CURA STELLONE

È tornato l'entusiasmo

È tornato l'entusiasmo



 

Roberto Stellone è appena arrivato, non ha ancora disputato una partita ufficiale nella sua nuova esperienza rosanero, ma la squadra sembra già sua. 

«Lo grida lo spogliatoio, lo spiegano i fatti - riporta il Corriere dello Sport - Di sicuro è cambiata l'aria. Dalle segrete stanze filtra: si va a lavorare in serenità, senza la paura di essere in attesa di eventi spiacevoli, di liti, di ragazzi senza stimoli che si mandano a quel paese. Ora è tutta un'altra cosa».

Indiscrezioni che la dicono lunga sul cambiamento: Foschi e Stellone hanno trovato la chiave giusta per ricompattare il gruppo.

 

È stata una settimana lunga, senza partite, Stellone si è sforzato per creare l'ambiente ideale e creare concorrenza, l'allenatore si comporta come uno di loro, come l'amico di sempre. L'ex bomber ha conquistato tutti, scherza, gioca senza tenere conto delle gerarchie ed ha sempre la battuta pronta anche con gli elementi voluti da Tedino.

Sprona Trajkovski: «Ho visto che ti sei abbracciato con l'altro mister, tranquillo non sono offeso, tanto ti farò giocare sempre in quella posizione», stimola Nestorovski che si sentiva trascurato e tornano i sorrisi e l'allegria. 


LEGGI

Palermo-Crotone: le probabili formazioni


 

Al primo allenamento ecco Rispoli, Struna e Chochev in prima fila, gli scontenti del mercato, e da lontano si sente una voce - riporta sempre il Corriere - «È arrivata l'acqua di Lourdes?» e Rispoli posta su Instagram: «Pronto al rientro». I problemi dei contratti in scadenza, dei calciatori che vogliono andare via, delle insoddisfazioni e dei feeling interrotti sembrano ormai solo un ricordo. Adesso prevale solo l'entusiasmo portato da Stellone, la voglia di scendere in campo e vincere.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *