INTERVISTA ESCLUSIVA

Vizzini: «MZ dice cose non vere.
Cessione dipende dalla Procura»

Vizzini: «MZ dice cose non vere. Cessione dipende dalla Procura»



All'indomani del filo diretto di Maurizio Zamparini con i tifosi del Palermo, la nostra redazione ha contattato il senatore Carlo Vizzini, storico tifoso rosanero, che ha commentato le parole del patron.

 

«Zamparini dice cose che non sono vere, quello che dice lui non corrisponde alle cose che pensa - ha esordito Vizzini -. Questo del Palermo non è un momento facile, è una società inquisita dalla Procura della Repubblica per reati di riciclaggio, autoriciclaggio e appropriazione indebita. Preferisco non esprimermi, poi di mezzo ci vanno i tifosi. Onestamente sono preoccupato. Quando uno ha dei problemi del genere deve avere il coraggio di fermarsi, bisogna essere più severi con se stessi rispetto quanto lo sono i cittadini o chi ti critica».

 

Zamparini risponde alle domande dei tifosi

 

Uno dei temi scottanti è quello legato alla cessione societaria, prima mancata con Paul Baccaglini, e ora augurata anche dallo stesso Zamparini: «La cessione societaria è legata al risultato delle inchieste in corso, purtroppo bisogna solamente attendere. Chi comprerebbe una società inquisita? Uno che si interessa a comprare il Palermo in questo momento finisce per essere più spregiudicato. Lui dice di essere sereno, ma io mi chiedo come mai ci sono giocatori che vogliono andare via ma che non riescono ad essere ceduti, perché le altre squadre hanno paura di trattare col Palermo, ad esempio Rispoli. Ci vuole il coraggio di qualcuno che ha cominciato la stagione in maniera dignitosa, il resto è solo una storia di business che noi non conosciamo. Tutto questo va al di là dei risultati e dei tifosi che vanno allo stadio a tifare i colori rosanero».






5 commenti

  1. Gnazio 28/08/2017

    Anarchico, mi hai tolto proprio le parole di bocca ! Il Sig Vizzini qualche minchiata la dice pure lui giusto per alimentare la guerra tanto lui è comunque out e non passa me conta

  2. MarcelloLn 28/08/2017

    "Poi di mezzo ci vanno i tifosi". Che vuol dire? Alquanto criptico il Sig.Vizzini. Chiara soltanto la primissima parte, quando afferma che Zamparini sta mentendo, sapendo di mentire. Ps aspettiamo, certo, aspettiamo. Ricorda, Sig.Vizzini, quelle notti insonni dell'86, ad aspettare. Avvolti dal fumo di mille sigarette, gli occhi gonfi, lei e il Sig. Orlando. La soluzione sembrava a portata di mano," aspettiamo, aspettiamo" e noi aspettavamo. Poi una vostra promessa mancata decretò, d'un tratto, la fine del Palermo. E davvero ci andarono di mezzo i tifosi, per primi.

  3. Anarchico 28/08/2017

    Paura a trattare con il Palermo??? E pezzella, goldaniga Henrique, fulignati? Chi li ha venduti? Joe saputo?

  4. Claudio P. 28/08/2017

    Non ho capito il discorso delle altre squadre che hanno paura di trattare con il Palermo. Cioè, hanno paura di versare soldi in cambio di un giocatore? ... Non ci arrivo. Sul resto, mi pare chiaro che siamo appesi a sta indagine.

  5. Nutello 28/08/2017

    Carlo Vizzini dice cose vere (riguardo all'handicap di vendere con la Procura di mezzo), ma nella figura del "veggente", del "medium" o del "telepate", quando afferma che Zamparini dice cose che.......... "non pensa", francamente non ce lo vedo. Personaggio che ha fatto il suo tempo, Carlo Vizzini. Personaggio che farebbe meglio a "raccontare" la "Prima Repubblica", piuttosto dell'Ultimo Palermo...................

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *