DICHIARAZIONI E COMUNICATI

Zamparini e Follieri, storia
(già vista) di botta e risposta

Zamparini e Follieri, storia (già vista) di botta e risposta



 

Zamparini e Follieri, storia di una trattativa (forse) iniziata e destinata ad accompagnarci nel corso di questa stagione. Più che trattativa, quella tra Zamparini e Follieri è una vera e propria partita a scacchi a colpi di dichiarazioni e comunicati. Vi ricorda qualcosa? Un anno e mezzo fa circa cominciava la telenovela Baccaglini con la nomina a presidente, la due diligence infinita, il botta e risposta tramite comunicati e il finale che tutti conoscono.

 

I tifosi vogliono Follieri il messaggio



Gli scenari con Follieri non sono tutti chiari: intanto non si sa quando e se sono cominciati dei veri e propri contatti tra i due, quello che sappiamo è che il Gruppo Follieri ha inviato una lettera d'intenti allo studio Whiters di Milano, che si occupa di trovare investitori per l'acquisizione del Palermo. Da quando la notizia è uscita Zamparini ha rilasciato alcune dichiarazioni non proprio incoraggianti: «Non lo conosco» è stata la prima intervista sulla presunta trattativa. Poi sui 40 milioni versati:«Follieri ha presentato solo un foglio di carta, come Baccaglini». Nel frattempo Follieri ha deciso di uscire allo scoperto rispondendo alle dichiarazioni dell'attuale patron rosanero: «La Follieri Capital Limited ha fornito ai legali del Dottor Zamparini Maurizio i documenti necessari alla verifica della solidità del ‘Gruppo’, così come richiesto. La controparte, ad oggi, non ha mai dato l’approvazione del contenuto di tali documenti, necessaria al fine di poter produrre le successive garanzie finanziarie, ritardando, senza motivo, la procedura concordata. Ogni stallo nella trattativa per l’acquisizione della U.S. Città di Palermo Spa - prosegue - non è da attribuire alla Follieri Capital Limited, che entro venerdì 24 agosto prossimo, ritirerà la propria offerta per l’acquisizione della Società Palermo Calcio».

 

Ed ecco la risposta del Palermo attraverso l'avvocato Anania dello Studio Whiters: «Siamo ancora in attesa di ricevere i contatti del funzionario della banca che dovrebbe certificare l'esistenza fondi e di essere contattati dal legale dello studio incaricato dal sig. Follieri, per poter completare le opportune verifiche preliminari che garantiscano il buon esito dell'operazione e il futuro della Società. La cessione del club potrà infatti essere perfezionata, una volta completate le verifiche relative alla solidità finanziaria e all'affidabilità del potenziale acquirente. Da questo momento in poi seguirà un silenzio stampa in merito alle negoziazioni per non inquinare le trattative in corso con Follieri e con le altre cordate». Due versioni diverse sostanzialmente, uno che aspetta l'altro senza prendere iniziative e la trattativa che non decolla. Anche la mail di Chad Johnson che ha garantito sulle possibilità di Follieri non ha cambiato le cose; Zamparini non si muove dalla sua posizione iniziale: «Non c'è nessuna garanzia reale, quando ci sarà allora si farà» ha detto sul Giornale di Sicilia nell'edizione di ieri. Chi ha ragione? Sta di fatto che questo "stallo" favorisce un possibile inserimento di altre cordate e imprenditori, come Ponte, che è in una situazione decisamente migliore rispetto a Follieri.

 

Tedino, le riserve, Ponte e Follieri. Parla Zamparini

 

Le ragioni per cui Ponte è favorito sull'imprenditore pugliese è perché lo svizzero intende trovare investitori per inserire capitali all'interno della società ed entrare anche in minima parte nel club, mentre Follieri intende acquisire tutte le azioni del Palermo Calcio. Significativa la risposta di Zamparini sulla valutazione della società: «Non c'è una valutazione reale, chi vuole entrare lo può fare anche con 20 milioni». L'intenzione, secondo queste parole, è quella di restare nel club gestendo la società con nuovi capitali non solo per la rosa, ma anche per la costruzione dello stadio e centro sportivo, condizione fondamentale per presentarsi sul tavolo delle trattativa per acquisire il Palermo.

 

Per il momento Follieri non è tra i favoriti per comprare il club, ma un'offerta ufficiale potrebbe far vacillare il patron che, vorrebbe abbandonare il mondo del calcio, come dichiarato più volte, e chiudere questa storia della cessione societaria che dura ormai da parecchi anni e che i tifosi sembrano ormai stufi di sentire sempre le stesse polemiche e di vedere gli stessi finali.






7 commenti

  1. Il Moro 293 giorni fa

    Mau49....Ciao spero che nelle mie parole si sia intuito il significato....che è quello da te descritto....fargli fare al friulano centro sportivo e STADIO?.....soprattutto lo stadio ma NE ORA E NE MAI LA POLITICA DEVE CONCEDERGLIELO.....NON VOGLIAMO APPUNTO CATTEDRALI NEL DESERTO CEMENTIFICAZIONE X NULLA....ALLO s***o SOLO DI PERSONALI INTERESSI APPUNTO DEL FRIULANO....

  2. mau49 293 giorni fa

    A lui interessa solo costruire stadio e centro sportivo per ovvi motivi,Come il centro commerciale.Senza una squadra all'altezza sempre col solito andazzo,dimostrato,avremo due cattedrali nel deserto.No ,grazie ! Ci vuole una seria,ambiziosa e motivata società,con un progetto sportivo vero.Allora si.Di corsari e predoni siamo già pieni,basta

  3. Il Moro 294 giorni fa

    Non andrà mai via finché non otterrà di costruire lo stadio,centro sportivo, è anche palese che economicamente non è x nulla con l'acqua alla gola pieno e stracolmo di denaro ci tiene in agonia x disprezzo,zero amore nei colori ed è questo che MI addolora, x il resto mi domando perché FARGLI costruire un nuovo stadio quando è evidente che il Barbera attualmente per le acque in cui ci fa navigare PRATICAMENTE È UN OLIMPICO anche bocca di falco e più che sufficiente x far allenare gli attuali giocatori del resto lui pretende garanzie x vendere il Palermo, il Sindaco ESIGA SQUADRONE X NUOVO STA

  4. swarz 294 giorni fa

    Invece di vendere... spalma i stipendi ai giocatori... purtroppo...

  5. Carmelo 294 giorni fa

    Se il friulano non cede il suo giocattolo;, è meglio che la procura di Palermo accelleri per il fallimento e per illecito, meglio ricominciare dalla serie D e con una nuova società

  6. Rubini 294 giorni fa

    Niesci fori ra casa, niesci i picciula ra piazza, infamuni. mama’ mama’ mamma son tanto felice perché ritorno da te, la mia canzone d’amore...ahahahah ps scusate, pare che ci sia ancora qualche problemino con la fideiussione, non è che Follieri intanto può mettere una firmetta? Chi c’affari cu sti 40 milioni fermi sul conto? Ahahahah

  7. AquilaRosanero 294 giorni fa

    Vuole abbandonare il mondo del calcio, come dichiarato più volte????? AHAHAHAHAHA :-) E voi dopo 15 anni non avete ancora cominciato a conoscerlo? Questo se ne va solo quando la natura farà il suo corso. Non ci sono altre possibilità o varianti.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *