti. La conferma è poi arrivata a fine agosto, quando la campagna si è chiusa: 2063 tessere, record negativo nella storia del Palermo nell'era Zamparini. 

In queste prime cinque giornate che la squadra ha disputato tra le mura amiche, la media dei tifosi presenti si è aggirata attorno alle seimila persone (6742 per la precisione). Il Palermo, ad oggi, è la nona squadra per numero di tifosi presenti allo stadio: impietoso il confronto con piazze come Bari (14964) e Cesena (11547), che ha per altro giocato una partita in meno in casa rispetto ai rosa. Dati simili ai romagnoli sono quelli di Perugia, Foggia e Parma che, pur avendo strutture più piccole rispetto al Barbera ed al San Nicola, registrano comunque numeri importanti. 

 

I dati sugli spettatori rosanero non reggono il confronto nemmeno se si analizzano i numeri dell'ultima stagione giocata dal club in Serie B, quella 2013/2014: dopo le prime cinque gare disputate alla Favorita, la media di pubblico presente era di circa diecimila persone (10081) ed un numero di abbonati che era più del doppio rispetto a quelli di quest'anno, 5239

 

>>CORONADO: PALERMO COME IL MIO BRASILE<<

 

Il buon andamento della squadra, sebbene ci sia stato un leggero aumento rispetto alla prima di campionato (contro il Parma per la prima volta si sono superati i 7000 presenti), non ha fatto cambiare idea alla platea rosanero, che continua nella sua protesta nei confronti del patron friulano. Pochi giorni fa il gruppo ultras Curva Nord 12 ha infatti postato una foto sul proprio account Facebook in cui mostrava gli scarsi numeri registrati al Barbera in queste prime uscite, con una frase emblematica: "C'è chi dice no"

 

Non è lecito immaginare se e quando i tifosi torneranno in massa allo stadio, ma l'atmosfera che si è vissuta in queste cinque gare casalinghe del Palermo è stata irriconoscibile, soprattutto per chi era abituato a vivere ed osservare il caloroso pubblico rosanero, che in passato è sempre riuscito ad essere un punto di forza per la squadra. 





43 commenti

  1. MarcelloLn 8 giorni fa

    @Giustizia, buona notte. "Ma che, tu dormi ignuda?" (Accattone, 1961).

  2. MarcelloLn 9 giorni fa

    2006/2007. Una bella Serie B, con Juventus (retrocessa per Calciopoli), Bologna, Genoa (retrocessa per illecito sportivo), Napoli ( fresco fresco di fallimento con il suo bel marchio Napoli Soccer, acquistato al mercato delle pulci- tribunale fallimentare- dal lungimirante De Laurentiis). Ed ora Abodi, a proposito dei "nazionali palermitani", mi viene a dire: "Nel campionato 2006/2007 troppe partite rinviate, erano retrocesse squadre come Juventus, Napoli, Genoa e così poi la norma fu cambiata". Ha ragione Totò, sempre: " E poi dice che uno si butta a sinistra".

  3. MarcelloLn 9 giorni fa

    La Juventus, bell'esempio. I suoi tifosi ancora pretendono la restituzione degli scudetti tolti, nonostante le condanne a tutto il vertice. E ancora maledicono quell'avvocato che pure era riuscito a strappare una condanna mite per la Vecchia Signora, retrocessione nella serie inferiore e punti di penalizzazione, poi ridotti per via di un condono generalizzato, dopo la vittoria del Mondiale. Calciopoli alè alè. Mai sfiorato il Palermo da questa vergogna, che poteva essere mortifera per il calcio italiano. Invece finì con sentenze barzelletta e con il Milan in CL, a danno del Palermo.

  4. Maxtararosanero 9 giorni fa

    Vorrei che rifletteste sugli abbonamenti della blasonatissima Juventus nel campionato di serie B 2006/2007, con 20 milioni di tifosi e appena vincitrice dello scudetto... Retrocessa d'ufficio in serie B per lo scandalo partite truccate, staccava appena 12700 abbonati rispetto ai 23073 del campionato precedente....Che stranezze, anche a Torino la categoria fece la differenza. Chissà quei 10mila che non confermarono l'abbonamento per chi tifarono, magari per il Palermo che faceva sognare in serie A!

  5. Templare 9 giorni fa

    @isatacura lo so perfettamente che a Palermo tifosi ce ne sono pochi, tanti non andranno allo stadio perché siamo in B, ma quelli che continuano ad osannare Zamparini perché "ci ha regalato un decennio di serie A" e magari allo stadio ci vanno dal 2004 non sono meglio di loro. E comunque di gente come me che non riesce più a identificare lo schifo attuale con il Palermo, personalmente ne conosco più di uno.

  6. MarcelloLn 9 giorni fa

    Dimenticavo.@Isatacuracaticachi. "La nuova proprietà...la serie A..." Una nuova proprietà, che faccia il Palermo "più bello e più forte che pria"? Il Pil italiano negli ultimi dieci anni è sceso del 10%. Negli ultimi due il Sud si è risvegliato ma non la Sicilia (+ 0,3 contro il + 2,4 della Campania). Il fenomeno Zamparini è irripetibile, il suo investimento principale il centro commerciale che doveva portare ad altri investimenti immobiliari, il Palermo solo un grosso cartellone pubblicitario. A progetto finito, il cartellone viene smontato.

  7. MarcelloLn 10 giorni fa

    Price Waterhouse, mi ricordava qualcosa, in una notizia letta ieri, di sfuggita. Si, è la Società di Revisione a cui la Procura di Palermo ha affidato l' "indagine" sui conti del Palermo, quindi su Zamparini. Bene, il liquidatore di Banca Etruria ha, nei giorni scorsi, trascinato la Price Waterhouse davanti al Tribunale di Roma, per un'azione di responsabilità. "Controlli omessi", 112 milioni (!) l'importo chiesto. "Indagatori indagati", buffo, no? Che mondo!

  8. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    Non sono mai stato un Ultrà ma su una cosa hanno sempre avuto ragione (SIETE SEMPRE UN PUBBLICO DI M.E.R.D.A)

  9. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    Il Palermo vince (oohhhh ma u viristi chi Palieimmu c'aviemu!!??) Il Palermo perde (bellu Palieimmu chi hai!!) I SOLITI TIFUSI I SGUAZZU...E CU SA SIENTI STRINCI I RIENTI

  10. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    @Max Rosanero, probabilmente il primo anno saranno di più, dopo di che piano piano si tornerà ai fasti di oggi, a meno che la nuova proprietà non sia stabilmente in serie A e una serie A da primato altrimenti sarà sempre la stessa storia, del resto sono abituati con le loro rispettive squadre del cuore a militare ai primi posti da strisciati (solo così il Palermo può essere considerata la squadra del cuore)

  11. MarcelloLn 10 giorni fa

    Non si può rapportare tutto ai soldi. Altrimenti si rischia di ritrovarsi sempre chiusi in casa, a guardare Carlo Conti in Tale e Quale (prelievo forzoso, in bolletta). Tutto il calcio ormai è un bancomat, molte squadre sono quotate in borsa (chi l'avrebbe mai pensato). In Italia: Roma, Lazio, Juventus. Persino quest'ultima si è rivelata un pessimo investimento azionario, nonostante stadio, numero di tifosi, fatturato etc. Sensi rilevò il Palermo, proprio mentre la sua Roma sbarcava in borsa; partecipai al collocamento, con un "pacchetto" minimo. Soldi buttati, ma mai rimpianti.

  12. max rosanero 10 giorni fa

    La mia curiosità e se il palermo in mano a nuovi proprietari va male o è in B se allo stadio vadano in più rispetto ha quelli di oggi..c'è chi asterisce che ne vadano molti di più xche nn ci sarebbe più zamparini. ..voglio vedermi questo film . curiosità.

  13. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    @Templare, mosca bianca credimi sei una mosca bianca, sulla maggior parte dei non presenti allo stadio sono abbastanza sicuro di cosa parlo...basta girare per i bar/barbieri ecc ecc per capire che a Palermo di tifosi del Palermo ce ne sono davvero pochi

  14. Templare 10 giorni fa

    La serie non c'entra nulla, potrebbe essere la Z, come Zamparini, c'entra il fatto che per me questa non è più la MIA squadra, è un bancomat che da anni un individuo sta utilizzando per i suoi bisogni non avendo nemmeno la decenza di non farlo notare, giorno dopo giorno, con interviste in cui trasuda disprezzo per i palermitani e arroganza sul modello del Marchese del Grillo: io so io e voi nun siete un c.a.z.z.o! Ognuno libero di pensarla come vuole, di andare allo stadio, di appassionarsi ancora, ma se possibile evitiamo di dare patenti su chi è tifoso e su chi non lo è. Scusate la lunghezza

  15. Templare 10 giorni fa

    Ho fatto l'ultimo abbonamento in curva l'anno di Gilardino sapendo che avrei visto solo poche partite visto che a novembre sarei andato a vivere in UK. Avrei centinaia di aneddoti da raccontare sulla mia passione per l'unica squadra di calcio che potrei amare, ma fossi rimasto in Italia non sarei andato allo stadio già dallo scorso campionato.

  16. Templare 10 giorni fa

    A 15 anni feci il primo abbonamento in curva Sud superiore, 70000 lire versate alla Sycantur che oltre ad occuparsi di viaggi gestiva anche la campagna abbonamenti del Palermo. Gli abbonati quell'anno fummo in totale 71, era il 1986/87 l'unico nella storia in cui il Palermo non giocò mai perché radiato. Conservo ancora la ricevuta, foglietto blu con aquila corvina. Il mio viaggio di nozze è durato solo sei giorni, perché mi sono sposato l'anno del Palermo dei picciotti a ridosso del doppio turno casalingo con Genoa e Venezia e dovevo tornare in tempo per vedere quest'ultima partita.

  17. GabrieleMR 10 giorni fa

    Ognuno è libero di pensarla come vuole, ovviamente, ma il mio distacco dallo stadio non è dovuto a disamoramento. Sono più che lucido quando - pur potendolo fare - non vado allo stadio. E il mio tifo e senso di appartenenza immutati rispetto a quando iu era nicu ... Diversamente da altri che si limitano a fare i tifosi-spettatori, io "lavoro" per un Palermo diverso, quindi, impiego il mio tempo "attivamente". Questo, un tifoso disamorato, certamente, non lo fa ... Il non andare allo stadio, sebbene "pesi", è un modo tangibile per evidenziare il dissenso. Verso la proprietà, ovviamente.

  18. MarcelloLn 10 giorni fa

    Chi va al Barbera, può darsi che ci vada anche solo perché il Barbera è un luogo della memoria, uno dei pochi rimasti in una Città sempre più smemorata e quindi senza futuro. "Senza futuro" espressione che riporto da articoli di giornalisti nati, cresciuti e residenti a Palermo. "Città allo sbando, il regno dei topi, della munnizza, del degrado". "Capitale della bellezza ( ma solo) in una magnifica porzione del centro storico". Una porzione, un piccolo spiraglio di luce, un accenno di sorriso. Penso che in tale relatività non ci sarà mai (più) spazio per il Palermo. Se non esistono le sirene.

  19. MarcelloLn 10 giorni fa

    D'accordo con Isatacuracaticachi. Non deve sorprendere il dato degli abbonati di questa ultima stagione, quanto il progressivo disperdersi di abbonati e spettatori dopo il primo anno di serie A. Questo nonostante alcuni campionati di assoluto rilievo, culminati nel quinto posto della stagione 2009/2010, con la squadra di Pastore, Miccoli, Cavani. In quel campionato la media degli spettatori fu di poco inferiore ai 25mila, ma grazie alle partite con le grandi e a quella con la Sampdoria, decisiva per la CL. 36mila quel giorno, appena la metà invece contro Atalanta e Cagliari.

  20. VicioRosaNero 10 giorni fa

    Chi dice di disertare lo stadio a causa della mala gestione di Zamparini, si nasconde dietro un muro di ipocrisia. Ammettere piuttosto di non essere mai stati veramente innamorati dei colori Rosanero, sarebbe più dignitoso. Io seguo il Palermo dall' età di 16 anni, ne ho 47; non mi sono mai(tranne in sporadici casi che non dipendevano dalla mia volontà) perso una partita in casa e ne ho viste molte in trasferta. Sono abbonato da 16 anni consecutivamente e non ho mai neanche minimamente pensato di disertare lo stadio. Sapete perché? Semplicemente perchè AMO la mia squadra del CUORE!

  21. ciuriddu 10 giorni fa

    Non cè giustificazione per chi va al Barbera, chi ci và porta in ogni caso denaro e acqua al mulino di zamparini e siccome machiavelli diceva che il fine giustifica i mezzi, anche se a malincuore tutto quello che agevola questo indegno individuo va eliminato. Chi va al barbera è come uno che affitta un terreno e da lontano lo vede bello e lussureggiante, se poi in quel terreno ci coltivano droga se ne fregano, e se il palermo serve per fare imbrogli e schifezze sti pseudotifosi non ci pensano con la scusa della maglia, anche se la società è gestita da un essere immondo indagato dalla procura.

  22. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    @Palermo Football Club e su questi non ci sono dubbi...io mi riferisco a quelli che vivono a Palermo e abbandonano la squadra

  23. Palermo Football Club 10 giorni fa

    Dimentichi i tanti emigrati al nord italia. Quelli contano e come contanooooooo! Specie nella voce di bilancio diritti TV. E vogliamo parlare dei tifosi palermitani a brooklin e dintorni? Altro che Juve e strisciate. Napoli e palermo al primo posto!

  24. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    PS: non mi mancate per niente ad essere sincero, mi rattrista un po per la mia città e per la mia squadra, ma la realtà è questa, in questa città non esiste il senso d'appartenenza (tranne quando vai via e poi ti manca da morire) un palermitano che tifa una squadra torinese/milanese (mi vengono i brividi ogni volta che ci penso)

  25. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    @Palermo Football Club a te che piacciono i numeri...2003/04 abbonati 12.771; 2004/05 abbonati 32.847; 2005/06 abbonati 24.870; 2006/07 abbonati 17.973; 2007/08 abbonati 19.996; 2008/09 abbonati 16.485 e via via fino ad arrivare a questo ridicolo dato che non è statistica ma un DATO ufficiale...L'AMARA VERITA' E' QUESTA SU UNA CITTA' DI 671.508 ABITANTI i tifosi del Palermo sono solo 5/6000 tutti quelli che hanno affollato gli spalti in questi anni (andati via via scemando come i DATI confermano) sono ex strisciati che dopo un periodo di appannamento rosanero sono tornati alle origini.

  26. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    @Palermo Football Club è abbastanza chiaro che è stato un errore nello scrivere...5/6000 e mi riferisco a quelli che vanno allo stadio non a tutta Italia o al mondo! Che gente...

  27. Palermo Football Club 10 giorni fa

    Le statistiche dicono che i tifosi sparsi in tutta Italia sono quasi 1,5 milioni. Quali 600? Che gente...

  28. Isatacuracaticachi 10 giorni fa

    E' proprio questo il punto...come si fa a disamorarsi della propria squadra del cuore per colpa della cattiva gestione, è una cosa semplicemente assurda che solo a Palermo può succedere, e il motivo è presto detto...di tifosi del Palermo a Palermo ce ne sono pochi e sono proprio quei 5/600 che continuano ad andare allo stadio, gli stessi che anche in questi anni di serie A con coppe italia e coppe uefa (non da blasone) erano li a sostenere la squadra...tutti gli altri sono tifosi i sguazzu..quelli che se il Palermo vince "mmiii Palieimmu c'aviemu..e quando perde.."bellu Palieimmu chi hai"

  29. Tifoso vero 10 giorni fa

    Invece ha senso Qui non si tratta di decisione per protesta o di quelli che vengono solo se la squadra va bene o è in serie A. Qui parliamo di una grossa fetta di tifosi che non sentono più questa squadra del cuore come la propria squadra. Il Signor zamparini oltre ad avere fallito dal punto di vista sportivo ha fatto la cosa peggiore. E' riuscito a far disamorare una grossa fetta di Tifosi Veri malati. E fin quando ci sarà lui la vedo difficile.

  30. Isatacuracaticachi 11 giorni fa

    Sul fatto che Zamparini abbia fallito su tutti i punti di vista è abbastanza chiaro, ma ripeto abbandonare la squadra del cuore NON HA SENSO...e il fatto che la massa abbia preso questa decisione assurda mi fa capire ancora di più (sempre che ci sia bisogno della conferma) che questa è una decisione sbagliata

  31. Isatacuracaticachi 11 giorni fa

    Ognuno è libero di fare ciò che vuole per carità, ma abbandonare la squadra del cuore qualunque sia la proprietà non ha senso, non dico "secondo me" perché è un dato di fatto NON HA SENSO

  32. GabrieleMR 11 giorni fa

    A me, personalmente, della gogna mediatica dei social non frega assolutamente nulla. Se volessi andare allo stadio ci andrei senza farmi alcun problema. Se ho deciso di non andarci è perché non mi piace questa proprietà e il modo di comportarsi del suo unico esponente. Cambiasse proprietà, probabilmente muterei atteggiamento, soprattutto se chi subentra mostra di avere i titoli per ben fare. Sbaglio? Non sbaglio? Non lo so. Ma la mia testa mi dice di fare così e così faccio ...

  33. Walter 11 giorni fa

    Riflessione breve: il pubblico è sovrano. Quindi Zamparini ha fallito sportivamente ed in comunicazione. I numeri non mentono mai. Riflessione lunga: c'è un accanimento ed un tiro al bersaglio contro chi va allo stadio. Molti vorrebbero andare, ma non vanno per non esporsi. Non è una paura fisica, per carità, ma oggi c'è una gogna mediatica sui social che fa paura.

  34. Tifoso vero 11 giorni fa

    Un dovere??ahahaha Questo Palermo gestito in maniera dilettantesca non interessa a nessuno. Forse non è chiaro che questo Palermo non rappresenta i colori RosaNero. Rappresenta solo il suo proprietario che VI UTILIZZA per i suoi affari. Sintonizzatevi con la realtà.

  35. Paolo 11 giorni fa

    A zamparini non gliene frega NULLA se lo stadio è vuoto. Anzi avrà una scusa in più..

  36. Palermolibera 11 giorni fa

    Grande Blackmamba... C' da ridere ancora qualcuno parla di carro dei vincitori....è stato spiegato fino all'easurimento, magari con i disegnini, è così difficile comprendere una posizione? (non dico neanche di condividerla, come chi infatti non la condivide, ma comprendere cosa la anima quantomeno)a questo punto penso che ci sia qualcuno che si diverta a fare l'ignorante...si diverta pure

  37. Claudio P. 11 giorni fa

    Siete assenti ma sempre presenti sul web ad insegnarci cose che sappiamo.

  38. Blackmamba 11 giorni fa

    Posso solo COMPLIMENTARMI con chi nonostante il GRANDE amore per Il Palermo, ha trovato la forza di non andare allo stadio e manifestare così una protesta, tutti devono sapere che Palermo ha scoperto e abbandonato un presidente opportunista, cinico, e adesso anche indagato. Dai quei 12 del barbera, ai 500 di piazza De Gasperi finendo al Massimo se lanciato un civile e irreversibile segnale di rottura. Vedere gli spalti deserti è pietoso, e non saranno certo quei poveri 5000 SPORTIVI presenti a fare testo. Neanche una promozione avvicinerà la gente in massa al Barbera.

  39. Pinuzzu 11 giorni fa

    D'accordissimo

  40. max rosanero 11 giorni fa

    Gli assenti poi saranno i primi ha salire sul carro dei vincitori. .che poi in fin dei conti sono sempre gli stessi assenti anche nel ' era del MAI rimpianto ex presidente e propetario(NULLA TENENETE) di Ferrara in serie C.

  41. Claudio P. 11 giorni fa

    Marcello applausi

  42. Ovosodo 11 giorni fa

    Vergogna poi ci annachiamo con il bacino d utenza. D accordo con la protesta ma lo stadio va riempito

  43. MarcelloLn 11 giorni fa

    "C'è chi dice no". Ma non si sente, l'assenza non parla, il vuoto non parla. Può essere soltanto indifferenza ed anche ignavia. C'è anche chi non va votare ma poi si lamenta del governo o del sindaco. E pure di chi l'ha votato quel governo o quel sindaco. "C'è chi dice no" i testi di Vasco Rossi, una sfilza di proverbi e di luoghi comuni. Ma allora si può pure dire "C'è chi dice no, ma chi tace acconsente".

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *