L'AVVERSARIO

Viterbese, Taurino: «Con il
Palermo si può fare l'impresa»

Viterbese, Taurino: «Con il Palermo si può fare l'impresa»



Il tecnico della Viterbese Roberto Taurino è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro il Palermo.

 

Di seguito le sue dichiarazioni:

«Oggi abbiamo fatto una buona rifinitura. Sicuramente ci saranno elementi come Bensaja e Salandria con più condizione. Sarò ripetitivo ma le risorse in più devono essere mentali. Bisogna essere realisti e calarsi in un campionato dove questa squadra dovrà lottare con le unghie e con i denti per salvare una categoria importante che questa piazza merita. Ora la Viterbese deve mettersi l’abito della squadra operaia, battagliera e che va su tutti i campi con la consapevolezza di dover soffrire. Ma, attenzione, nella sofferenze dobbiamo esaltarci”.

 

LA SFIDA

«Sicuramente ha determinate caratteristiche  che altri non hanno, ci fornisce delle soluzioni questo è fuori di dubbio. Ripeto, quello che voglio vedere domani è una “squadra” con la esse maiuscola sapendo che ci aspetta una partita complicata. Una partita che ci vede sulla carta battuti, inutile negarlo visto che affrontiamo una formazione partita con il chiaro intento di vincere –ha dichiarato-. All’inizio hanno avuto un po’ di difficoltà ma ora hanno un ruolino di marcia simile a quello di Ternana e Bari. Ovvio che è una gara molto difficile per noi ma io voglio vedere una squadra che va a battagliare e a contendere ogni pallone. Dobbiamo andare lì con l’obiettivo di provare a far male e giocare con il cuore. Poi contro queste squadre ci sta anche che fai una prestazione importante e non arriva il risultato. Ma già una prestazione di grande animo in questo momento è un segnale».

 

CLASSIFICA

«La classifica si deve guardare, alla fine determina i verdetti. La Casertana ha vinto ma non cambia molto, dobbiamo pensare a fare punti noi. E, soprattutto, dobbiamo tornare ad essere squadra. Domani non sarà facile, affrontiamo un avversario che ha ingranato. Normale che il risultato va cercato, serve anche un pizzico di fortuna ma dobbiamo andare a cercarla, non cade dal cielo. Sicuramente dobbiamo ripartire dall’ultima mezz’ora contro il Foggia dove c’è stata una reazione che, ad esempio contro la Juve Stabia, non c’è stata».

 

PALERMO

«Parliamo di una rosa completa, una squadra costruita per vincere. Hanno recuperato tutti e sicuramente c’è tanta qualità anche nei ricambi. Ma se pensiamo a quanto sono bravi gli altri, non partiamo per niente. Lo sport in generale è pieno di imprese, risultati che nessuno si aspetta e poi succedono. Sappiamo che è difficile ma nella nostra testa dobbiamo essere convinti che l’impresa si può fare».


NEWS DI GIORNATA

 

LA VITERBESE CERCA IL COLPO AL "BARBERA" IN UN PERIODO DI CRISI

 

66 ANNI DOPO, RAIMONDO LANZA DI TRABIA

 

SARANITI: "STIAMO ONORANDO QUESTA MAGNIFICA MAGLIA"

 

LE PROBABILI FORMAZIONI DI PALERMO-VITERBESE

 

BOSCAGLIA: «NON POSSIAMO PIÙ PERMETTERCI SCIVOLONI»

 

BOSCAGLIA: «STIAMO FACENDO BENE MA NON DOBBIAMO ESALTARCI»





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *