INTERVISTA

Zamparini: «Spero che il Palermo
sia in buone mani»

Zamparini: «Spero che il Palermo sia in buone mani»



Torna a parlare Maurizio Zamparini e questa volta lo fa ai microfoni d RMC Sport. Tra gli argomenti trattati dall’imprenditore friulano, anche il suo addio al calcio:


«Io amo il calcio perché sono nato su un campo di calcio. Ho un’età in cui mi devo ritirare dal calcio attivo. Se qualcuno avrà bisogno di una mia consulenza gratis, io sarò disponibile. Al Palermo? Se me la chiedono, se mi telefonano, gliela do. Ho 35 anni di esperienza e credo che conti, no? Sono a disposizione del calcio, sempre, ma da una posizione esterna. Ho dovuto dire addio, perché questo Paese ti porta a queste strade. Non pensavo di uscire così dal Palermo, ma da queste cose si impara, anche alla mia età. E mi aiuterà a crescere».

 

SUL PALERMO

«Spero sia in buone mani. Ho trovato queste persone molto interessate e spero che non vengano divorate dal mondo del calcio. La mia paura è che senza esperienza vengano avvicinati da persone che si dicono esperte e che possono portare ad errori. Per andare in A non ha bisogno di tante cose. A Foschi ho detto un Marotta giovane per gestire la parte sportiva».

 

VAR
«Sono nato in un mondo dominato dal potere e uno di questi è la Juventus. Il Var è un sistema importante per aiutare gli arbitri. Ma l’Inghilterra per esempio ha meno bisogno del Var per un’educazione diversa, dei fischietti e dei giocatori. Fanno parte di un mondo di cultura. Adesso credo che anche qui ci siano dei saccentoni. Spero che il nostro Paese acquisisca una cultura sportiva. E che crescano culturalmente gli arbitri».

 

RAZZISMO NEL CALCIO

«È una questione di cultura, ho sempre detto ai miei giocatori, che se simulano non li avrei fatti giocare. Non siamo un popolo di razzisti, ma diamo prova a pochi delinquenti di rimanere impuniti. Non è colpa delle società ma di chi in politica non punisce chi commette reati allo stadio, come succede in Inghilterra».






8 commenti

  1. Auguri 15 giorni fa

    Stanno cercando i piccioli. Se li trovano bene, se non li trovano, male.

  2. Anarchico 15 giorni fa

    Pietro voi non sapete interpretare quello che dichiara Zamparini. Punto primo il Palermo appartiene a lui. Secondo lui non ha idea chi possa comprare il Palermo. Richardson evidentemente gli ha promesso che gli trova l'acquirente, non sapendo chi sia, lui spera che sia uno solido. Io sento parlare continuamente di misteri, a me sembra molto chiara la cosa

  3. Pietro da Trapani 15 giorni fa

    Zamparini ha cambiato discorso: prima aveva lasciato il Palermo in buone mani, adesso lo spera. Ma che vada a fare in c**o. È stato sia il migliore presidente( nei primi anni) che il peggiore presidente (dal 2011 ad oggi).

  4. Anarchico 15 giorni fa

    Aggrega non hai motivo di sperare è così, ovviamente non vi è nessuna prova del passaggio di proprietà e non mi pare vi siano notizie in tal senso.

  5. Aggregazione galattica lame rotanti 16 giorni fa

    Spero che Zamparini rimanga.

  6. Anarchico 16 giorni fa

    Anti ma in questa città chi sono questi fans di Zamparini? Altra domanda se le cose a livello societario vanno malissimo, cosa c'entrano queste persone? È giusto contestare Zamparini, ma parlare sempre di sti Zampa fan è abbastanza ridicolo.

  7. AntiZampariniForEver 16 giorni fa

    Aggiungo: E' il solito provocatore del caxxo, come si fa a dichiarare : 'Spero che il Palermo sia in buone mani', ma come avevi sempre detto che avresti ceduto a compratori solidi finanziariamente cosi da dare un futuro migliore al Palermo Calcio e avevi pure dato del truffatore a quasi tutti coloro che si erano presentati ed ora che li hai scelti tu , dopo un mese fai questa esternazione? Sei proprio un viscido,ma se la giustizia sia ordinaria che divina esiste prima o poi avrei un bel conto da pagare!Goditi il tuo tempo che i nodi arriveranno al pettine!FORZA PROCURA

  8. AntiZampariniForEver 16 giorni fa

    ECCO QUA! L'avevo ribadito PROPRIO IERI andate a leggere lecchxnx di MZ, come il vostro padrone sta continuando a prendervi per i fondelli di un epilogo già scritto tempo fa e studiato a tavolino per far vedere all'opinione pubblica che in caso di una futura sciagura(anche questa già ben documentata) lui non potrà essere considerato il colpevole!Ebbene si lo sarai perché tutti i soldi che hai guadagnato con le plusvalenze te li sei messi in tasca e NON HAI MAI MESSO un euro per coprire le falle finanziarie facendo magheggi in bilancio con la compravendita del marchio per coprire i buchi!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *