Zaccardo: «Zamparini, giusto lasciare. Tifo Palermo per la A» - Forza Palermo Calcio Giornale
ESCLUSIVA

Zaccardo: «Zamparini, giusto
lasciare. Tifo Palermo per la A»

Zaccardo: «Zamparini, giusto lasciare. Tifo Palermo per la A»



 

Per analizzare il presente in casa Palermo e per sfogliare le pagine dei ricordi, abbiamo raggiunto telefonicamente l'ex calciatore rosanero Cristian Zaccardo. Ringraziandolo per la sua disponibilità e collaborazione, riportiamo quanto emerso.

 

Qual è stata la stagione che ricorda con più emozione?

«Il primo anno di serie A eravamo trascinati da un entusiasmo incredibile. C’era una sinergia meravigliosa tra squadra, società e tifosi. Quindi se devo ricordare il momento più bello di quegli anni è la prima stagione

nella massima serie. Nelle stagioni seguenti ancora ottimi risultati. Personalmente la mia stagione migliore credo sia stata la terza: se Amauri non si fosse infortunato, probabilmente saremmo potuti arrivare

in Champions League».

 

Se dovesse individuare una partita in particolare?

«Ricordo la trasferta a San Siro con diecimila tifosi rosanero al seguito, un’emozione bellissima. Sia a livello personale che di club ci siamo tolti delle grandi soddisfazioni: siamo arrivati in Europa League e io ho

conquistato la maglia della nazionale».

 

Su Maurizio Zamparini.

«Devo ringraziare Zamparini perché ha investito su di me. Mi ha dato fiducia acquistandomi dal Bologna e poi io l’ho ripagato in campo. Inoltre con il sottoscritto ha anche fatto un’ottima plusvalenza rivendendomi

al Wolfsburg».

 

Sulla cessione del Palermo.

«Come in tutte le cose - purtroppo o per fortuna - c’è un inizio e una fine. Probabilmente il ciclo di Zamparini a Palermo è finito da un po’ e quindi è giusto così, per entrambe le parti».

 

Qual è stato il segreto del suo Palermo?

«Ogni componente ha fatto il suo, come il direttore Foschi. La capacità della società è stata quella di prendere calciatori con grande voglia di crescita e questo - unito all’entusiasmo dei tifosi - ha fatto sì che si

realizzasse qualcosa di importante. Quando si crea una bella sintonia tra le varie componenti è più facile ottenere risultati».

 

In conclusione un auspicio per il presente rosanero.

«Mi auguro che il Palermo possa vincere il campionato e tornare dove merita, in serie A. Ho vissuto quattro anni nel capoluogo siciliano, ho raggiunto traguardi importanti e sarò sempre riconoscente. Farò il tifo

dall’esterno sperando che torni al più presto in A e la classifica dice che quest’anno può essere l’anno giusto».

 

Foto dal sito ufficiale di Cristian Zaccardo (www.cristianzaccardo.it)

 

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

 

ALTRI ARTICOLI

 

• CESSIONE PALERMO, TRAVOLTI DA UN'INSOLITA PUPIATA NELL'AZZURRO...

 

• IL SILENZIO CHE FA RUMORE

 

AMAURI: «A PALERMO ANNI STUPENDI, MZ UN GRANDE PRESIDENTE»

 

• GDS - PALERMO, GOODBYE JAMES: SHEEHAN FUORI DAL GRUPPO INGLESE

 

• PALERMO, C'ERA UNA VOLTA L'EFFETTO "BARBERA"

 

• QUEL POCO CHE SAPPIAMO DI JAKE LEE, COLLABORATORE DI RICHARDSON

 

• COSA HANNO COMUNICATO SPORT CAPITAL E FINANCIAL INNOVATIONS

 

• PALERMO, CHI È DEAN HOLDSWORTH, IL NUOVO CONSULENTE DI RICHARDSON

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *