SERIE A

Coronavirus, il regalo di Ilicic
all'ospedale di Bergamo

Coronavirus, il regalo di Ilicic all'ospedale di Bergamo



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK


In un momento nel quale la popolazione italiana combatte il Coronavirus rimanendo a casa per evitare diffusioni del contagio, ci sono veri e propri eroi che lavorano costantemente per debellare una minaccia ormai mondiale e per poter far tornare tutti alla normalità. Siamo parlando dei medici e del personale sanitario che, in tutti gli ospedali d'Italia, sono incessantemente al lavoro per curare le persone affette da SARS-CoV-2, il nuovo Coronavirus, sottoponendosi a enormi rischi pur di svolgere il loro compito e sconfiggere il nemico comune che ha colpito l'intero globo. 

 

PERGOLIZZI: «QUESTA UNA PROVA DI MATURITÀ, BISOGNA ESSERE FORTI»

 

Non sono mancate le manifestazioni di solidarietà per tutti gli infermieri e i medici in prima linea per la lotta al Coronavirus, dal simbolico applauso di ieri dei cittadini in ogni casa del paese al regalo di Josip Ilicic. Il giocatore sloveno ex Palermo, ormai stella dell'Atalanta e protagonista fino ad ora del campionato super della Dea, ha infatti donato all'ospedale "Giovanni XXIII" di Bergamo il pallone della storica partita del "Mestalla" di Valencia, nella quale Ilicic ha segnato quattro reti regalando all'Atalanta la qualificazione ai quarti di Champions League vincendo per 4 reti a 3. Un gesto bellissimo e importante, perché trasferisce il simbolo della vittoria di una delle battaglie più difficili della storia della compagine bergamasca a chi, adesso, deve vincerne una ancora più grande. 

 

#IORESTOACASA: I GRUPPI ROSANERO E TONY DI PIAZZA UNITI

 

Di seguito la nota dell'Atalanta in merito al dono fatto da Ilicic all'ospedale di Bergamo: 

 

«ATTO VERGOGNOSAMENTE IRRESPONSABILE»

 

“Josip Ilicic dona il “suo” pallone all’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo.

 

In segno di vicinanza, riconoscenza e affetto per quanto medici, infermieri e tutti coloro che sono coinvolti, stanno facendo per combattere un virus maledetto che sta stravolgendo le vite di noi tutti: “Anche noi al vostro fianco, i nostri angeli, per vincere la partita più importante”.

 

Il pallone è quello che Josip si è portato a casa dal Mestalla dopo aver segnato i 4 gol con i quali l’Atalanta si è aggiudicata la sfida di ritorno contro il Valencia (3-4) conquistando una storica qualificazione ai Quarti di finale di Uefa Champions League.

 

Una vittoria che l’Atalanta ha subito dedicato a Bergamo, alla sua provincia ed ai bergamaschi in un momento così difficile e delicato: “Bergamo è per te #MolaMia”.

 

Una vittoria dedicata più in generale a tutti quanti si stanno adoperando, giorno e notte, a combattere il Covid-19”.







Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *